Tre gol per continuare a crescere

 Scritto da il 5 Ottobre 2022 alle 17:24  Aggiungi commenti
Ott 052022
 

Pronti, via! Neppure il tempo di goderci la vittoria contro il Licata che già questo mercoledì ancora in campo, stavolta al Massimino, per la sfida contro la Vibonese del Presidente Caffo, compagine che altre volte ha incrociato i rossazzurri in serie C.

La necessità di limitare i costi e l’imprevisto pareggio interno con la speranza di vedere meno supporter catanesi sugli spalti,  hanno spinto la Società calabrese a declinare l’invito del  Catania per spostare alle 20,30 l’orario fissato dalla Lega e quindi, con una cornice ridotta di spettatori il Massimino ha accolto le due squadre schierate con un 4/3/3 a specchio.

I rossoblu partivano con Rendic tra i pali, difesa affidata agli over Sperandeo, Tazza, Bonnin e al 2002 Nallo, a centrocampo De Marco,Basualdo ed Anselmo con gli avanti Szymanowski, Hermaiz e Balla.

I rossazzurri rispondevano ancora con  Bereth, Castellini, Lorenzini, Somma e Rapisarda, Rizzo e al rientro  Lodi e Vitale mentre in attacco era il turno di Forchiglione accanto a Giovinco e Sarao.

In maglia rossazzurra e bianca per gli ospiti, il signor Picardi di Avellino alle ore 15.00 dava inizio alla sfida con le squadre che si studiavano ed al quarto minuto Forchiglione veniva abbattuto palla al piede da Basualdo che guadagnava il giallo e sulla relativa punizione di Lodi, Sarao raccoglieva il lancio di testa ed appoggiava la palla all’accorrente Vitale che di esterno destro portava in vantaggio gli etnei.

La Vibonese ripartiva alzando il baricentro però era Sarao ad avere una buona occasione su passaggio di Forchiglione all’undicesimo ma, pressato da un difensore, sfiorava la palla che terminava fuori.

Al ventesimo, una galoppata di Forchiglione veniva fermata con un intervento falloso e pericoloso ancora di Basualdo che stavolta si vedeva sventolare il rosso dall’attento arbitro toscano.

Al venticinquesimo su un contrasto a centrocampo, era Rizzo a finire sul taccuino dei cattivi e la partita continuava con ritmi lenti da parte calabrese, mentre il Catania si affidava a brucianti ripartenze ed al trentesimo,  su una di queste,  Sarao ci provava da posizione defilata e poi era Forchiglione ad avere una buona palla dopo essersi involato verso l’area avversaria ma calciava a lato.

Al trentacinquesimo , su altra ripartenza rossazzurra, Randic usciva fin quasi al centrocampo, ma la parabola di Sarao, diretta verso la porta sguarnita, veniva raccolta da un difensore, negando così la gioia del gol al centravanti etneo.

Nient’altro da segnalare per il primo tempo se non  lo spettacolo delle due curve rossazzurre,  che senza alcuna interruzione hanno intonato quei canti e cori tanto cari a tutti noi.

La ripresa iniziava con uno sfortunato palo colpito da Forchiglione da posizione decentrata e subito dopo Szymanowski tirava in porta ma Bethers si accartocciava in presa sul pallone parando con facilità ripetendosi su Hernaiz respingendo a mano aperta un tiro di Balla solo dinnanzi a lui.

Al cinquantunesimo Forchiglione aveva la palla per il 2-0  ma Randic non voleva essere da meno al suo collega e respingeva di corpo.

Gli etnei comprendevano che era necessario chiudere il match e la partita acquisiva maggior brio grazie anche, rispetto alle precedenti, per la maggiore ricerca di fraseggi a centrocampo.

Al cinquantaseiesimo Sarao veniva tra gli applausi richiamato negli spogliatoi e Jefferson prendeva il suo posto al centro dell’attacco.

Al cinquantasettesimo ci provava anche Vitale ma Rendic annullava il pericolo e subito dopo Szymanowski calciava un diagonale senza pretese. Al minuto sessanta Vitale serviva in area Jefferson che non si faceva pregare a raccogliere di testa e spediva in rete il pallone consegnando il doppio vantaggio al Catania.

Dopo il gol, seconda sostituzione del Catania con Sarno a rilevare Giovinco e poi era il turno di Palermo per Rizzo.

Il secondo gol tranquillizzava gli etnei che comunque cercavano ancora la via della rete, infatti  al settantacinquesimo ci provava Sarno ma il suo diagonale finiva di poco fuori e tre minuti dopo Lodi lasciava il posto a Bani che, appena entrato, assisteva al gol di Forchiglione che insaccava su improvvida uscita di Rendic  macchiando la sua prestazione fino a quel punto perfetta.

A otto minuti dalla fine Boccia, rilevava tra gli applausi   Forchiglione di certo il migliore oggi tra gli etnei e Rapisarda, sul finire, stava per ingannare Rendic che toccava la palla spedendola in angolo ma al novantesimo erano gli ospiti con Albisetti a colpire la traversa su disattenzione etnea.

Si chiudeva così una partita che pensavamo ostacolo più importante di quello vissuto in questo pomeriggio di sole al Massimino.

Una partita nella quale si è visto, rispetto alla scorsa domenica, maggior fraseggio e buoni movimenti in particolare sulla fascia sinistra del campo.

Un Catania che cresce a vista d’occhio, con buon amalgama tra veterani ed under.  C’è ancora tanto da migliorare ma siamo sicuri che il tempo sarà la ricetta giusta per riuscirvi.

  16 Commenti per “Tre gol per continuare a crescere”

  1. Ip Address: 151.66.212.186

    Buonasera a tutti ❤️💙 ottima analisi quella fatta da raggio libero la squadra oltre a vincere , convince sempre di più,. si incomincia anche a ingranare sotto l’aspetto tattico e fisico, con dei bei fraseggi a tutto campo e palla a terra , e come giusto che sia il primato in classifica a punteggio pieno è stra meritato , da domani testa al Castrovillari

  2. Ip Address: 95.250.153.187

    Altri tre punti ma ancora a braccetto con il Lamezia in classifica.finalmente qualche fraseggio in piu al centrocampo con un Forchiglionedavvero ispirato. Vedrei insieme Forchiglione e Chiarella farebbero impazzire i difensori .
    Adesso il Castrovillari atra squadra di categoria che ha battuto il Licata fuori casa ma comunque testa alta e pedalare

  3. Ip Address: 109.117.245.40

    Buonasera, mi dispiace dirlo ma ho la percezione che questo sito si stia spegnendo. Anche se non ho il piacere di conoscere Spirito libero nonostante il suo impegno a inquadrare le partite non si riesce più a coinvolgere nelle discussioni i partecipanti al forum. Non credo che le tragiche vicende societarie degli anni passati erano più interessanti dell’attuale società. Mi auguro che la squadra continui con i successi e ci porti fuori dalla lega dilettanti il più presto possibile. L’entusiasmo che c’è intorno alla società spero coinvolga anche Voi per riaccendere questo sito.

  4. Ip Address: 151.66.210.122

    Hai perfettamente ragione Fabio, c’è da dire che tanta gente se né andata via il perché? Bho oppure hanno creato altri siti, personalmente ho sempre scritto in questo sito e lo continuerò a farlo,

  5. Ip Address: 176.62.157.130

    Ben spiegato da Raggio Libero il trascorso della partita.
    In effetti si sono viste trame di gioco che nelle precedenti partite non di erano viste.
    Trovo l’impiego di Lodi indispensabile per la qualità del gioco a centrocampo.
    I giovani corrono tanto e hanno delle evidenti qualità. C’è da ben sperare.
    Sempre Forza Catania.

  6. Ip Address: 95.233.23.88

    Fabio hai pienamente ragione, anche se.. per esperienza sono stato in altri siti e dove c’è troppa gente c’è sempre l’imbecille di turno che fa scattare l’insulto, quindi si un po’ di argomentazioni in più ci stanno ma penso che è meglio essere pochi ma buoni
    FOZZA CATANIA

  7. Ip Address: 2.45.152.24

    ottimo articolo come sempre, finalmente si vedono trame di gioco che hanno portato a segnare tre gol e molte altre azioni pericolose potevano fa diventare il risultato più rotondo, ad ogni buon fine è stata una giornata di festa al Massimino.

  8. Ip Address: 45.9.76.16

    Salve ragazzi
    Non scrivo più perché non vedo le partite del Catania in TV e pagare per vedere il Catania in serie D non mi va proprio. Ma questo é un problema personale. Sono anche troppo lontano per capire cosa succede con il Catania e gli anni passati mi hanno tolto tanta passione.
    guardo i risultati e con raggio libero in qualche modo le partite le “vedo”
    Saluti a tutti
    e ciao Mexxican

  9. Ip Address: 88.75.188.61

    Credo che un punto importante sia anche quello espresso da Jama jama. Molta gente è da negativamente impressionata dalla scarsa preparazione e dalla poca capacità manageriale delle scorse gestioni e quindi si ritrova disillusa a seguire con distacco le sorti del nostro amato Catania. Troppe volte ci siamo emozionato e illusi che potesse essere la volta buona per risalita la china e regolarmente ci siamo dovuti ricredere. Adesso molti restano in attesa di conferme prima di riprendere a sperare e ad esaltarsi, ed in fondo è anche giusto così. Se la società dimostra di essere affidabile e volere davvero il ritorno nei palcoscenici maggiori e quindi investire in questa prospettiva, vedrai che molta gente si riavvicinerà anche al forum. Accuntu nuattri semu ccà😉 Fozza Catania

  10. Ip Address: 31.156.64.250

    Non amo le chat e social di qualsiasi genere ma l’unico sito dello Sport che ho frequentato e continuerò a fare è questo dove c’è tutta gente educata e per bene. Riguardo il Catania come detto già in precedenza dispone di una buona rosa ed un allenatore che conosce bene la D. Penso che in qualche modo riusciremo nell’impresa ma non sarà una passeggiata. .

  11. Ip Address: 101.58.54.91

    Sono d’accordo con Vincenzo non sarà una passeggiata ma visto come giocano le nostre avversarie più quotate abbiamo buone possibilità di vincere il campionato.Sono molto contento della nuova proprietà e sono convinto che ritorneremo presto in serie A

  12. Ip Address: 151.34.229.203

    D’accordo con i vostri commenti c’è da sudare in ogni caso. Ciao jamajama come stai? Torna a tifare e anche a scrivere ❤️💪💙

  13. Ip Address: 151.57.253.88

    Anch’io sono convinto che non sarà una passeggiata. La squadra c’è ed ha ampi margini di miglioramento. Importante è non perdere concentrazione ed umiltà. Un abbraccio a tutti

  14. Ip Address: 87.1.103.87

    Buongiorno a tutti i veri tifosi. Mi accosto a questo forum perché noto che è frequentato da persone serie. Dopo tanti anni che seguo il Catania, quest’anno ho fatto l’abbonamento in tribuna A, sono un over 65, e mi sto affezionando a questa società e a questi ragazzi che sudano veramente la maglia. Anch’io credo che non bisogna abbassare la guardia, ma i valori in campo sono nettamente superiori e alla fine vinceremo il campionato con qualche settimana di anticipo. Grazie per l’ospitalità.

  15. Ip Address: 151.66.210.122

    Buongiorno e buona domenica a tutti ❤️💙 a quando pare anche oggi lo stadio Massimino è strapieno e stiamo parlando di una partita della quinta giornata di serie D 💪 , benvenuto Giuseppe

  16. Ip Address: 151.66.210.122

    💪 💪💪 VITTORIA ❤️💙 UN GRANDE CATANIA 4-0 E PUNTEGGIO PIENO

 Lascia un commento

ATTENZIONE: I contenuti dei commenti rappresentano ESCLUSIVAMENTE il punto di vista dell'autore. Nei commenti e' vietato compiere o indurre a compiere qualsiasi tipo di reato, ed e' vietato Danneggiare, lesionare in alcun modo i diritti altrui. E che il commento non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante. La Redazione si riserva il diritto di rimuovere i commenti che violino le precedenti regole a suo insindacabile giudizio. Gli IP sono registrati ed utilizzati in caso di controversie per intraprendere percorsi legali contro i molestatori.


(Richiesto)

(Richiesta. Non sarà pubblicata)

Question   Razz  Sad   Evil  Exclaim  Smile  Redface  Biggrin  Surprised  Eek   Confused   Cool  LOL   Mad   Twisted  Rolleyes   Wink  Idea  Arrow  Neutral  Cry   Mr. Green

su
giu