Diciottomila caffè

 Scritto da il 17 novembre 2015 alle 08:31
Nov 172015
 

bastianoni

Parafrasando la canzone di Alex Britti, questa la bevanda che i tifosi giallorossi sicuramente hanno sorbito sui banconi dei vari bar ubicati attorno allo stadio di casa. Caricati a molla dai media locali ed intervenuti a quella prova che doveva rappresentare il riscatto della città contro l’odiata Catania forti del primato in classifica e sicuri di poterlo consolidare aiutati dal disposto del comitato per la sicurezza che ha inteso privare ai supporter catanesi di poter seguire ed accompagnare con i loro inni la squadra in trasferta. Davanti a queste iniziative di massa che vedevano coinvolte anche le scolaresche, Mister Pancaro ha risposto con la messa in campo di una squadra equilibrata convinto come non mai, a questo punto, che la partita avrebbe dovuto necessariamente giocarla in avanti la squadra di casa, ed ai rossazzurri non poteva rimanere che sfruttare veloci ripartenze da affidare a Russotto e Calderini con Calil punta centrale a ricevere gli eventuali palloni filtranti che il trio del centrocampo affidato ad Agazzi, al folletto Scarsella e al rientrante dal primo minuto Musacci sarebbe riuscito a mettere a sua disposizione.

Stavolta la difesa sarebbe stato il settore più esposto ed a quello poneva Parisi a destra, con il solito Nunzella a sinistra ed al centro, tenuto conto degli indisponibili, piazzava Pelagatti e Bergamelli, entrambi non nelle migliori condizioni. In porta il confermatissimo Bastianoni al quale tutto il popolo rossazzurro indirizzava a raccolta i migliori strali augurali nella speranza che i dubbi sulle sue trascorse prestazioni venissero cancellati già da questa sfida. Un tifo corposo ed incessante accompagnava il fischio di inizio delle ostilità e da subito veniva confermato il pensiero di Pancaro sul trend tecnico della gara. E proprio nei minuti iniziali il Messina si faceva pericoloso con Cocuzza che sparava addosso al numero uno etneo che si salvava con un intervento goffo ma efficace.

La risposta rossazzurra non si faceva attendere con Calderini, sempre più in veste di lupo solitario anziché di corista orchestrale. All’ottavo minuto, una nuova tegola si abbatteva sul capo del mister rossazzurro che portava il nome di Russotto, il veloce e incisivo attaccante di fascia che doveva lasciare il campo per un infortunio che apprendiamo lo terrà fuori dai campi di gioco per più di un mese. Sostituito da un Plasmati ancora freddo ed in fase di rodaggio, i cui limiti si sono visti pochi minuti dopo al momento del tiro verso la porta avversaria calciando alle stelle una facile conclusione a rete, costringeva Calil a spostarsi nella posizione di esterno sinistro, non consona al suo ruolo.

I minuti finali del primo tempo e gli iniziali della ripresa, offrivano ancora una parvenza di spettacolo, sempre calante col passare dei minuti durante i quali le squadre mostravano di gradire il pareggio a reti inviolate. Immancabile il fischio finale dopo quattro minuti di recupero che accompagnava i giocatori negli spogliatoi ed il pubblico ai bar.

Il risultato finale ci consegna due squadre ben impostate e pericolose, ma da questo poter parlare per entrambe di ammazza campionati ce ne vuole. Riguardo al Catania le troppe assenze dovute ad infortuni, in previsione di partite difficili, ci impongono di tenere i nervi saldi e di affidarci alle scelte dell’ex difensore di Lazio e Milan con fiducia, sebbene cresce il coro di quanti ritengano necessario un suo giudizio per il prolungato impiego in porta di Bastianoni cui anche ieri alcuni episodi, anche legati ad un semplice rinvio, non lo pongano ai più tra i preferiti da vedere tra i pali.

Certamente avrà le sue ragioni, basta conoscerle!

  26 Commenti per “Diciottomila caffè”

  1. Ip Address: 87.18.13.162

    Buongiorno raga!

    Buono il commento Raggio Libero.

    Stamattina cielo coperto con foschia e la temperatura e’ freddina.

    Ennesima ruberia anche nel calcio

    Copia e incolla da Repubblica

    I fondi neri del calcio nell’inchiesta Infront: “Profitti indebiti”I fondi neri del calcio nell’inchiesta Infront: “Profitti indebiti”
    I rapporti della Finanza: affari con Tax & Finance. “Società fittizie” per i soldi. Lotito nelle carte.

    Nel proposito dei treni del gol non si e’ saputo piu’ nulla. I nomi dei giocatori corrotti dal Capotreno ancora non escono fuori! Mah!

    Buona giornata a tutti!

  2. Ip Address: 62.2.176.13

    Buongiorno Giorgio47 da Napoli
    Salve a tutti

    Io non ho capito perché mettere Plasmati e spostare Callil. Se Plasmati riesce a giocare solo per 60 minuti perché non mettere dentro subito Rossetti e tenere Calil al centro?

    Ai ragazzi si devono dare le opportunita di farsi vedere e apprezzare. Penso che Rossetti fisicamente stia meglio di Plasmati ed é anche un giocatore di fascia.

    Speriamo che Pancaro non vada in confusione………

    Forza Catania

  3. Ip Address: 87.18.13.162

    Giorno jamajama! 😉

    Dobbiamo sempre sperare managgia.

  4. Ip Address: 151.47.67.113

    Volevo,oggi scrivere qualcosa su quello che ha ricordato Giorgio47 da Napoli . Qualche mese fa si facevano i nomi dei giocatori presunti corrotti,adesso ,una volta punito severamente il corruttore, grande silenzio. Ma è giusto tutto questo?

  5. Ip Address: 87.16.146.108

    Si effettivamente non si sa Nulla sui presunti corrotti nelle combine dei treni del gol. Attendismo doeranzosi che la giustizia sportiva ci restituisca almeno i scattato punti confermando le richieste del procuratore dpfederale Palazzi. Con quattro punti in più in classifica posdiamo respirare e assestarci almeno a centro classifica. Incrociamo le dita

  6. Ip Address: 95.245.223.72

    Buongiorno raga’!

    Stamattina cielo coperto e la temperatura e’ freddina.

    Record di spettatori a Messina, ben 18.428 spettatori. per la gara contro il Catania.
    In Serie A cinque incontri hanno fatto meno di Messina e in Serie B manco una ci ha superati.

    Persi per diversi mesi Falcone e Russotto speriamo di recuperare Castiglia a centrocampo e Bastrini in difesa.

    Buona giornata a tutti!

  7. Ip Address: 91.252.211.110

    Buonpomeriggio a tutti

  8. Ip Address: 151.18.56.30

    Buonasera a tutti i tifosi rossoazzurri. La sfortuna ci perseguita anche attraverso bollettini infermieristici per nulla confortevoli. Tempi di recupero e infortuni. Non e’ facile fare tabelle con tempi certi di recupero per atleti di quel livello. In piu’ aggiungiamoci la risposta diversa di ogni fisico da atleta a atleta anche seguendo gli stessi protocolli terapeutici. A volte poi, avendo il Catania ormai spesso a che fare con giocatori fermi da settimane, ci sono infortuni diversi a ruota… si strappa da una parte, sta fermo, rientra e si strappa da un’altra parte. Per gli infortuni muscolari nessuno ha la bacchetta magica, forse si potrebbe piu’ che altro provare a vedere se le diagnosi fatte dopo l’infortunio siano giuste o dall’inzio venga sottovalutato il caso con conseguente allungamento in corso di recupero.

  9. Ip Address: 87.17.18.181

    Buongiorno raga’!

    Stamattina giornata di sole e la temperatura e’ freddina.

    “I treni del gol”, il Tribunale Federale Nazionale esamina i deferimenti

    Copia e incolla da Redazione Sicilia Journal 19/11/15 Sport

    Nella giornata di oggi, alle ore 11.00 presso la sede di via Campania, si riunirà il Tribunale Federale Nazionale presieduto da Sergio Artico per esaminare i deferimenti del Procuratore Federale nei confronti dell’ex Direttore Sportivo rossoazzurro Daniele Delli Carri, Fernando Arbotti, Gianluca Impellizzeri e della società Catania Calcio riferiti al procedimento per illecito sportivo svoltosi l’11 agosto 2015.

    Speriamo raga che non ci sgonfiano i nostri “gioielli” con questi deferimenti. 👿

    Buona giornata a tutti!

  10. Ip Address: 151.44.135.25

    Speriamo che non infieriscano ancora,in modo che la squadra possa ritrovare quella tranquillità ,secondo me, un pò perduta.Aspettiamo,sempre che la giustizia sportiva vada in tutte le direzioni e non solo continuamente verso una sola parte.Filippo46 come mai non commenti da tempo?

  11. Ip Address: 87.17.18.181

    Buonasera raga!

    Errore della Procura di Catania.

    Arbotti sara’ libero di circolare dove vuole ma lo attende il processo sportivo.

    INCHIESTA ‘I TRENI DEL GOL’, la Cassazione annulla istanza di arresto per Arbotti
    19.11.2015 17:29 di Andrea Carlino Twitter: @acarlino85

    E’ stata annullata dalla Corte di Cassazione l’ordinanza di custodia cautelare a carico del procuratore sportivo Fernando Arbotti, arrestato dagli agenti della Digos lo scorso 23 giugno su mandato della Procura di Catania, nell’ambito dell’inchiesta ‘I Treni del gol’. Accolta in pieno la tesi portata avanti dal collegio difensivo composto dagli avvocati Angelo Sbrocca e Nicolino Cristofaro
    La decisione di annullare l’ordinanza di custodia di fatto fa emergere come, secondo i giudici della Cassazione, l’arresto di Arbotti non si doveva ordinare né compiere e il procuratore molisano ha trascorso tra domiciliari e obbligo di dimora oltre 4 mesi con misure cautelari che hanno compresso la sua libertà personale.

    Buona serata a tutti!

  12. Ip Address: 87.17.18.181

    Ultim’ora!

    il processo è stato sospeso perché Delli Carri e Arbotti hanno ricusato il presidente Artico in quanto ha già presieduto il primo processo e quindi non può giudicare, secondo loro, con serenità questo..quindi ora devono decidere su questa istanza e poi riprenderà, forse, con un altro Collegio giudicante se accettano la ricusazione…

    INCHIESTA ”I TRENI DEL GOL, sospensione del procedimento federale dopo ricusazione presentata da Delli Carri
    19.11.2015 18:25 di Andrea Carlino

    Nuovi aggiornamenti per il Catania arrivano dal Tribunale Federale Nazionale presieduto dall’avvocato Sergio Artico. Dopo aver esaminato i deferimenti del Procuratore Federale nei confronti dell’ex ds degli etnei Daniele Delli Carri e di Giovanni Luca Impellizzeri è stata disposta la sospensione del procedimento.

    Ecco il comunicato stampa emesso dalla Figc:

    In merito al filone sul calcio scommesse di Catania, in base all’istanza di ricusazione presentata da Daniele Delli Carri, all’epoca dei fatti direttore sportivo della società Calcio Catania e dall’agente di calciatori Antonio Arbotti, il Tribunale Federale Nazionale “ha sospeso il procedimento in attesa della decisione sulla suddetta istanza di ricusazione che viene devoluta ad altro collegio del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare diversamente composto”. Il TFN ha sospeso quindi i termini del procedimento, che vede coinvolti anche Giovanni Luca Impellizzeri, all’epoca dei fatti allenatore iscritto all’albo del Settore Tecnico e il Catania, disponendo che riprenda dopo la decisione sull’istanza di ricusazione.

  13. Ip Address: 87.1.204.10

    Ciao Armando, vi seguo quotidianamente con tanto piacere, apprezzo e condivido i vostri commenti. Un abbraccio a tutti a cominciare da Giorgio. Sempre FOZZA CATANIA

  14. Ip Address: 87.17.18.181

    Notte filippo 46! 😉

  15. Ip Address: 45.47.206.120

    Questa volta mi voglio proprio sbilanciare e vedo la nostra squadra vincere e convincere sabato contro il foggia.E’giunto , infatti, il momento di far seguire I fatti alle parole…Bisogna vincere e vinceremo SEMPRE FORZA CATANIA

  16. Ip Address: 80.182.91.113

    Buongiorno raga!

    Copia e incolla da catania…….

    Daspo per tre ultras catanesi e sei ultras della Casertana.

    19/11/2015

    Sono nove gli ultras che sono stato sottoposti al Daspo dalla Questura di Caserta in seguito ai fatti verificatisi prima e dopo Casertana-Catania dello scorso 19 ottobre.

    Sei di questi sono casertani, gli altri tre catanesi. I provvedimenti di Daspo emessi nei confronti degli ultras catanesi sono della durata di quattro anni per due di loro e di sette anni per il terzo. Nei confronti di quest’ultimo, “ritenuto uno dei capi ultrà della tifoseria catanese” come si legge nel comunicato diffuso dalla Questura di Caserta, il provvedimento è di durata maggiore perchè, in passato, era già stato sottoposto “ad analogo provvedimento emesso dal Questore di Bergamo ed aggravato dal Questore di Catania“.

    “Le indagini esperite nei giorni successivi – sottolinea la nota nella parte riguardante gli ultras catanesi daspati – consentivano di identificare e deferire alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di S. Maria C.v., tre ultras del Catania, ritenuti responsabili, a vario titolo, di resistenza, violenza e minacce a Pubblico Ufficiale, con l’aggravante di aver agito in numero superiore a 10 persone di cui una parte armata di aste, spranghe ed altri corpi contundenti atti ad offendere; istigazione a disobbedire alle leggi; lancio ed utilizzo di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive”.

    Sono nove gli ultras che sono stato sottoposti al Daspo dalla Questura di Caserta in seguito ai fatti verificatisi prima e dopo Casertana-Catania dello scorso 19 ottobre.

    Sei di questi sono casertani, gli altri tre catanesi. I provvedimenti di Daspo emessi nei confronti degli ultras catanesi sono della durata di quattro anni per due di loro e di sette anni per il terzo. Nei confronti di quest’ultimo, “ritenuto uno dei capi ultrà della tifoseria catanese” come si legge nel comunicato diffuso dalla Questura di Caserta, il provvedimento è di durata maggiore perchè, in passato, era già stato sottoposto “ad analogo provvedimento emesso dal Questore di Bergamo ed aggravato dal Questore di Catania“.

    “Le indagini esperite nei giorni successivi – sottolinea la nota nella parte riguardante gli ultras catanesi daspati – consentivano di identificare e deferire alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di S. Maria C.v., tre ultras del Catania, ritenuti responsabili, a vario titolo, di resistenza, violenza e minacce a Pubblico Ufficiale, con l’aggravante di aver agito in numero superiore a 10 persone di cui una parte armata di aste, spranghe ed altri corpi contundenti atti ad offendere; istigazione a disobbedire alle leggi; lancio ed utilizzo di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive”.

    Buona giornata a tutti!

  17. Ip Address: 151.57.112.9

    Sempre ,le solite lungaggini della giustizia sportiva! Cari amici rossoazzurri non facciamoci illusioni! Dobbiamo fare quadrato ed affidarci alla forza di reazione della nostra squadra! In passato il Catania ne ha affrontato di peggio ma ha dimostrato orgoglio e attaccamento ai colori sociali. Sono sicuro che con il Foggia ritroverà lo spirito giusto per risalire Sempre forza Catania! Sono contento di averti letto Filippo46! Saluti a tutti!

  18. Ip Address: 87.16.69.190

    Buonasera ragazzi, oggi è’ già vigilia e domani siamo attesi da una partita difficile. Il Foggia e ‘ una signora squadra, ben messa in campo e vogliosa di cancellare la pesante e immeritata sconfitta in casa contro il Monopoli che assolutamente non meritava di perdere e nemmeno di pareggiare. Partita decisa in primis dal portiere bianco verde che è’ riuscito a parare due rigori oltre anche all’imparabile. Speriamo bene e forza Catania.

  19. Ip Address: 82.55.101.56

    Buongiorno raga!

    Stamattina cielo grigio con foschia e la temperatura e’ un po fredda.

    Stasera alle 20 e 30 un solo grido forza Cataniaaaaaaaaaaa!

    Buona giornata a tutti!

  20. Ip Address: 79.19.96.70

    Buuongiorno a tutti seguo con piacere i vostri commenti,spero che le cose vadano meglio.sempre forza catania.Scusate se non mi sono fatto sentire che non abbia più scritto qualche mio commento…..ciao a tutti a presto.

  21. Ip Address: 5.168.90.88

    Buongiorno a tutti i tifosi rossoazzurri e buon sabato….Il Foggia, metterli in difficoltà sulle fasce, velocità, fraseggio e attenzione ai cascatori! Forza Catania tre punti e avanti!!

  22. Ip Address: 91.253.167.243

    Buonasera a tutti ,Tra un po si inizia

  23. Ip Address: 151.31.60.96

    Come caspita si fa a vedere questa partita ? Sportube non funziona solo a me?

  24. Ip Address: 82.49.168.151

    Sembra che la nostra squadra sia diventata la brutta copia di quella ammirata nelle prime partite. Sovrastati in casa nel fraseggio, giocavamo come fossimo noi quelli fuori casa. Non ci siamo , campionato ormai anonimo come anonima la società .

  25. Ip Address: 80.180.151.136

    Buongiorno raga’!

    Il Catania non vince piu’!

    Ennesima delusione! Siamo quello che siamo cioe’ una squadra normale che gioca di rimessa alla viva il parroco.

    Buona domenica a tutti!

  26. Ip Address: 151.46.189.246

    Sono d accordo con il precedente commento! Preoccupato,penso che continuando così noi tutti tifosi dovremo soffrire fino alla fine! Da diverse partite,media punti da retrocessione! La partita l ha fatta il Foggia! Per lo meno per tre quarti,e la nostra squadra con,al massimo tre passaggi di fila. Calil fuori fase difesa che soffre e poi le solite due o tre occasioni clamorose sprecate ! Il meno peggio è stato Bergamelli che ha contrastato con efficacia il loro attaccante più pericoloso! Ragazzi sveglia! Mister Pancaro mettici riparo,anche perchè tutte le squadre di bassa classifica stanno facendo punti e punti!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu