Catania in Lega Pro con (-9)

 Scritto da il 29 agosto 2015 alle 22:52
Ago 292015
 

FIGC
Roma, 29 agosto 2015 CORTE FEDERALE D’APPELLO SEZIONI UNITE, RIUNIONE GIOVEDÌ 27 AGOSTO 2015, Proc. n. 1244/1064pf14-15/SP/ac del 28.7.2015
1. Ricorso Sig. PABLO GUSTAVO COSENTINO (all’epoca dei fatti Amministratore Delegato della Società Calcio Catania Spa)  avverso la sanzione della inibizione di anni 4 e ammenda di € 50.000,00 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Com. Uff. n. 15/TFN del 20.8.2015) RESPINTO.

2. Ricorso Sig. DI LUZIO PIERO (titolare di un contratto con la Società Genoa Cricket Football Club)
avverso la sanzione della inibizione di anni 5 più la preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC, in continuazione, e ammenda di € 150.000,00 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Com. Uff. n. 15/TFN del 20.8.2015)
PARZIALMENTE ACCOLTO e, per l’effetto, riduce l’ammenda ad € 50.000,00 (cinquantamila/00). Conferma nel resto. Respinge l’istanza di stralcio.

3. Ricorso Sig. PULVIRENTI ANTONINO (all’epoca dei fatti Presidente della Società Calcio Catania Spa) avverso la sanzione della inibizione di anni 5 e ammenda di € 300.000,00 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Com. Uff. n. 15/TFN del 20.8.2015)
La C.F.A. dà atto della RINUNCIA formalizzata in sede di udienza e dichiara ESTINTO il procedimento.

4. Ricorso CALCIO CATANIA avverso la sanzioni della retrocessione all’ultimo posto del Campionato di Calcio Serie B S.S. 2014/2015, con la penalizzazione di 12 punti in classifica, da scontarsi nel campionato di competenza della stagione sportiva 2015/2016 e ammenda di € 150.000,00 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare Com. Uff. n. 15/TFN del 20.8.2015) PARZIALMENTE ACCOLTO e, per l’effetto, riduce la penalizzazione a punti 9 (nove) in classifica da scontarsi nel campionato di competenza Stagione Sportiva 2015/2016. Conferma per il resto.

Il Teramo deve rinunciare alla Serie B, nella prossima stagione  sarà costretto a giocare ancora in Lega Pro, con  -6 punti in classifica.

Anche il Savona coinvolto nella combine con il Teramo, si è visto accogliere parzialmente il ricorso dalla Corte federale d’appello, risalendo in Lega Pro, ma,  sarà costretto a partire da -6 punti in classifica.
Sia al Teramo che al Savona è stata inoltre inflitta un’ammenda di 30mila euro.

Il Calcio Catania prende atto del parziale accoglimento del ricorso inoltrato alla Corte Federale d’Appello e annuncia che ricorrerà ulteriormente. L’ampia collaborazione dell’ex Presidente Antonino Pulvirenti, riconosciuta dalla Procura Federale in entrambi i gradi di giudizio, e la certezza che nessun risultato delle partite contestato è stato alterato, inducono la Società a ritenere eccessiva la sanzione così determinata.

  19 Commenti per “Catania in Lega Pro con (-9)”

  1. Ip Address: 91.253.19.112

    Non sono un esperto in materia , ma a quando pare stiamo pagando solo noi

  2. Ip Address: 91.253.19.112

    CATANIA, la società ricorre al Collegio di garanzia del Coni. La nota ufficiale
    29.08.2015 22:20 di Andrea Carlino
    articolo letto 1063 volte

    Dopo la sentenza della Corte d’Appello Federale che condanna il Catania alla retrocessione in Lega Pro con 9 punti di penalizzazione e l’ammenda di 150mila euro, i legali del club faranno ricorso presso il Collegio di garanzia del Coni, il terzo grado della giustizia sportiva.

    Ecco la nota della società rossazzurra: “Il Calcio Catania prende atto del parziale accoglimento del ricorso inoltrato alla Corte Federale d’Appello e annuncia che ricorrerà ulteriormente. L’ampia collaborazione dell’ex Presidente Antonino Pulvirenti, riconosciuta dalla Procura Federale in entrambi i gradi di giudizio, e la certezza che nessun risultato delle partite contestato è stato alterato, inducono la Società a ritenere eccessiva la sanzione così determinata”.

  3. Ip Address: 94.160.121.76

    mi sembra questo grado di giudizio spropositato e avvilente contro una combine che in campo non a alterato il risultato, certo una punizione ci voleva ma questa e esagerata ripeto se era rivolta contro altre squadere di grosso calibro vedi juve il giudizio sarebbe stato piu favorevole come lo e stato tempo fa in b con loro senza penalizzazioni.
    per cui fa bene la societa a ricorrere ancora. ce accanimento per una punizione eccessiva che colpisce la citta’ e i tifosi che colpe non ne anno.

  4. Ip Address: 91.253.89.139

    Buongiorno se buona domenica a tutti

  5. Ip Address: 91.253.89.139

    CATANIA, Petkovic verso la Virtus Entella
    30.08.2015 08:38 di Andrea Carlino
    articolo letto 753 volte

    Il Catania si muove sul fronte del calciomercato. Le cessioni di Maniero e Rosina al Bari dovrebbero sbloccarsi nelle prossime ore. In uscita c’è da segnalare l’assalto della Virtus Entella, prossima al ripescaggio in Serie B all’attaccante croato Bruno Petkovic. Lunedì si dovrà decidere anche per Juan Ramos su cui c’è un sondaggio della Dinamo Zagabria. Sfuma, in entrata, il passaggio di Caetano Calil in rossazzurro: il giocatore della Salernitana, infatti, è vicinissimo al Modena.

  6. Ip Address: 212.35.19.138

    Buongiorna a tutti. In particolare a Mexxican (sei sempre presente)

    L’italia é sempre l’italia. Figli e figliastri.

    Ritornando alla squadra. Questi giocatori sono di categoria? Anche con -9 si riesce almeno a mantenere la categoria?

    Non so assolutamente niente della lega pro. Dunque vi invito a farmi capire dove possiamo arrivare.

    Vedo che più di mille abbonamenti sono stati venduti. Il CATANESE non lascia mai il CATANIA!!
    catanesi e d’intorni tutti pazzi! Stavolta siamo veramente PAZZI!!

  7. Ip Address: 37.227.56.165

    Grazie jamajama purtroppo l’Italia e questa , per fortuna il tofoso rossazzurro va in contro tendenza senza farsi intimidire dalla republica delle banane

  8. Ip Address: 37.227.56.165

    Jamajama , se poi vivi all’estero ti accorgi ancora di più in che schifo viviamo da nord a sud,

  9. Ip Address: 87.16.145.151

    Ciao Jamajama, a mio modesto parere la lega pro e’ infernale. Una sola promessa per girone, poi la seconda e la terza ai play off con le due migliori quarte di tutta la lega pro. Ci siamo passati già. Stavolta partiamo da meno 9 che e’ un handicap pesante per una squadra rivoluzionata in tutti i suoi elementi e che ha affrontato la preparazione in ritardo, come evidenziano le tre sconfitte subite con 6 gol del passivo e 2 segnati. Riguardo al nostro girone da temere la Juve Stabia dell’ex Pancaro, il Benevento che da tre anni arriva secondo e cade ai play off, il Matera andato a sorpresa l’anno scorso ai play off, poi il Lecce che quest’anno non vuole sbagliare, la Casertana, una squadra tosta, ed aggiungerei adesso le due siciliane Akragas e Messina che si scateneranno contro di noi. Altro handicap e’ rappresentato dal girone a 18 anziché a 20 come lo scorso anno, e per chi ha un handicap affrontare meno sfide diventa una ulteriore difficoltà. L’anno scorso si andò ai play off con 70 punti su 114 disponibili, ma quest’anno saranno 102. Quindi la media punti che fu dell’anno scorso di 1,60 quasi 70 dovrebbe portare ai play off quest’anno con 63 punti, ma per noi avendo la penalizzazione vuol dire farne 72. Settantadue punti in 34 partite, credo che l’asticella sia troppo alta, salvo miracoli e prestazioni da favola ma questa squadra al momento non credo sia già rodata per partire a razzo e restare in alto Sino alla fine. Auguriamoci di vedere sudore, impegno e prestazioni che onorino la maglia almeno per questa stagione. Ovviamente mio modestissimo parere personale.

  10. Ip Address: 91.253.206.162

    Live – Ata Hotel – Catania – Russotto: affare in dirittura d’arrivo

  11. Ip Address: 91.253.206.162

    Pare anche Calil

  12. Ip Address: 151.54.25.16

    Credo sia la prima volta in assoluto che ben due sentenze vadano oltre le richieste del Procuratore Palazzi; correggetemi se sbaglio.
    Questo accade perché c’è di mezzo una squadra del sud e per giunta di nome Catania.
    Nulla da dire , negli ultimi trent’anni abbiamo fatto la giurisprudenza nel calcio, ricordo le lotte al Tar e la guerra con Carraro.
    Io lo scrissi già a fine giugno che sarebbe finita così, non ci voleva mica un mago per prevedere tutto ciò.
    Adesso?
    Boh, non conosco la Lega Pro né i suoi giocatori, mantenere la categoria con i punti di penalità iniziali, questo può essere l’obiettivo primo.
    Stanno comprando buoni giocatori? Boh.
    Il tempo dirà cosa ci aspetta; cosa ci aspetta nel prossimo campionato???
    Però conoscendo ormai benissimo il proprietario del Catania, mi permetto di azzardare la risposta:” nulla di buono”

  13. Ip Address: 79.32.111.248

    Giorno a tutti, perplesso ha ragione, la prima volta che si va ultra petita ovvero le richieste della procura federale. Anomalia giuridica assolutamente censurabile. Ciò premesso si continua a non capire che abbiamo nel diritto sportivo non tanto la distinzione tra delitto tentato e quello consumato, come nel diritto penale, ciò rileva per il codice sportivo ai fini della graduazione della sanzione, ma tra responsabilità diretta ed oggettiva. Il catania ha visto responsabili i tre vertici sportivi, presidente, ad, ds, con la aggravante della associazione a delinquere e la aggravante del fine delle scommesse illecite per la tentata o consumata frode sportiva. Pertanto non c’è alcun fumus persecutionis della federazione, ma solo imbecillita ‘e stoltezza di chi ha rappresentato e gestito il catania. Finiamola con i vittimismi, perché è il primo caso in Italia di un presidente proprietario reo confesso del più grande e grave reato sportivo. Dopodiché ognuno tragga le proprie valutazioni senza tuttavia continuare a interpretare ad uso e consumo di una frettolosa assoluzione o colpa della figc cattiva una situazione assurda che siamo costretti a vivere per fatto e colpa di Pulvirenti noi catanesi, tifosi o meno.

  14. Ip Address: 62.2.176.13

    Ciao ragazzi

    Mexxican hai azzeccato vivo in CH.

    Gius 65 hai ragione. Ho scritto di figli e figliastri. Ma quello che dici tu é giusto. Penso che qui in CH o in Germania se un presidente si compra le partite e lo confessa la squadra viene cancellata. (Anche se Blatter é svizzero……..).

    Se ho capito bene il presidente ha preso solo 5 anni e una multa. Ma il Catania resta in mano a questo delinquente.

    Dunque questo individuo fa ancora il bello e brutto tempo per il Catania (se non vuole non compra nessuno se vuole vende tutti i giocatori).

    E lo stesso abbiamo più di 1000 innamorati del CATANIA che comprano l’abbonamento!

    Ragazzi che CUORE!

    (scuste per il sbagli….)

  15. Ip Address: 62.2.176.13

    per Catanese a Napoli

    Grazie per il tuo parere. Dunque se ci salviamo é una buona cosa.

    Dovremmo fare 2.11 punti a partita. Dobbiamo vincere ca. 24 partite su 34!

    una Cosa difficile!!

  16. Ip Address: 88.41.50.162

    Giuseppe hai perfettamente ragione, sei del campo legale e vedi le cose con l’ottica professionale.
    Però io da semplice tifoso della domenica, non posso fare altro che notare che se è vero che il Catania ( per mezzo del suo ex-presidente e i compari) ha comprato le partite incriminate e giustamente è stato punito, nulla di nulla è accaduto a quelle squadre che hanno venduto le stesse partite.
    responasbilità oggettiva o non il risultato è che secondo le sentenze c’è chi ha comprato ma non c’è chi ha venduto…..
    Insomma siamo sempre li; due pesi e due misure.
    poi, personalmente reputo che la retrocessione 5 punti verso la squadra e la città erano una punizione più giusta; ma si vuole calcare la mano sulla squadra e sulla città, vere e proprie vittime di gente senza ideali…..

  17. Ip Address: 85.75.233.219

    Dài Catania non mollare!
    La società si sta muovendo! Sono convinto che torneremo più forti di prima.
    Sempre a sostegno.
    Rosso come il fuoco azzurro come il mare l’amore per il Catania non si può spiegare!

  18. Ip Address: 5.97.48.29

    Buongiorno a tutti

  19. Ip Address: 91.253.234.123

    ATA HOTEL EXECUTIVE, Russotto a un passo dal Catania
    31.08.2015 14:41 di Andrea Carlino
    articolo letto 13 volte

    L’attaccante Andrea Russotto è vicinissimo all’addio alla Salernitana. Il giocatore, che ha già disdetto il contratto d’affitto della casa in cui abitava a Salerno, avrebbe firmato un contratto triennale con il Catania.

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu