Il passo del Gambero

 Scritto da il 19 gennaio 2014 alle 18:54
Gen 192014
 

Matri

I diretti concorrenti si fermano e il Catania non ne approfittata per staccarsi dalla zona retrocessione, ma cosi come facciamo a salvarci ????
Non è bastato il ritorno di Maran per rialzarci, non è bastato nemmeno Rinaudo per tamponare il centrocampo, qui la situazione è più grave, è la testa dei giocatori che non funziona… Passaggi elementari sbagliati, posizioni sul campo sbagliate, tiri in porta inesistenti, mai pericolosi cosi si può solo perdere, o il Catania cambia atteggiamento o è la fine di un sogno durato 8 anni.
La Fiorentina, perfetta sembra di aver fatto una passeggiata di allenamento al Massimino che una volta era una roccaforte invalicabile
Un Catania incapace di reagire, non cambia mai passo, solito compitino sul campo, un aspetto su cui Maran farà bene a riflettere.

Maran ha cercato inutilmente di scuotere i suoi inserendo subito nella ripresa Leto al posto di Rolin e poi anche Keko e Guarente ma la musica non è minimamente cambiata. I rossoazzurri, col morale sotto i tacchi e tartassati dai fischi delle curve, non hanno mai impensierito la retroguardia viola

Non c’è quasi più  nulla da dire su un incontro dove i rossazzurri non riescono a mostrare segnali di reazione capaci di invertire la rotta. La Fiorentina vince con merito. Male, malissimo il Catania, fa addirittura qualche passo indietro resta ultimo, assieme al Livorno, a quota 13, lontano da una salvezza che diventa sempre piu’ una chimera.

Maran:   Posso dire che abbiamo iniziato bene con un buon approccio ma poi dopo lo svantaggio non siamo più stati gli stessi. Troppi episodi negativi ci penalizzano e in questo senso bisogna crescere e lavorare. La Fiorentina dopo il vantaggio ha gestito la gara a piacimento. Dopo una prestazione come quella di oggi bisogna guardare gli aspetti positivi e cancellare subito quelli negativi. Purtroppo non voglio parlare degli assenti ma ci siamo ritrovati senza terzini destri e con Rolin che ha accusato un  problema alla spalla e non è potuto rientrare dopo l’intervallo. Da domani dobbiamo pensare a correre e cercare di eliminare i difetti. Io sto già pensando all’Inter. Fortunatamente siamo ancora a pochi punti dalla quota salvezza e questo è un aspetto positivo. La squadra cala la soglia di attenzione dopo aver subito la rete. Rinaudo? Ha fatto una buona gara nonostante le nostre difficoltà. Dobbiamo riconquistare i nostri tifosi con la prestazione e i risultati. Bisogna essere propositivi e non farsi prendere dalla paura e dall’ansia. Mercato? Io alleno 26 giocatori e non posso pensare ad altri elementi. Lodi? Il suo ritorno a Milano è importante perché con lui in campo il gioco è più fluido.

  112 Commenti per “Il passo del Gambero”

  1. Ip Address: 87.1.152.244

    Buonasera raga’!!!

    Il nipotino rompino adesso mi ha liberato il PC. :mrgreen:

    Minkia!!! Anche questa volta abbiamo perso!!! 😐

    Che dire raga’, il destino ci e’ contrario ed a scelto per noi, non voglio manco nominare “la frase”.

    Come ha scritto qualcuno “Il calcio non è una scienza esatta”!!!

    E noi non abbiamo la controprova se era la stessa squadra dell’anno scorso si rimaneva in Serie A.
    Ci mancano due soli giocatori e cioe’ Gomez e Marchese.

    Gli errori o gli orrori sono stati fatti all’inizio del campionato.

    Notte a tutti e forza sempre Cataniaaa!!!

  2. Ip Address: 79.22.171.84

    😛 e finiu u derbi pi n’atrannu :mrgreen: ,serie BBBBBBBBBBBBBBBBB 😆

  3. Ip Address: 5.86.85.207

    La verita’ e venuta a galla e la responsabilita’ ricade tutta sopra il presidente e i suoi collaboratori che hanno rovinato la squadra. hanno venduto i gioielli per prendere delle giufeche.
    Lo sapevo io che Matri avrebbe segnato a catania ,quello era un giocatore da prendere e invece noi prendiamo i bidoni galleggianti ,adesso a milano segnera’ immancabilmente palacio,milito e nagatomo e finalmente l’inter uscira’ dalla crisi. E poi ce’ la maledizione del fuori casa.

  4. Ip Address: 5.86.85.207

    le altre squadre quando vanno in svantaggio reagiscono il catania no, e proprio uno sbracamento generale, inutile fare ritiri ,proclami e altro,la musica e sempre quella adesso di canio se la ride.
    Basta si va in B ,si rifa’ un’altra squadra per competere nella cadetteria, ormai il sogno serie A e finito, tutto a un inizio e una fine.
    Le responsabilita’ sono note ormai.
    Si aspetta il verdetto finale diamo il cambio al palermo , bisogna accettare la realta’ i giocatori che a il catania sono buoni per la promozione.

  5. Ip Address: 93.65.192.113

    Non comprendo gli abbracci finali del Presidente ad alcuni giocatori che sono stati schierati in campo e hanno fatto solo da comparsa. Forse li ha salutati perche’ vanno viia? Speriamo.
    Se vogliamo vedere giocatori rossoazzurri giocare con anima e corpo guardiamo la Primavera. E’ stato bello. Peccato.

  6. Ip Address: 5.86.85.207

    vergogna e ancora vergogna ,tutti desiderano giocare contro il catania,e vittoria sicura. Non valgono il prezzo del biglietto,altro che fischi meglio starsene a casa,tanto non cambia nulla. I giocatori se ne fregano tanto lo stipendio lo prendono lo stesso.Se fanno i pagliacci al circo prendono il primo premio. Andate a lavorare. fate giocare la primavera e sti argentini mandateli in patria. Matri ne vale di 50 di sti argentini.

  7. Ip Address: 87.16.140.127

    L’ho detto e lo ripeto: il problema e’ di testa. Tutti che giochi chinano col pallone, nessuno che si smarca, prevedibili, inconcludenti, assenti. Mi sembra che abbiano il freno a mano tirato, non si propongono per non parlare del vuoto assoluto il difesa, malgrado i singoli non siano così male, ma se li fai giocare da squadra e’ vuoto assoluto. Ma com’è’ che non riusciamo a trovare una prima punta? Nemmeno floccari, ardemagni,mari lungo vogliono venire a Catania? Come mai? Maran ha tanto da lavorare, ma anche Pulvirenti che dovrebbe fare un analisi di coscienza sugli errori fatti in primus in tema dirigenziale. Adesso a Milano sperano di raccogliere punti contro una arrabbiata inter

  8. Ip Address: 5.86.85.207

    voglio vucinic,floccari rolando bianchi.

  9. Ip Address: 151.54.113.214

    Riporto anche qui le mie sensazioni e impressioni odierne postate nel precedente post:

    La verità, Signori miei, diaciamocela in faccia, guardiamo la classifica; c’è qualcuno che ci crede? realmente però, spogliandosi della veste di tifoso innamorato; chi ci crede ancora?

    Inuyile girarci attorno, siamo ormai in B, non vedo nulla che possa cambiare la rotta.
    in 20 giorni di mercato, la dirigenza si è accorta che la squadra fa cagare, se ne è accorta da tempo, e cosa ha fatto? Lodi e Rinaudo; non è il modo di agire di chi non vuole scendere nell’inferno della B;

    si doveva pianificare la ricostruzione di gennaio già nel mese di novembre e di dicembre quando si era capito che in estate si erano fatte mosse di mercato agghiaccianti per incompetenza e presunzione; invece che si fa? si va in vacanza in Uruguay e ce ne freghiamo di iniziare già il 6 gennaio con i ritocchi e con nuovi acquisti già presi; adesso che si fa? si aspetta il 31 gennaio? così siamo ancora più a fondo classifica? no, non credo.

    Pulvirenti e il suo vice argentino, l’entità misteriosa, già hanno deposto le armi;
    confesso che oggi non ho volutamente visto la partita, me lo sentivo finiva così; 11 brocchi ( armata brancaleone come l’ha battezzata il suo creatore ) non diventano 11 leoni sol perché cambia il condottiero; brocchi erano e brocchi sono rimasti, e tali resteranno; mettiamoci il cuore in pace; è finita.

    Chi ha l’eta mia ricorderà l’ultima discesa mesta in B, l’anno di D Marzio; stiamo ripercorrendo fedelmente quel cammino; inutile fare paragoni con le salvezze degli ultimi anni; lì c’era chi aveva capito cosa non andava e corse ai rimedi; si, diamo a Cesare quel che è di Cesare; LoMonaco sapeva porre rimedio ai suoi sbagli estivi, perché, vuoi non vuoi, ne capisce di calcio; l’ho criticato una vita, ma di calcio ne capisce; qui, nel Catania attuale, il progetto tecnico tattico di squadra a Cosentino ci pare una cotoletta; Pulvirenti ne capisce quanto noi, è un tifoso, il primo tifoso, ma non ne capisce più di tanto, e si vede……; Bonnano non so che ruolo ha; forse a chi l’ha visto?

    Quindi, fatte queste considerazioni, inutile prendetesela con Tizio e Caio; attrezziamoci per non perdere almeno la faccia; quanti ne prenderemo a Milano????
    Vergogna; io non ne vedrò più partite del catania; oggi già ho evitato di stare male, di soffrire; l’anno della discesa in B, fu traumatico per me abbonato a vedere, non voglio ripetere quell’esperienza.
    Grazie Presidente, grazie Senor Cosentino per quello che ci avete propinato.

  10. Ip Address: 46.18.137.116

    catania la vergogna del calcio

  11. Ip Address: 188.103.188.206

    Carusi, alzi la mano chi veramente credeva che con la fiorentina del miglior allenatore italiano (Vincenzo quanto ci manchi! Ma hai fatto benissimo ad andartene, qui sarsti stato sprecato) avremmo potuto fare punti. Come dice perplesso, spogliandosi da tifoso innamorato, non era plausibile fare punti contro una squadra fortissima, rinforzata da un Matri in vena di riscatto e con un Catania ormai sfiduciatissimo, il cui nuovo allenatore ha avuto la bellezza di appena tre allenamenti (!) per preparare la partita.
    La mia modesta opinione è che visto che non si vogliono comprare giocatori seri, ma solo scarsoni o infortunati, si poteva almeno fare lo sforzo di comprare un allenatore caxxuto, tipo Cosmi o Delneri, ma neanche quello si è voluto fare. Qulcun altro ha scritto precedentemente quello che ho sempre pensato, Maran l’anno scorso ha sfruttato l’onda Montella, una suqadra che giocava a memoria, ma non è cosa di gestire una squadra di persone senza più alcuna fiducia e che ormai si vedono (giustamente) in B. Spero che non tutto sia perduto solo perché vedo che ci sono altre tre squadre nelle nostre condizioni e magari chissà si può arrivare quartultimi a fine campionato, ma per farlo bisogna vincere gli scontri diretti, le grandi non sono cosa per noi. Bisogna vincere contro Sassuolo, Bologna, Livorno, e fare almeno punti con Chievo, Udinese e milan. E sperare che gli altri facciano peggio. U restu su chiacchiri.

  12. Ip Address: 94.164.229.41

    Non capisco questo tipo di critica che state facendo nei confrondi della società che a sbagliato campagna acquisti e evidente che la preparazione atletica non idonea vero ma da qua a dire che le persone scappano da Catania c’è n’è vuole un po’ . Mi pare che fino a qualche anno fa tutti eravamo d’accordo nel dire che la nostra piazza era il trampolino di rilancio per allenatori giocatori e altri addetti ai lavori

  13. Ip Address: 151.54.113.214

    Mexxican sai quale sarà il destino della maggior parte dei giocatori in caso di retrocessione? Gli argentini se ne fregano, nel loro paese hanno mercato, non gli importa granché; poi alcuni fine carriera, Plasil, Almiron, Legrottaglie smetteranno o troveranno squadra.
    Biraghi torna alla sede, Boateng pure, Keko e Alvarez vanno via gratis.
    Insomma non è che ci sia la disperazione, almeno a mio modo di vedere.

    Vero un tempo era diverso, tutti credevamo che la nostra società era trampolino di lancio verso il calcio che conta. Adesso…….dove è la società ???? Presidente e……chi altro? Quale società ????

    Una involuzione in negativo che non ha eguali a mia memoria. Peccato davvero.
    Però sarò sempre grato al Presidente, vero ciò che qualcuno ha scritto su un altro post, non si deve avere la memoria corta, ci ha regalato anni memorabili, non si può e non si deve dimenticare.
    Poi è stato soggiogato da qualcuno, non capirò mai perché ha deciso di farsi affiancare da uno straniero che non tiene alle sorti della squadra come uno di noi, chi sarà mai costui che non parla mai ne appare mai, perché ha deciso di distruggere tutto? Ma sempre riconoscente a Pulvirenti.

  14. Ip Address: 79.51.220.95

    il fatto che il presidente sia andato ad abbracciare i giocatori,è perchè,non essendo uno stupido,sa che il problema è “anche” psicologico,cercando di rinfrancarli,senza che i nostri fischi li demolissero definitivamente(non che siano stati sbagliati)….

    è bene e giusto ricordargli i problemi che vi sono e i pericoli che si corrono,(con manifestazioni,fischi,ecc.)…ma con giocatori afflitti,non si va da nessuna parte….. 😐

  15. Ip Address: 83.224.69.148

    Presidente Pulvirenti ! La prego di voler cortesemente leggere l’articolo che ho postato nel precedente post. Non mi deluda e non deluda le aspettative di tanti Suoi amici sinceri che sono stati e saranno sempre al Suo fianco! Grazie! JR

  16. Ip Address: 151.54.64.46

    PER SALVARCI SERVE UN MIRACOLO SPORTIVO DOPO LA SCONFITTA INTERNA PER 0-3 CON LA fIORENTINA.

  17. Ip Address: 151.54.64.46

    scusate per sbaglio ho scritto maiuscolo.

  18. Ip Address: 92.135.91.155

    Solo ora ho visto la partita e resto della mia idea , non catastrofica a differenza di quasi tutti, e spiego il perchè, logicamente e non da tifoso deluso, oggi il Catania ha giocato contro una signora squadra che per me lo ripeto dopo la Juve è la più forte del campionato, ha preso due gol in 5 minuti che avrebbero strocato chiunque, e poi continua a giocare senza il suo uomo migliore……..Barrientos, ma detto tutto questo mi dite a parte il pareggio all’ultimo minuto del Bologna chi è che ha preso punti dal Udinese fino all’ultima squadra? nessuno e faccio un plauso a Pulvirenti per l’abbraccio finale ad alcuni giocatori, bisogna crederci e crederci, u restu su sulu chiacchiari e tabbaccheri i lignu, fino all’ultimo il Catania lotterà e con tranquillità si salverà!!!!!

  19. Ip Address: 212.14.141.175

    E’ Vero bisogan crederci. Però concordo con Perplesso, la sua analisi è perfetta.

  20. Ip Address: 212.14.141.175

    Ragazzi il gioiello dell’ anno scorso si è rotto. La colpa è della Società. Ancora nessuno ha avuto il coraggio di dire perchè dopo aver sfiorato l’Europa si è fatta una campagna acquisti estiva da film dell’orrore. Gome svenduto (la scusa è stata che voleva giocare in Europa e poi tutti sappiamo come è finita col Metalist). Lo scambio Lodi- Tax senza nessun senso logico e la perdita di Marchese. Sono arrivati giocatori che non giocavano da mesi o da anni( Peruzzi disponibile solo a Dicembre – Freire chi la visto? – Monzon 3milioni e 800 non si è ambientato? Booooo!- Plasil contratto per un anno- ) Ma non si aveva un progetto. Come ha detto Perplesso l’anno prossimo la SQUADRA sarà da rifondare .

  21. Ip Address: 95.238.6.125

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo, chiarezza e alberto!!! 😉
    Qui Napoli e dintorni, cielo grigio come il mio cuore rossoazzurro!!!
    Concordo con “chiarezza”, bisogna crederci anche se , penso, il destino o la suerte c’e’ l’abbia con noi tifosi del Catania.

    Buona giornata a tutti!!! 😐

  22. Ip Address: 212.14.141.175

    Mentre il tempo passa , oggi siamo al 20 gennaio, si contiunuano a chiedere notizie e informazioni su giocatori che MAI e poi MAI verranno a Catania. Vargas del Napoli si è quasi accordato col Valencia, abbiamo anche diversi giocatori da piazzare in uscita (vedi Max Lopez) ma tutto tace.

  23. Ip Address: 79.27.43.83

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro ciao giorgio si pensava che con la venuta di maran avrebbe cambiato tutto ma in tre giorni non si possono pretendere miracoli bisogna crederci fino all’ultimo 😉 😉

  24. Ip Address: 79.13.101.19

    Buongiorno a tutti,Vittorio,comprendo quello che scrivi e il tuo ottimismo,anche se con parole diverse,anch’io ho scritto alcune cose che si conciliano con le tue,ma mi trovo concorde anche con alcuni argomenti di Perplesso e di altri tifosi che criticano con senso logico.

    Per quanto mi riguarda,non critico la sconfitta di ieri in se,soprattutto come dici tu,con una delle migliori squadre della massima serie e io aggiungo,con uno dei migliori tecnici in circolazione,ma critico la mancanza di una gestione competente che,immangabilmente si ripercuote sui giocatori e su tutto l’ambiente.

    Non possiamo pretendere che Maran abbia la bacchetta magica e risolvere problemi ed errori che sono nati in estate (con tanta responsabilità anche sua),continuati durante il campionato con responsabilità societari con la scelta di De Canio e persistiti durante il fermo delle festività natalizie con la conferma dello stesso.

    Anche sul fronte mercato,a mio avviso,si continua a perdere tenpo,perchè,abbiamo giocatori che non servono all’attuale causa del Catania.

    Leto,sarà anche un gran giocatore,ma ancora non è al 100% delle sue possibilità,Keko,quasi mai utilizzato,tanto vale cederlo e cercare di meglio,la stessa cosa vale per Monzon,Castro,ha avuto un’involuzione incredibile,magari non per responsabilità tutte sue,ma questa è la situazione e potrei continuare anche su altra gente poco o quasi mai utilizzata,allora,è d’obbligo fare una riflessione con domanda,tutti questi giocatori,possono servire alla causa del Catania? No,quando si deve intervenire?

    Altro punto di domanda,Ci sono dirigenti attualmente in carica nella società capace di fare da collante con i giocatori? i risultati dicono di no e allora,cosa si aspetta?

    Vittorio,concordo al 1000 per mille,il Catania ancora ha tutte le possibilità di salvarsi e anche abbastanza agevolmente,ma senza i giusti e immediati interventi del presidente,questo sarà molto difficile
    Non dobbiamo nasconderci dietro un dito,questo,questi è la realtà.

    Ho scritto e postato di corsa perchè sto andando via,se trovate qualche errore chiedo venia.

  25. Ip Address: 79.27.43.83

    La Fiorentina porta a casa un match fondamentale e dimostra che, con un terminale offensivo, può davvero competere per l’Europa che conta. Il Catania dovrà assorbire la mazzata psicologica in fretta, se vuole puntare a restare aggrappato alla massima categoria.

  26. Ip Address: 82.48.152.138

    Quando si gioca al calcio bisogna correre……i nostri correvano a tratti (forse).

    In difesa, i centrali devono fare i centrali e gli esterni gli esterni, altrimenti si cassariano e fanno solo minchiate.

    ….non ho parole….

  27. Ip Address: 82.145.217.15

    Improponibile la prestazione!!!! Sono troppo scosso, pure matti siamo riusciti a resuscitare!!!
    Non ho parole…….

  28. Ip Address: 79.27.43.83

    INTERVISTE
    SERIE A
    CALENDARIO
    STAGIONI
    GIOCATORI
    GALLERIA FOTO
    FOTO STORIA
    MURO
    FORUM
    FANTACALCIO
    Maran: “Non è possibile che un episodio negativo influisca su tutta la gara”
    di Antonio TorrisiInterviste 19/01/2014 6:43

    Maran ritorno amaro
    Maran ritorno amaro
    Il mister del Catania, Rolando Maran, ha parlato in conferenza stampa al termine della gara persa contro la Fiorentina per 0-3.

    Il mister del Catania, Rolando Maran, ha parlato in conferenza stampa al termine della gara persa contro la Fiorentina per 0-3.

    Alla luce di questo risultato cosa deve fare il Catania?
    Innanzitutto deve togliersi queste scorie perché non è possibile che un episodio negativo come il primo gol influisca su tutta la gara. Se vediamo ciò che siamo riusciti a fare nella prima parte questa squadra ha tutte le potenzialità di risalire la classifica. Bisogna crescere, oggi abbiamo incontrato una squadra che una volta passata in vantaggio mette in difficoltà. L’aspetto mentale e della prestazione deve essere sempre massimale nonostante gli episodi negativi.

    Aveva detto di aver trovato una squadra pronta e orgogliosa, poi cosa è accaduto? Questa squadra si scioglie e demoralizza?
    L’episodio negativo non può essere così forte, bisogna essere spavaldi. Ci sta subire gol, ma poi si deve continuare a giocare come si stava giocando. Bisogna essere consapevoli e responsabili che l’episodio non deve condizionare il resto.

    Al di là della buona prestazione della prima parte, questa squadra ha i soliti problemi di costruzione e realizzazione che vanno risolti?
    Bisogna risolvere questi problemi, o attraverso il mercato o meno, ma dobbiamo risolverli. Dobbiamo tirare fuori il modo per salvarci. Se andiamo ad analizzare la partita ci troviamo di fronte a due partite: bisogna iniziare a correre.

    La situazione è recuperabile?
    Oggi sono convinto più di ieri ma in tutto questo deve esserci la convinzione di toglierci certe scorie altrimenti la crescita sarà rallentata e noi dobbiamo crescere in fretta.

    Al di là degli episodi, lei ha l’impressione che la soglia dell’attenzione in certi momenti della partita sia un po’ bassa?
    Viene meno quando sembra di aver subito qualcosa di irreparabile e una partita non è mai irreparabile.

    Come giudica l’esordio di Rinaudo e i fischi finali del pubblico?
    Rinaudo è una novità e ha fatto una buona gara. Dobbiamo riconquistare il pubblico, non possiamo sperare di essere ultimi in classifica e uscire tra gli applausi. Siamo mortificati, dispiace ma siamo noi a doverli riconquistare.

    Più dello 0-3 finale il dato preoccupante è l’assenza di reazione.
    Bisogna fare in modo che l’episodio negativo non si ripercuota in maniera così evidente. Questa squadra ha cambiato faccia dopo i due gol, ma se vogliamo salvarci dobbiamo eliminare questo dato negativo.

    Dall’esterno vedendo le dirette concorrenti del Catania, non crede sia opportuno rivolgere particolari attenzioni al calciomercato per migliorare questa situazione?
    Delle operazioni possono migliorare la situazione.

    La squadra dopo trenta minuti si è sciolta. Il lavoro dell’allenatore viene influito da questo dato?
    Penso che ci sia un bel lavoro da fare e bisogna essere bravi a capire in fretta e cambiare. Non ci dobbiamo cullare sulla mezz’ora perché la partita dura di più.

    Questo Catania non tira in porta: da cosa dipende? Come si fa a preparare la partita contro l’Inter dopo una batosta del genere?
    Ho preparato la partita contro l’Inter nello spogliatoio oggi. Tutto va da sé, nella prima mezz’ora si è arrivato a tirare in porta, ci deve essere la voglia di andar a far male senza la paura delle conseguenze, senza paura di scoprirsi. Bisogna avere un senso di responsabilità, mettendo da parte paura e ansia. Dobbiamo essere più forti.

    Un giocatore non fa la squadra ma oggi mancava Lodi. Recuperandolo potrà incidere?
    Lodi incide molto perché riesce a dare velocità alla squadra.

  29. Ip Address: 82.145.217.15

    Pure matri.

  30. Ip Address: 151.74.31.193

    Dunque, da dove partiamo ? Retrocessi in B ? Realisticamente, le probabilità sono al 75%. Prima della pausa natalizia avevo previsto la chiusura del girone di andata fra 11 e 14 punti (sono stati 13) e provocatoriamente ipotizzato che il 6 gennaio la squadra avesse tra i 3 e 5 innesti (fra titolari e buoni rincalzi) riparatori. Gli innesti, oltre ad arginare gli errori/orrori di mercato estivi, sarebbero dovuti servire anche ad aumentare la tenuta psicologica della squadra, che ormai è pari alla sua tenuta tattico / atletica. Il dato più demoralizzante di ieri è osservare un Barrientos che, vedendo Pasqual scappare per l’ennisima volta sulla fascia per il terzo gol, invece di provare a contrastarlo si ferma e cammina. Questo fatto, al di là degli errori commessi dalla squadra e da Maran, rende superflua ogni analisi tecnica (come Rolin terzino improponibile, modulo 4 3 3 discutibile in questo momento con la Fiorentina, etc). Per provarci ancora o per non perdere anche la faccia la formazione domenicale, invece di basarsi solo sui valori tecnici, dovrebbe basarsi anche e soprattutto sui valori psicologici: va in campo chi non vuole arrendersi e/o chi combatte fino all’ultimo. Credo che, come scritto da Perplesso, ci sia il fondato sospetto che la società ormai stia anche pianificando lo scenario della serie B: solo così si spiega l’immobilismo sostanziale sul mercato; è probabile che la dirigenza stia simulando gli scenari economici legati alla retrocessione e in tale ottica non voglia / non possa investire nel mercato di riparazione, che in quanto tale è ovviamente molto più oneroso di quello estivo. Tuttavia consiglieri alla dirigenza di soppessare attentamente lo scenario della retrocessione in B, che potrebbe rappresentare una mina economica in grado di distruggere tutto il buono costruito in questi anni.

  31. Ip Address: 82.107.212.77

    Noto con profonda amarezza che il mercato del Catania si è di colpo fermato mentre le altre squadre si rafforzano. E’ ciò sintomatico di una rassegnazione da parte della dirigenza rossazzurra di ritenere finito il campionato del Catania e dire quindi ADDIO ai sogni di gloria e della serie A conquistata otto anni fa! Che tristezza, signori miei ! Che peccato buttare alle ortiche l’ultima possibile “chance” di acciuffare in extremis la quartultima posizione in classifica che poi non dista anni luce da noi : da quattro miseri punti (Bologna, Sassuolo e Chievo, e sette dall’Udinese che, tra l’alro, è in crisi profonda!!!)che si potrebbero decisamente racimolare se solo ci fosse la VOLONTA’ da parte di tutti i giocatori e degli addetti ai lavori…..

  32. Ip Address: 195.66.9.200

    @chiarezza
    caro Chiarezza, anche io ci credo e come vedi ho cambiato il mio nick 😀
    e come si fa a non crederci di restare in A! ma dico, avete dimenticato il primo anno? quel girone di ritorno, fuori casa e a porte chiuse, una squadra (e una città!) ormai condannati da tutti, sportivamente e moralmente……
    il problema non sta nel risultato finale di ieri, ma nell’atteggiamento rassegnato, nel fatto di vedere giocatori che sbagliano le cose più facili, nel vedere due allenatori che si sono susseguiti ma che guardano sgomenti dal bordo campo senza capire cosa diavolo si può fare (la faccia di Maraner a fine partita era di chi ha incontrato i marziani!)

    @Perplesso

    Gli errrori della società soo ormai evidenti a tutti. Ma caro Perplesso, siccome io c’ero, non è affatto paragonabile questa situazione alla retrocessione con Massimino. Quella era una squadretta gestita in modo padronale dal Cavaliere, finì in A per caso e ne scese subito, con un campionato che fu un calvario. Oggi abbiamo una società che in A ci sta da 8 anni (8 ragazzi, ma sapete che un ragazzino di 16 oggi è probabile che nemmeno ricordi il Catania in un’altra serie?), che una struttura se le è data per assicurare continuità, che ha sbagliato e potrebbe pagare i suoi errori con la conseguenza sportivamente più grave, ma non ho dubbi che oggi il Catania sia una realtà sportivamente rispettata in Italia, e questo non dobbiamo dimenticarcelo ed esserne orgogliosi.

    @Peppe58
    sono quasi sempre d’accordo con te, però – se parliamo di mercato – bisogna anche onestamente riconoscere che non è che qualunque cosa ti voglia fare la si può fare. Vendere quelli che tu dici sono d’accordo anche io, ma bisogna vedere se te li pigliano.
    Non darei ascolto a tutte le balle che si scrivono (“interessa…” “piace…” “sondaggio…”, tutte parole con cui il giornalista la spara) ma resta il fatto che non è facile. Anche in questo comunque emerge un errore: Cosentino (ammesso e non concesso che sia un bravo uomo-mercato) non lo è (perchè non conosce) il mercato italiano e quindi non credo sia adattoa un mercato di riparazione che dovrebbe puntare su giocatori capaci di integrarsi subito senza periodi di adattamento. E Bonanno non so fino a che punto sia autorevole e scaltro per farsi dare giocatori.

  33. Ip Address: 195.66.9.200

    @AleV
    ho letto dopo il tuo posto ma voglio risponderti per dire che sono d’accordo con tutto quello che dici. Anche per me Barrientos è l’equivoco più grande: o gli si cambia posizione (se è quello, come penso, il problema) oppure bisogna parlargli: la vicenda di fine agosto ha evidentemente lasciato strascichi. al limite, mettetelo in tribuna, così è inutile.
    Anche sul modulo, lo dico dalla 5 partita che va mandato al diavolo il 433. Ma non si può fare un sano 352, dico io:
    – abbiamo 3 discreti centrali (ma che da centrali sanno giocare, vero Rolin? vero Belllusci?) e 2 dignitosissimi rincalzi
    – abbiamo la necessità di proteggere la difesa, sostenere le punte e tenere la squadra corta: rimpolpi il centrocampo facendo densità visto che nel centrocampo di quest’anno la qualità ammirata l’anno scorso è andata a farsi benedire
    – in fase di attacco, con tre centrali dietro puoi dare un po’ più liberta ai terzini per avanzare, con Lodi che prova diagonali lunghe per sveltire il gioco (ma avete visto ieri la assoluta incapacità di gestire un contropiede?)
    – tieni più centrale Barrientos per l’ultimo passaggio e in avanti metti Leto e Bergessio (oppure Boateng) ma con l’ordine di correre e rientrare se no vanno in tribuna a calci nel sedere

  34. Ip Address: 95.238.6.125

    Salve raga’!!!

    E si bisogna solo crederci poi se succede succede!!! 😐

  35. Ip Address: 2.2.101.155

    Io apprezzo ed in linea di massima sono d’accordo con tutti, sia con i pessimistici che con quelli come me che ad oggi sono tranquilli che alla fine ne veniamo fuori da questo disgraziato campionato, le mie analisi sono il risultato delle parole di Maran , i giocatori ci sono la cosa è solo mentale ed il mentale nel calcio è fondamentale, mi rifiuto di credere che Barrientos e lo dico da un mese sia scaduto cosi in basso, certo è palese che voglia andare via ed allora o cambia o in panchina, o via a Gennaio, i ns. guai iniziano con la sconfitta in casa con l’Inter, perchè a Firenze il Catania non meritava di perdere ma a proposito la condizione atletica a Firenze com’era? tornando alla partita con l’Inter il Sig Barrientos aveva fatto quello che mai ci saremmo aspettati, sappiamo come sia andata a finire? Io so solo che adesso con questo malcontento e con i tifosi contro, ai quali tifosi li invito a vedere una qualsiesi partita del campionato Inglese, dove i tifosi amano con vero e sincero afetto la loro squadra e dove i giocatori anche perdendo escono tra gli applausi, è questo anche con squadre come il Manchester U……..qui invece in Italia la pressione è enorme, ora se si pensa addirittura che Pulvirenti stia programmando la B resto di stucco e non capisco,
    Di nuovo dopo la partita con la Fiorentina? almeno l’allenatore non si è lamentato degli assenti

    Ciao Peppe se la Fiorentina fosse allenata da un vero allenatore sarebbe al secondo posto a 5 punti dalla Juve e invece vedrai che alla fine arriva a stento alla Europa League, staremo a vedere, non è che incontra sempre il Catania, ma una cosa so riconoscere a Montella, sbaglia sempre all’inizio e dopo le scoppole sa cambiare, vedi il suo modulo 3/5/2 vedi Quadrato in Panchina all’inizio della sua avventura a Firenze e tante altre cose……………e vedi il suo finale a Catania

  36. Ip Address: 79.27.43.83

    L’ex calciatore del Catania, Gionatha Spinesi, prosegue la sua collaborazione con Itasportpress.it curando la rubrica “L’occhio del Gabbiano”.

    Purtroppo ancora una volta si è visto un Catania che dopo un inizio discreto, alla prima difficoltà è crollato ai piedi dell’avversario che ieri si chiamava Fiorentina. Questa squadra è malata ma non sul piano tecnico, mi fa paura invece l’aspetto psicologico. Vedo un gruppo che ha perso l’autostima più che le partite che gioca… La testa dei giocatori in questo momento è fragile, basta una avversità per far crollare il muro. C’è ansia e paura stampata sul volto dei ragazzi e Maran così non può fare miracoli. Servono elementi nuovi a questa squadra e fortunatamente con il mercato aperto si possono acquistare, ma senza entusiasmo non si va da nessuna parte. I tifosi sono encomiabili e sostengono sempre la squadra. E’ normale qualche coro che è più di paura che di protesta verso il presidente. Pulvirenti ha dimostrato ieri di essere un papà innamorato della squadra e del suo Catania abbracciando i giocatori che uscivano dal campo con testa bassa. Li ha coccolati dopo l’ennesima batosta ma il patron etneo lo vedo solo. Ci mette la faccia e si sta sobbarcando un lavoro che spetta ad altri dirigenti. Vederlo così affranto e demoralizzato mi dispiace tantissimo perchè ho tanta stima di lui. Quando c’era l’ad Lo Monaco era senza dubbio più sereno perché i due si dividevano i compiti e formavano una coppia perfetta che l’Italia ci invidiava. Se il ritorno del bravo dirigente di Torre Annunziata dovesse essere la cura per risolvere il male del Catania e mantenerlo in Serie A, sarei il primo ad approvare e appaludire l’eventuale scelta di Pulvirenti di tornare sui suoi passi e riformare quella straordinaria coppia.”

    Un abbraccio

    Gionatha

  37. Ip Address: 195.66.9.200

    Madonna quanto è bravo Spinesi
    Ma perchè Pulvirenti non prende lui come team manager?

  38. Ip Address: 79.27.43.83

    Non c’è più tempo per pensare. Il Catania ha bisogno di nuovi elementi per puntare con decisione alla salvezza che attualmente, per come si esprime la squadra, sembra un’impresa. La dirigenza procede a piccoli passi perché deve guardare anche al bilancio di gestione stagionale che segna rosso con un monte ingaggi che supera i 22,1 mln di euro. L’asticella si è alzata negli ultimi anni e in questa stagione ha subito un’ impennata. Il tetto stipendi fino a qualche anno fa non superava i 15 mln di euro e i giocatori, tranne qualche eccezione, non percepivano più di 500 mila euro a stagione, adesso invece sono moltissimi i calciatori etnei che si avvicinano al milione di euro netto. Il forte calo dell’utile netto d’esercizio caratterizza la lettura del bilancio 2012/13 del Catania. Le cause possono essere ricercate nella riduzione del valore della produzione del 7% e nell’aumento dei costi della produzione dell’8,6%. In particolare, si è registrato un incremento nei costi del personale, negli ammortamenti della rosa calciatori ed è stato effettuato un accantonamento per rischi contenziosi, mentre dal lato dei componenti positivi le plusvalenze sono crollate. Qualche giocatore potrebbe avere la cosiddetta “pancia piena” essendosi assicurata la carriera con uno stipendio milionario. Tornando all’aspetto tecnico, il Catania ha la necessità di prendere un esterno d’attacco e una punta. La dirigenza etnea lo sa da tempo che servono questi elementi più dell’interno di centrocampo arrivato dallo Sporting Lisbona. Nulla contro Rinaudo che sarà (si spera) un giocatore utile per la squadra di Maran, ma il Catania in organico ha tanti centrocampisti. Manca poco alla chiusura del calciomercato invernale e al di là dei nomi altisonanti usciti fuori che non potranno mai arrivare, il Catania finora non sembra essere vicino a chiudere altre operazioni in entrata dopo Lodi e Rinaudo. Serve con urgenza un esterno capace di saltare l’uomo e creare la superiorità numerica. Questa squadra ha bisogno di un giocatore con le stesse caratteristiche di Papu Gomez che possa anche lanciare Bergessio che non è un bomber da 15 gol a campionato. Il Catania fatica ad arrivare nella porta avversaria e il modulo che tante gioie ha dato in passato con questi giocatori potrebbe non essere quello giusto.

  39. Ip Address: 195.66.9.200

    Madonna quanto è bravo Spinesi
    Ma perchè Pulvirenti non prende lui come team manager?
    Basterebbe anche solo che spieghi a questi come fu conquistata la salvezza dopo il fatti del 2 febbraio

  40. Ip Address: 212.14.141.175

    Ho letto tutuo quanto scritto e si parla di scarsa forma atletica (ma siamo alla prima di ritorno), di problemi psicoligici ( su questo c’è da dire per esempio che non è bello vedere un collega stare in tribuna con uno stipendio annuo di 800 mila euro) ma a mio giudizio e che ci sia un’altra realtà che noi tifosi non conosciamo.
    CI SONO SOLDI? IL PRESIDENTE CREDE ANCORA NEL PROGETTO FATTO?
    Indipendetemente da come finirà il campionato per il Catania, l’anno prossimo sono in scadenza di contratto: Plasil- Legrottaglie-Rinaudo-Alvarez- Keko- Capuano- Biraghi- Boateng- Guarente-Lodi.
    Aggingiamo a questi coloro che a gennaio o in estate anadranno via pe scelta tecnica o propria: Maz Lopez – Andujar e quelli che potrebbero essere ceduti:
    Monzon- Barfrientos e forse anche Bergessio. Chi rimane? Potremmo anche perdere alle buste diversi giocatori in comprorietà.
    Vorrei anche capire per che a Izco, capitano della squadra e tra l’altro uno dei quelli che più si impegna è stato fatto un contratto di soli 300 mila euro e perchè ci sono contratti per Freire (chi la visto) fino al 2017 e anche per Almiron fino al 2017.

  41. Ip Address: 212.14.141.175

    Scusate pe rqualche errore di battitura

  42. Ip Address: 2.2.101.155

    Ciao Morra
    Visto che Spinesi vorrebbe come minimo uno stipendio Pulvirenti potrebbe chiamare me, tanto quello che ha detto lui ora, io lo dico da mesi 🙂 🙂 🙂 :smile:in più io per il Catania lavorerei gratis, ovviamente scherzo………….

  43. Ip Address: 82.55.98.62

    domenica prossima sono sicuro che vedremo un altro catania,e batteremo l’inter facendola crollare,non che abbia qualcosa contro essa…..

  44. Ip Address: 5.86.114.45

    Domenica spero di essere allo stadio

  45. Ip Address: 82.145.219.14

    ai ai ,si vede che la societa non e’ piu la stessa e si vede dal bilancio!!!! E stata inserita gente che non ci sa fare ed ha ragione spinesi che se ce bisogno di una persona come lo monaco per salvare il salvabile allora e bene accetta, io sarei contento se tornasse gasparin , lui ha capito subito che maxi lopez era un problema bello grosso e la spedito subito al primo interessato facendoci gadagnare pure!!!! Adesso non riescono a toglierselo perche secondo ilmio punto di vista abbiamo in societa assunto gente incompetente e che si fa gli affari suoi e Pulvirenti e da solo e rischia pure di perdere tutto!!!! Nino pensaci bene resetta tutto e chiama o zu petru ca i fa sautari da seggia a coppi di lignu…….

  46. Ip Address: 67.242.203.211

    La mia vita e’ stata fino ad ora a dir poco avventurosa e mai mi sono fatto vincere dal pessimismo e anche adesso[per il nostro CATANIA] desidero fare la stessa cosa.Pemso che [stante il rendimento delle nostre dirette avversarie alla salvezza[ che la quota per mantenere la categoria quest’anno sara’ molto bassa e quindi anche con 35 o 36 punti ci si potra’ salvare.Una sconfitta contro i viola poteva essere messa in preventivo,quello che non si puo’ accettare assolutamente e’ l’atteggiamento.Si diceva che sarebbe stato necessario giocare col coltello tra i denti ma nessuno l’ho ha fatto e sinceramente [anche ad essere larghi] non salverei nessuno dei protagonisti in maglia rossoazzurra.Ha ragioneil nostro allenatore quando dice che e’ assolutamente necessario dimenticare quanto e’ successo ieri perche’ niente ancora e’ perduto e d e’ necessario solamenye VOLERLO..Malgrado tutto e tutti,io ancora HO FIDUCIA………SEMPRE FORZA CATANIA

  47. Ip Address: 5.86.114.45

    Uno comu i zu petru ci voli

  48. Ip Address: 151.54.113.214

    @ Morra.

    Tu scrivi:
    Quella era una squadretta gestita in modo padronale dal Cavaliere, finì in A per caso e ne scese subito, con un campionato che fu un calvario.

    Ecco, implicitamente mi stai dando ragione, era la nostra una società giusta, vera. Quest’anno é gestita esattamente in modo patronale e paternale; vi è il solo presidente Pulvirenti ormai, non più le battute dell’amalgama, ci si è evoluti culturalmente , ma il senso é quello.
    Il Cavaliere ne capiva di calcio e per i suoi gusti ogni tanto qualche pazzia la faceva, Cantarutti e qualche altro, oggi non possiamo permetterci giocatori dai nomi altisonanti.

    Qualcuno conosce qualche dirigente della società che ha a che fare con la squadra? Dove sono DS, DT, Amministratore Delegato o qualche altra figura che abbia un ruolo “attivo ” in seno alla squadra?
    Mi pare essere ritornati repentinamente in gestioni simili, più evolute ma similari.

    Quello che sta accadendo fino ad oggi cosa e’ ? Se non è un calvario come lo si può definire? Forse “strazio” , “pena” , sono termini equivalenti, mi pare.
    La partita di Torino col Toro, quella con la Samp., ieri pur non avendola vista giurerei che Montella abbia detto ai suoi di non infierire nel secondo tempo.

    Torno a dire che vedo analogie con la sofferenza passata; Ricorderai gli applausi alla punizione di Zico, ricordi vero? Si andava allo stadio per vedere le altre squadre, io ero ragazzino e con l’abbonamento regalatomi per quell’anno, terribile lo sconforto, ma calvario fu e calvario, finora, mi pare che sia anche ora!

    Mi rifiuto per partito preso di dover pensare a ciò che fu negli scorsi otto anni, proprio per questo, in memoria dei sette anni passati in A, si aveva l’obbligo, forti anche delle esperienze, di dover pensare giusto, non in grande ( Europa) ma in concreto, reale; la salvezza tranquilla; non bisognava smantellare ne assetto tecnico ne assetto societario.
    Sono stati fatti entrambi, si è distrutto in pochi mesi il lavoro di sette anni, senza costrutto, senza logica, solo armati dal fatto che, essendoci un procuratore di calciatori argentini, magari si prendeva gente brava a buon prezzo, diciamocelo chiaro, l’avventura argentina sta tutta qui, almeno in parte.
    Solo buoni nomi non fanno squadra, lo sanno tutti.

    Mi spiace si è agito con presunzione e arroganza, facendo entrare in società individui che con Catania e il Catania non hanno nulla che spartire.
    Dico, controbattetemi se erro, che una persona che abbia un ruolo in seno ad un organigramma societario debba almeno essere un pochino tifoso della squadra; orbene, davvero pensate che un argentino strafigo e straricco con interessi in mezzo pianeta, abbia a cuore le sorti della Catania????
    Io, sinceramente , credo proprio di no, dove sta la convenienza per lui? Se il Catania va in B cosa gliene può fregare de meno?

    Pensateci un attimo a forse capiremo anche gli affari misteriosi come Freire, Leto, Guarente, cessioni momentanee come Lodi, uscite come Taxidis.

    Mi spiace, non vedo i presupposti per la salvezza, uno tirava in ballo gli assenti, adesso lo scarso equilibrio psicofisico, io tirerei in ballo il normale declino di alcuni punti cardini delle passate stagioni e l’arrivo di gente senza grinta magari sopravvalutata e la mancanza di qualcuno che sappia capire che diamine sta succedendo.
    Agli infortuni si guarisce, al disagio psicologico ci vorrebbe un professionista in società ( ma costa), la figura del Ds o DT dovrebbe essere presa in carico, forse.

  49. Ip Address: 195.66.9.200

    @Perplesso

    dici molte cose giuste, ma su certe cose sei troppo duro.

    “si è distrutto in pochi mesi il lavoro di sette anni, senza costrutto, senza logica, ” tu scrivi e pare che la cosa è stata deliberata.
    Ovviamente no, si commettono errori e gli errori si pagano, ma non paragonatemi (almeno fino a prova contraria) per favore Pulvirenti a Zamparini o Preziosi.
    Di dirigenti non tifosi della squadra che dirigono ce ne sono a bizzeffe. Oggi non ne parlano più, ma a Roma l’anno scorso non si faceva che fare la lista dei dirigenti “laziali” della Roma: Sabatini, Baldissoni, e non so chi altro.
    Non difendo Cosentino per partito preso, anzi perfino nei miei articoli ho ipotizzato cha la sua presenza possa aver fatto credere a una parte dello spogliatoio di poter lazare la cresta (ovvero ha fatto credere all’altra parte che dovevano stare sottomessi) ma non capisco perchè lo si attacchi per partito preso e, senza poter citare fatti. Anche gli acquisti sbagliati, che tutti rimproveriamo, non è che in passato non ce ne siano stati. Evidentemente certi attacchi a Lo Monaco me li ricordo solo io.
    L’errore sta nel fatto che – questo è evidente – non c’è un dirigente che faccia la voce grossa, che tenga i rapporti con la squadra, forse, che segua questi ragazzi anche fuori dal campo, o che ci parli e capisca cosa gli passa per la testa.

  50. Ip Address: 212.14.141.175

    Sembra che qualcosa si muova nel mercato del Catania e scusate l’ironia .In entrata ! no in uscita. Infatti Guarente interessa a ben tre Società di Serie A.
    Ma UDITE UDITE , sapete chi sono: Bologna- Chievo e Sassuolo ovvero tre concorrenti alla salvezza. Ci manca SOLO che rinforziamo, le nostre concorrenti alla salvezza. 😥 😥 😥

  51. Ip Address: 94.161.211.127

    Cari cugini catanesi, capisco la vs insofferenza, per le vicende che vi stanno attanagliando. Sofferenze che abbiamo vissuto noi , lo scorso anno con l’ epilogo della b.Vi auguro da buon siciliano e sopratutto palermitano che riuscite nell ‘impresa. Una cosa e’certa se non ce programmazione e sopratutto mentalità ,di restare in a per partecipare e salvarsi con anticipo senza agonie. Quella è la ns realtà. Del resto solo così possiamo fischiare sportivamente tutte le strisciate del nord.
    P.S un augurio anche al Trapani.
    Forza Palermo
    Forza sicilia

  52. Ip Address: 151.54.86.4

    Buonasera a tutti.

    Ho tanti dubbi. Tante perplessità; ma di una cosa sono certo: non siamo ancora retrocessi perché la matematica non ci condanna.
    Una cosa è chiara a tutti comunque, e l’ho già scritta moltissime volte: chi non è all’altezza deve essere mandato via a tutti i costi; chi non vuole lottare anche … sappiamo tutti che quando in un cestino di mele una di esse è marcia se non si butta via anche le altre marciranno…

    Forza Catania sempre!

  53. Ip Address: 195.66.9.200

    @alberto

    bè, se rinforziamo le concorrenti cedendo loro Guarente……
    mossa astutissima direi invece 😀

  54. Ip Address: 151.54.113.214

    Morra hai ragione, sono troppo duro, in effetti. Spero tanto che venga smentito nei fatti e possa ricredermi. Ma credimi, l’amarezza di vedere annaspare in fondo il mio, il nostro Catania fa si che me la prenderei con tutti.
    Non paragono Pulvirenti a Zamparini ne a Preziosi che però gira e rigira alla fine sta facendo risalire bene il Genoa cambiando mister! noi abbiamo preso Descarso, dimostrando ancora una volta la pochezza strutturale delle scelte societarie.
    Bastava andare su Wikipedia e leggere il suo curriculum……

    Attacco Cosentino perché ha dato dimostrazione della sua presunzione, ha fatto semplicemente un mestiere non suo, si é avocato a se un ruolo che non gli compete, direttore tecnico.
    La sua pochezza l’ha dimostrata tutta, nulla da dire.
    mi spiego, se uno é bravo a vendere auto non può trasformarsi dall’oggi al domani in progettatore di auto.
    Lui sarà bravissimo a procacciare contratti ai suoi assitstiti ma non sa costruire una squadra perché non è il suo mestiere, non l’ha fatto mai, infatti ha combinato tutto sto casino vendendo a casaccio e comprando senza nessuno costrutto.
    Il risultato è alla portata di tutti, finora questi sono i fatti, ha fallito in tutto.

    Mi pare un motivo sufficiente per avercela con lui e additarlo come uno dei maggiori artefici della distruzione del giocattolo meraviglioso che fu la nostra squadra.
    Poi, visto che parla e capisce l’italiano, avrebbe l’obbligo morale di spiegare alla città , alla tifoseria cosa caspita sta facendo, perché ha fatto certe mosse;

    Le chicche: scambio Lodi/Taxidis e l’acquisto di quel fuoriclasse di Monzon e dell’oggetto misterioso, Freire.
    Bastava questo per mandarlo a quel paese in qualunque società normale.
    Invece è ancora qui, ammesso che stia lavorando per il Catania o non sia in qualche paradiso a prendere il sole.

  55. Ip Address: 82.145.216.236

    Ok diamo Guarente e noi chi pigliamo ???? Mi sa nessuno…

  56. Ip Address: 212.14.141.175

    FINITO IL SILENZIO STAMPA DEI GIOCATORI DEL CATANIA.
    DOMANI ALLE ORE 14.30 CAPITAN IZCO RISPONDERA’ ALLE
    DOMANDE DEI GIORNALISTI

  57. Ip Address: 79.4.15.37

    Buon pomeriggio a tutti…..
    Nel frattempo l’Inter ha preso la nostra bestia nera Vucinic dando via Guarin alla Rubentus 😕 😕
    Proprio adesso che il nostro prossimo incontro Inter-Catania :mrgreen: :mrgreen:

  58. Ip Address: 212.14.141.175

    Ultime notizie: marcia indietro dell’ Inter nello scambio Guarin – Vucinic. Sembra che ha molti interisti lo scambio non vada giù (tra questi anche Fiorello).

  59. Ip Address: 94.167.94.185

    gennaio sta finendo e pulvirenti accattau solo a rinaudo ca pari perso, ancora si sta cunnucennu,certo vuole risparmiare, a sto punto e gia’ conclusa la campagna acquisti.
    Ma i suoi collaboratori ma che m….. stANNO FACENDO???? bo’ MA ESISTONO VERAMENTE, MA NON DITE UNA PAROLA.. NIENTE SILENZIO STAMPA BOCCHE CUCITE , MUTI SONO AH.. QUASI QUASI RIMPIANGO A LO MONACO ALMENO LUI ERA VULCANICO COME ALL’ETNA ,MA DI QUESTI SONO DELLE OMBRE AMMUCCIATI.
    cHISSA’ COSA CE’ SOTTO. fORSE LA B.

  60. Ip Address: 88.66.27.214

    vorrei scrivere qualcosa di positivo
    ci penso ci sto pensando
    a si adesso ci sono
    lo scrivo si lo voglio scrivere
    Forza Catania
    uuffhh e stata dura ma ce lo fatta

  61. Ip Address: 2.192.247.247

    Pulvirenti ha chiuso un ciclo. Prima Acireale, poi Wind Jet, ora il Catania…meditate gente ( e che pena vedere confortare giocatori incapaci dopo la partita contro la Fiorentina!!)

  62. Ip Address: 82.145.218.134

    Ma i soddi a sti speciale di iucaturi ci runa????

  63. Ip Address: 95.238.6.125

    Buonasera raga’!!!

    Notge a tutti!!!

    Articolo ridotto da: http://luckmar.blogspot.it/

    Bilancio Catania 2012/13: l‘utile in forte calo e l’obiettivo primario …

    Luca Marotta

    [email protected]

    Il forte calo dell’utile netto d’esercizio caratterizza la lettura del bilancio 2012/13 del Catania. Le cause possono essere ricercate nella riduzione del valore della produzione del 7% e nell’aumento dei costi della produzione dell’8,6%. In particolare, si è registrato un incremento nei costi del personale, negli ammortamenti della rosa calciatori ed è stato effettuato un accantonamento per rischi contenziosi, mentre dal lato dei componenti positivi le plusvalenze sono crollate.
    Secondo gli Amministratori della società “Calcio Catania S.p.A.”, nel passato, l’obiettivo “primario” è stato “il raggiungimento di un equilibrato rapporto fra una sana e oculata gestione economico – finanziaria e la permanenza nella massima serie”, che ormai si può considerare come obiettivo centrato. Infatti, la società catanese ha chiuso i suoi ultimi sette bilanci con un risultato netto positivo.
    Il bilancio chiuso al 30 giugno 2013, riporta un utile di esercizio pari € 91.713 al netto di imposte per € 995.377. Invero, i sei bilanci precedenti si erano chiusi con un risultato netto positivo mai inferiore a € 2 milioni. Il bilancio 2011/12 si era chiuso con un utile netto di € 4.292.614.
    Dal punto di vista sportivo, la stagione calcistica 2012/2013 è terminata con il conseguimento dell’ottavo posto, totalizzando 56 punti; in tal modo la squadra è riuscita a migliorare il record di 48 punti realizzato nel 2011/12. Per quanto riguarda la partecipazione in Coppa Italia, la squadra rossazzurra è stata eliminata dalla Lazio ai quarti di finale.

    Il Gruppo

    “Calcio Catania S.p.A.” è una società controllata al 95,40% da “Finaria S.p.A.”, con rappresentante legale Antonino Pulvirenti. Il restante 4,60% è di proprietà della società “Meridi Srl”, che ha come amministratore delegato Angelo Agatino Vitaliti.
    La società “Finaria S.p.A.” ha un capitale sociale di € 4.644.000, interamente versato. Il patrimonio netto relativo all’ultimo bilancio approvato, al 31/12/2012, è pari a € 72.735.279 (€ 107.790.221 al 31/12/2011), la perdita dell’esercizio 2012 è stata pari a € 35.054.942, mentre nel 2011 era evidenziato un utile di € 865.650. La Società Finaria Spa redige il bilancio consolidato del gruppo.
    Nella Relazione sulla Gestione è evidenziato che “i rapporti intrattenuti con imprese controllate, collegate, controllanti e consorelle (società controllate direttamente da Finaria Spa) non comprendono operazioni atipiche e/o inusuali ma sono regolati da normali condizioni di mercato”. Il rapporto con Segea Srl ha generato ricavi per fitto Ramo D’azienda per € 1.500.000 e costi per servizi relativi all’utilizzo del Centro Sportivo per € 1.410.400. Il rapporto con Finaria Spa ha generato costi per viaggi e trasferte per € 150.000.

    La Continuità aziendale.
    La continuità aziendale deve intendersi come attitudine dell’azienda a durare nel tempo o anche come la capacità di poter far fronte e quindi di onorare gli impegni finanziari nel futuro. La continuità aziendale è uno dei punti cardine del Regolamento UEFA sul Fair Play Finanziario.
    Il bilancio del Catania è stato redatto in base al principio della continuità aziendale.
    Nella Relazione della Società di Revisione al punto 4 è evidenziato un “richiamo di informativa” relativo al fatto che gli Amministratori hanno segnalato nella nota integrativa l’effettuazione di accantonamenti a fronte di rischi per contenziosi.

  64. Ip Address: 95.238.6.125

    La Curva Nord contro Thohir: «Guarin alla Juve? Inaccettabile» E il tycoon blocca il cambio
    Comunicato durissimo degli ultrà dell’Inter contro la nuova dirigenza: «Lasci perdere il baseball e i sorrisi»

    Vucinic non ci sara’ contro il Catania!!!

    Notte a tutti!!!

  65. Ip Address: 2.2.101.155

    sogno o leggo bene, finiu De Canio ed entra in campo Cosentino? come leggevo sopra inutile sottolineare le bufale di Lo Monaco, diciamo per ultimo Keko, 30ml di clausola rescissoria? ma anche qualche buon acquisto, con l’aiuto di Citzipillar o comu si chiama, ma ora mi ricordo, cosa ne pensavano i tifosi di Marchese, Izco, e me ne dimendico qualcuno……..ma veniamo a Cosentino che non capisce niente e sfido chiunque a dare dello scarso a Leto a Freire a Rinaudo e forse c’è ne sono altri e dico sfido perchè io mai li ho visti giocare con costanza e se avessero sbagliato gli allenatori sia Maran che De Canio a non cambiare modulo? e se Barrientos attualmente inguardabile lo abbiamo atteso 2 anni tutti a dire bravo Lo Monaco ma questo dopo quando Barrientos è guarito e tutti sul carro BRAVO PITU , io ho sempre detto che almeno una volta Montella aveva visto giusto, non ha il fisico e la continuità da serie A, anche se per me tecnicamente è uno dei primi 10 in serie A, io dico proviamoli e poi giudichiamoli, ora è da molto che dico che senza Gomez e Marchese il catania deve abbandonare il 4-3-3 e passare al 4-2-3-1 in casa ed al 3-5-2 in trasferta incominciando da Milano, e riformare la coppia Bergessio Lopez come con Simeone, dimendicavo e Plasil? ma ricemulu scassu macari innu

  66. Ip Address: 141.0.9.117

    a quanto pare invece vucinic purtroppo ci sara perche sta facendo le visite mediche!!!! ma a noi che ce ne frega????

  67. Ip Address: 91.255.72.150

    Non è a Milano che dobbiamo fare i punti per salvarci,se li facciamo meglio per noi.il nostro campionato inizia la domenica contro il Livorno è poi a seguire Quindi mettiamoci l’anima in pace

  68. Ip Address: 141.0.9.117

    infatti, sono d’accordo con mexxican…….

  69. Ip Address: 93.46.29.69

    SALVE A TUTTI
    COMINCIO COL DIRVI CHE IL CATANIA A MIO AVVISO HA FATTO IN ESTATE UN MERCATO PER MIGLIORARE VERAMENTE LA SQUADRA MA E STATO GESTITO MALE LO SPOGLIATOIO FACENDO ANDARE VIA BIAGIANTI E RICCHIUTI CHE IO AVREI TENUTO,CMQ A QUESTO PUNTO IO DA TIFOSO DICO CHE NN SAREBBE UN MALE RETROCEDERE PER RICOMINCIARE UN NUOVO CICLO CHE CI FAREBBE LIBERARE DELLO SPOGLIATOIO ARGENTINO CHE ORMAI HA TERMINATO UN CICLO ED PUNTARE SUI VARI:FRISON,PERUZZI,BELLUSCI,ROLIN,BIRAGHI,IZCO,MORETTI,SCIACCA,CATELLANI,FEDATO,ANTENUCCI………….TERRACIANO,MESSINA,CALAPAI,GYOMBER,CABALCETA,ADDAMO,FREIRE,DOUKARA,CANI,AVENI,CARUSO ECC….
    CON QUESTI GIOCATORI POTREMMO TORNARE SUBITO IN A E RICOMINCIARE UN CICLO LA COSA CHE PIU MI FA STARE MALE E CHE I ROSELLA SALIRANNO E NOI SCENDEREMMO

  70. Ip Address: 93.97.156.179

    Quoto Chiarezza alla grande.

  71. Ip Address: 141.0.9.117

    ce da dire che si gioca livorno-sassuolo e spero almeno che pareggino,il chievo gioca a napoli e spero che i nostri fratelli partenopei vincano e il bologna va a giocare contro la sampdoria e spero che miajlovic ci faccia un regalino, se no a viru ianca……..

  72. Ip Address: 151.54.113.214

    11 solisti non fanno un orchestra, di vuole il Direttore, ci vuole l’armonia, ci vuole intesa.
    Singolarmente non sono scarsi i nostri, tutt’altro, ma non sono in armonia per formare una squadra quest’anno.
    Alcuni hanno fisiologicamente ceduto al peso degli anni, Legrottagle e Almiron, due grosse bandiere, due leader, grandi personalità, davano tranquillità.
    Mancano i due, altro che.

    Leggo di moduli e di tattiche, eppure l’anno che ci salvammo con Simeone, giocammo con Lopez ( quello vero) e Bergessio, due punte di ruolo, non false punte; ma ora perché spacciamo Barrientos e Castro attaccanti?
    Castro fuori forma? opportunità per far giocare finalmente nel suo ruolo Leto
    Barrientos troppo lezioso? Diamo una possibilità a Freire. Perché mai in campo l’argentino? Davvero è così scarso?

    Io non riesco a capire più nulla, fare i conti con le altre è inutile, è vero che non ci distaccano ma noi siamo sempre in fondo e siamo li bene fissi, nessuno ci insidia la posizione tutt’altro che invidiabile.

  73. Ip Address: 88.66.27.214

    Chiarezza ma tu lo sai dove giocava freire ?
    hai mai visto i suoi video ?
    e se lo sai dimmi dimmi in che categoria giocava freire ?
    leto e rinaudo sono dei normalissimi giocatori come se ne trovano
    in tutte la squadre di b e di c e di qualche squadra di a candidata alla retocessione
    e voglio finire qui
    avrei altre cose da dire ma le voglio tenere per me

  74. Ip Address: 151.54.113.214

    Chiarezza ciao,
    La prematura cacciata di Maran, l’avvento di DeCanio, il mercato estivo, la richiamata di Lodi e di Maran, l’unica società professionistica senza un direttore, un team manager etc etc tutte espressioni dei profondi cambi in società da l’anno scorso a ora.

    Che Cosentino non sia un DS é un dato di fatto, e un procuratore di giocatori, peraltro bravissimo, ma non ha mai fatto il mestiere di costruire e allestire squadre di calcio.
    Ditemene una, una squadra che ha allestito in serie A, argentina o altrove, solo una.
    Poi possiamo spacciarlo anche per allenatore dei portieri, per preparatore tecnico o altro , ma i fatti dicono che non è un Direttore sportivo.
    Infatti vorrei sapere chi e’ che ora sta progettando i giusti rimedi per puntellare la squadra, vorrei sapere chi ha queste competenze al Catania calcio.

  75. Ip Address: 93.46.29.69

    HO DIMENTICATO UN DETTAGLIO OGGI POMERIGGIO ALL ETNAPOLIS NGAGGHIAI A RINAUDO NDI ZARA CA FACEVA SHOPPING ERA TROPPU TRANQUILLU

  76. Ip Address: 151.74.149.200

    rischio di finire in b è altissimo. un catania che si arrende in questo modo al massimino non me lo ricordavo.

  77. Ip Address: 212.14.141.175

    Buongiorno a tutti . Un altro giorno è passato e mentre le altre squadre cercano di rinfozarsi l’unica nota del Catania è che oggi in conferenza stampa invece di Izco verrà Bergessio.

  78. Ip Address: 82.145.216.134

    Abbissati Semu…..

  79. Ip Address: 212.14.141.175

    Ribuongiorno. Mi sto ponendo una domanda: questa formazione del nostro Catania:
    Frison-Peruzzi-Rolin-Spolli-Alvarez-Izco-Lodi-Plasil-Barrientos-Bergessio-Leto.
    Riserve: Andujar-Biraghi-Bellusci-Monzon-Capuano-Rinaudo-Guarente-Castro-Almiron-Freire-Keko-Boateng-Petkovic-Max Lopez-
    Possibile che siamo più scarsi del Livorno-Chievo-Sassuolo-Bologna?
    Possibile che i nostri giocatori sono tutti dei brocchi?
    Possibile che Lopez( indipendentemente dai suoi problemi personali sia diventato un brocco?)
    Non è che c’è qualcosa che noi tifosi non conosciamo?
    Ci sono problemi di soldi e stipendi?
    Perchè invece dei giocatori non viene in conferenza stampa qualche dirigente?
    Dove sono Cosentino e Bonanno?
    Tante domande , c’e qualche risposta? ❓ ❓ ❓

  80. Ip Address: 2.2.101.155

    Non seguendo tutte le chiacchere sul calcio mercato , e leggendo vari post che si lamentono del Catania ho dato un occhiata alle notizie ufficiali e ho fatto con somma sorpresa un promemoria su tutti quelli che affermano l”e altre si rinforzano il Catania no ❗ ❗ ”

    BOLOGNA

    Arrivi:
    Partenze: Alibec (a, Astra), Gimenez (a, Nacional).

    CAGLIARI

    Arrivi:
    Partenze: Ariaudo (d, Sassuolo), Nainggolan (c, Roma), Rui Sampaio (c, svincolato).

    CATANIA

    Arrivi: Lodi (c, Genoa), Rinaudo (c, Sporting Lisbona).
    Partenze:

    CHIEVO

    Arrivi:
    Partenze: Improta (a, Padova).

    LIVORNO

    Arrivi:
    Partenze: Botta (c, Inter), Decarli (d, Avellino), Schiattarella (c, Spezia).

    SASSUOLO

    Arrivi: Ariaudo (d, Cagliari), Manfredini (d, Genoa), Mendes (d, Parma), Sansone (a, Parma), Rosi (c, Parma).
    Partenze: Laribi (c, Latina), Gomes (a, Delta Porto Tolle), Rosati (p, Fiorentina), Schelotto (c, Parma), Rossini (d, Parma).

    UDINESE

    Arrivi: Vutov (a, Levski Sofia).
    Partenze: Merkel (c, Watford), Ranegie (a, Watford).

  81. Ip Address: 212.14.141.175

    le altre almeno portano avanti trattative per il Catania come calciomercato vengono date come trattative due portieri Polito (Atalanta) – Bizzari (Genoa) – e Livaja (Atalanta) e non so se effettivamente queste trattative siano vere. Nel frattempo Marilungo e finito al Cesena – Floccari non credo verrà e il resto tutto tace.

  82. Ip Address: 79.4.15.37

    Buongiorno a tutti…….
    Noi stiamo valutando 😳 😳
    ultima news:
    Il Sassuolo si avvicina a grandi passi all’attaccante della Lazio Sergio Floccari. Ha avuto infatti esito positivo il vertice di questo pomeriggio fra l’agente del calciatore e il club neroverde.

  83. Ip Address: 82.145.217.227

    Buongiorno a tutti pari.

    Chiarezza scusa ma il Cagliari ha acquistato un certo Adryan e nella tua lista non c’è scritto!! Non è che si sono dimenticati di aggiornare la lista???

  84. Ip Address: 82.145.217.227

    Chiarezza scusami questa è aggiornato :

    CALCIOMERCATO INVERNALE 2014
    Il Calciomercato invernale 2014 della Serie A
    inizia ufficialmente venerdì 3 gennaio 2014 e
    termina venerdì 31 gennaio 2014 alle ore
    19.00.
    [ ► Tabellone invernale aggiornato al
    17-01-2014 ]
    CALCIOMERCATO ATALANTA
    ACQUISTI
    Yohan Benalouane (d, Parma – prestito)
    CESSIONI

    CALCIOMERCATO BOLOGNA
    ACQUISTI
    Federico Rodriguez (a, Montevideo Wanderers)ACQUISTIm
    Daniele Paponi (a, Montreal Impact)
    CESSIONI
    Alex Ferrari (d, Crotone)
    Henry Damian Gimenez (a, Nacional
    Montevideo)
    CALCIOMERCATO CAGLIARI
    ACQUISTI
    Adryan (a, Flamengo)
    CESSIONI
    Rui Sampaio (c, svincolato)
    Lorenzo Ariaudo (d, Sassuolo)
    Radja Nainggolan (c, Roma)
    CALCIOMERCATO CATANIA
    ACQUISTI
    Francesco Lodi (c, Genoa – prestito)
    Fabian Rinaudo (c, Sporting Clube de
    Portugal)
    CESSIONI
    Panagiotis Tachtsidis (c, Torino)
    CALCIOMERCATO CHIEVO VERONA
    ACQUISTI

    CESSIONI
    Riccardo Improta (a, Padova)
    CALCIOMERCATO FIORENTINA
    ACQUISTI
    Anderson (c, Manchester United)
    Alessandro Matri (a, Fiorentina)
    Antonio Rosati (p, Sassuolo)
    CESSIONI
    Mendoza Marcos Alonso (d, Sunderland)
    CALCIOMERCATO GENOA
    ACQUISTI
    Cabral (c, Sunderland)
    CESSIONI
    Francesco Lodi (c, Catania – prestito)
    Ze Eduardo (a, Coritiba)
    Said (a, Monza)
    Thomas Manfredini (d, Sassuolo)
    CALCIOMERCATO INTER
    ACQUISTI
    Ruben Botta (a, Livorno)
    CESSIONI

    CALCIOMERCATO JUVENTUS
    ACQUISTI
    Grygoris Kastanos (a, Cipro)
    CESSIONI
    Ouasim Bouy (c, Novara)
    CALCIOMERCATO LAZIO
    ACQUISTI

    CESSIONI

    CALCIOMERCATO LIVORNO
    ACQUISTI

    CESSIONI
    Ruben Botta (a, Inter)
    Saulo Decarli (d, Avellino)
    Pasquale Schiattarella (c, Spezia)
    CALCIOMERCATO MILAN
    ACQUISTI
    Adil Rami (d, Valencia – prestito)
    Keisuke Honda (c, CSKA Mosca)
    CESSIONI
    M’Baye Niang (a, Montpellier)
    Jherson Vergara (d, Reggina)
    Alessandro Matri (a, Fiorentina)
    Andrea Petagna(a, Sampdoria – fine prestito)
    CALCIOMERCATO NAPOLI
    ACQUISTI

    CESSIONI

    CALCIOMERCATO PARMA
    ACQUISTI

    CESSIONI
    Yohan Benalouane (d, Atalanta – prestito)
    Jaime Valdes (c, Colo Colo)
    CALCIOMERCATO ROMA
    ACQUISTI
    Radja Nainggolan (c, Cagliari)
    CESSIONI
    Michael Bradley (c, Toronto FC)
    CALCIOMERCATO SAMPDORIA
    ACQUISTI

    CESSIONI
    Andrea Petagna (a, Milan)
    Enzo Maresca (c, Palermo)
    Simon Busk Poulsen (d, risoluzione contratto)
    CALCIOMERCATO SASSUOLO
    ACQUISTI
    Lorenzo Ariaudo (d, Cagliari)
    Thomas Manfredini (d, Genoa)
    CESSIONI
    Karim Laribi (c, Latina)
    Antonio Rosati (p, Fiorentina)
    CALCIOMERCATO TORINO
    ACQUISTI
    Panagiotis Tachtsidis (c, Catania)
    CESSIONI

    CALCIOMERCATO UDINESE
    ACQUISTI

    CESSIONI
    Alexander Merkel (c, Watford)
    Ranegie (a, Watford)
    CALCIOMERCATO HELLAS VERONA
    ACQUISTI

    CESSIONI
    Matteo Bianchetti (d, Spezia)
    ————-
    Fonte
    http://www.calciatori-online.com/calciomercato/affari-calciomercato.php

  85. Ip Address: 188.103.188.206

    Carusi, è bello vedere tutti sfogarsi su questo blog, meno male che esiste perché altrimenti non sapremmo dove convogliare la nostra rabbia. I vostri giudizi sono tutti condivisibili, il problema è che noi continuiamo a parlare di quello che si potrebbe o dovrebbe fare e dalla società non si vede nessun segno di vitalità, tranne un po’ di minestra riscaldata. La squadra è totalmente allo sbando perché è l’unica delle concorrenti alla salvezza che si era posta grandi obiettivi all’inizio dell’anno e il risveglio è stato più traumatico che per tutte le altre. E la situazione peggiora perché manca qualcuno che metta in riga i giocatori e gli faccia capire che tutti possono solo guadagnare da un Catania in A e che invece hanno solo da perdere se retrocediamo. Ccà però non c’è nuddu ca si runa vessu…
    Un saluto a rosaneroo a vita, spero che il tuo augurio si avveri.
    Buona giornata a tutti

  86. Ip Address: 82.145.217.227

    A, sì sono dimenticati di mettete il rientro di fine prestito di Edgar Cani utilissimo alla causa, grande acquisto di bonanno……
    Sugnu arraggiatu fotti…………

  87. Ip Address: 79.47.8.75

    Buongiorno raga’!!!
    Ciao angelo, chiarezza Io ci credo- 27 , alberto, matteocifalotu a viru ianca!!! e ,Joe!!!

    Qui Napoli e dintorni, cielo grigio con pioggia a catenelle!!!

    Spero che venga un giocatore gia’ pronto che sia un tornante o una punta basta che viene.
    Certamente visto la nostra situazione solo un “un pazzo” giocatore verrebbe!!!

    Con l’animo triste di tifoso rossoazzurro vi auguro buona giornata. 😐

  88. Ip Address: 79.47.8.75

    Salve raga’!!!

    Niente prova tv per Spolli Banti: «Calcio fortuito» (La Gazzetta dello Sport).

    Protesta la Kakketta dello Spork sul calcio in testa a Matos.

    Veramente non capisco piu’ Spolli.

    Spero che non sia stato intenzionale se no andava punito.

  89. Ip Address: 37.100.88.215

    Buongiorno a tutti

  90. Ip Address: 79.47.8.75

    Ciao Mexxican!!! 😉

    Copia e incolla da La Sicilia di Lunedi 20 Gennaio 2014

    Il
    Supertifoso
    GINO ASTORINA

    Vogghiu viriri
    o me Catania
    ca non s’arrenni

    All’ingresso delle squadre in campo succede
    qualcosa di strano, applausi per due allenatori
    che hanno scritto parte della storia moderna
    del Catania. A Montella per aver regalato quel
    gioco spumeggiante ai rossazzuri che ha fatto dei siciliani
    la squadra simpatia e Maran per aver raggiunto
    il punteggio più alto.
    Poi purtroppo accumencia a pattita. E quando dico
    purtroppo, ci mettu tutta a colira che un tifoso può
    provare nel vedere la propria squadra sgretolarsi al
    primo cenno offensivo da parte degli avversari. Non
    riesco a parlare dell’incontro, per la prima volta non
    trovo spunti ppi putiri trattari con un poco di liscia
    i primi 45 minuti, anche perché ieri forse abbiamo
    assistito alla prima partita jucata sulu un tempo. Dai
    pigghiamula accussì, al Cibali si è disputato un incontro
    di calcio durato solo un tempo e a «potta romana
    ». Vi ricordate quando ni «caliaumu a scola» e
    si facevunu i pattiti di palluni a Squibb? Credo che il
    senso sia stato quello, cu arrivava prima a tri gol
    avissa vinciutu. Fa male pinsàri che dopo il terzo gol
    Montella si misi a salutari gli amici in tribuna e
    Vargas non ha scavato la solita corsia laterale in ricordo
    dei bei tempi d’arrusti e mangia a via Plebiscito.
    Il primo tempo si chiude con i rossazzuri sotto di
    tre gol, ma con il pregio di aver riesumato un calciatore
    di nome Matri, u figghiu, l’ultima vota che il neoviola
    aveva fatto centro, l’abbitri si vistevunu sulu di
    niuru e ancora «tutto il calcio minuto per minuto» lo
    conduceva Roberto Bortoluzzi. L’intervallo dura solo
    cinque minuti per i calciatori etnei, si sono schierati
    in campo in attesa dei toscani, qualcuno dalla
    tribuna ha incitato i carusi con: «tirati ora n’potta, po
    essiri ca signati». Non è stato così, il secondo tempo
    non si è mai giocato, lasciando spazio ai tifosi di accorgersi
    che il cartellone luminoso non funzionava,
    da li una sequenza di illazioni e supposizioni del tipo:
    «chiamamu l’antinnista, non si viri nenti» passando
    per «Puvvirenti u pavasti u canone? », per finire
    con «Ahu, mittemuci n’film, accussì ni passamu
    u tempu». L’arbitro ha avuto pietà degli spettatori fischiando
    la fine delle ostilità (?) senza recupero.
    Ultima considerazione, un anno nero ci può stare,
    potrebbe toccare anche a noi (vi prego facciamo
    i dovuti scongiuri compresi i gesti apotropaici) anche
    se non è questo il momento di mollare. Non fa parte
    del nostro modo di pensare, non c’è la presenza nel
    nostro dna della resa, mi ricordo quando ero piccolo
    e i coppa mi ravunu a fetiri, non mi sono mai tirato
    indietro ed ho ancora chiaro in testa quando ‘nta
    na scerra, avevo addosso un energumeno venti centimetri
    più alto di me e ben venti chili più pesante, mi
    resi accussì tanti pugna ca a jddu ci facevunu mali i
    manu, in un attimo di pausa, con un filo di voce gli
    ho sbattuto in faccia: «T’arrenni? ». Ecco mi piacissi
    viriri un Catania ca non s’arrenni a prima scoppula
    ca pigghia.

  91. Ip Address: 82.145.210.92

    🙁 🙁 🙁

  92. Ip Address: 82.145.218.222

    Queste purtroppo sono le notizie di mercato del catania:

    GDS- CATANIA, Vargas è un obiettivo ma a Valencia…
    21 gennaio 2014 10:47, di Redazione ITA Sport Press

    Il Catania cerca ancora una punta e Edu Vargas del Napoli, secondo quanto riporta oggi la Gazzetta dello Sport, resta ancora un obiettivo. Peccato però che il Valencia nella notte ha già concluso la trattativa e aspetta il cileno che potrà giocare nel match di sabato con l’Espanyol. Del resto l’agente ai nostri microfoni era stato abbastanza esplicito sabato scorso: “Vargas vuole il Valencia e col Catania nessun contatto”. Oggi a Valencia i giornali locali riportano della chiusura della trattativa col Napoli con il pagamento di 600 mila euro cash e poi il riscatto a fine stagione di 12 milioni di euro. Costi elevati per un Catania che ha avuto sempre come filosofia societaria quella di fare cassa attraverso le plusvalenze.

  93. Ip Address: 82.145.218.222

    Parramu sempre di spiccioli!!!!

  94. Ip Address: 82.145.218.222

    Cama a fari Società!!!!!!! Ma unni siti a mari?????? Ci vuole un po’ di contestazione davanti a torre del grifo a chiedere spiegazioni alla società se è presente!!!!!

  95. Ip Address: 212.14.141.175

    Ma esiste ancora una Società? Scusate l’ironia ma oltre al Presidente dove sono il grande genio di Cosentino e Bonanno?
    ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓ ❓

  96. Ip Address: 79.27.43.83

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro non ce niente di scontato solo la nostra rabbia ma tutto puo succedere forza catania

  97. Ip Address: 79.27.43.83

    OPINIONI
    SERIE A
    CALENDARIO
    STAGIONI
    GIOCATORI
    GALLERIA FOTO
    FOTO STORIA
    MURO
    FORUM
    FANTACALCIO
    Operazione sorriso – Le voci dda Tribbuna
    di Daniele GiustolisiOpinioni 21/01/2014 8:00

    Il periodo amaro non deve comunque toglierci la voglia di lottare e la voglia di credere che alla fine tutto andrà per il meglio.

    Il Catania, domenica, ha perso malamente ma le “Voci della tribuna” acquistano un valore speciale questa settimana: provano a dare, forse, la giusta spensieratezza. Quella di cui ha bisogno l’ambiente rossazzurro e soprattutto i giocatori. Riportare le frasi più goliardiche ci permette anche di evidenziare un certo tipo di tifo, quello che esorcizza i momenti più bui con l’ironia, e trasforma l’amarezza in timido sorriso.

    All’ingresso dello stadio due tifosi cercano di analizzare “culinariamente” la situazione del Catania:

    “Mbare semu a frutta…”
    “No mbare, semu già ca tuvagghia scutulata”

    Vedendo l’inspiegabile apatia dei giocatori rossazzurri in campo, una voce suggerisce disperata:

    “A siti senza sangu, o manciativi mpocu ri canni ro ziu Affio”

    Il campo leggermente bagnato ha disegnato domenica qualche imprevedibile traiettoria. Un tifoso rossazzurro coglie l’irregolarità del balzo del pallone, con un’associazione impeccabile:

    “Talia come rimbalza dda palla..e chi è n’supettele?”

    Matri è il grande eroe della giornata viola, e naturale bersaglio delle “voci” rossazzurre:

    “Matri di bonu c’hai solo a zita!” (L’ultima frase prima dell’inizio del match, ahinoi)

    “Pigghianu Matri pi sostituire Mario Gomez…ddu Bayennmonaco cciù mpunìu stu cantru”

  98. Ip Address: 82.145.216.114

    Intanto il Livorno prende Castellini (terzino ) e il Bologna insiste sul prestito di icardi e pure donati, e noi???

  99. Ip Address: 82.145.216.114

    Anche il Sassuolo si muove:

    CALCIOMERCATO SASSUOLO PARMA MAXI
    SCAMBIO MENDES ROSI SANSONE SCHELOTTO
    ROSSINI / PARMA – Ezequiel Schelotto e
    Jonathan Rossini per Nicola Sansone , Pedro
    Mendes e Leandro Rosi. E’ lo scambio che
    Sassuolo e Parma stanno definendo in queste
    ultime ore che, secondo quanto riporta
    ‘Tuttosport’, dovrebbe concludersi già in
    giornata. Continua dunque la rivoluzione in
    casa neroverde.

    Fonte
    Calciomercato. It

  100. Ip Address: 82.145.216.114

    E NOI?!?!?!

  101. Ip Address: 82.145.216.114

    Qui almeno si fanno sentire:

    UDINESE CONTESTAZIONE TIFOSI / UDINE –
    Udinese contestata. Il momento negativo dei
    bianconeri continua e i tifosi hanno alzato la
    voce. Come scrive il ‘Corriere dello Sport’ una
    delegazione di ultrà ha avuto un confronto ieri
    dopo l’allenamento con Guidolin e il direttore
    sportivo Giarretta . Dita puntate in particolare
    contro Pereyra, Maicosuel , Zielinski e Gabriel
    Silva , accusati di scarso impegno e dedizione,
    soprattutto dopo una foto apparsa su internet
    che li ritrae sorridenti e festanti.

    Fonte
    Calciomercato. It

  102. Ip Address: 82.145.209.20

    Intanto il Livorno prende Di Carlo……..

  103. Ip Address: 82.145.219.48

    Ca Semu??????
    Ritornerà pure lui!!!!????!!!!!

    CATANIA, Lo Monaco avvistato in città e
    fermato dai tifosi che…
    21.01.2014 13:11 di Redazione ITA Sport
    Press
    articolo letto 342 volte
    Sta facendo discutere, questa mattina, la
    presenza a Catania dell’ex ad rossazzurro
    Pietro Lo Monaco. In un momento di crisi
    come quello attuale, in cui la classifica resta
    disastrosa e la società continua ad essere
    contestata, una parte della tifoseria,
    preoccupata per le sorti della squadra, sta
    invocando a gran voce il ritorno alle falde
    dell’Etna del dirigente di Torre Annunziata,
    nella speranza che le divergenze col numero
    uno Nino Pulvirenti possano una volta per
    tutte appianarsi. Questa mattina l’ex ad etneo
    è stato più volte fermato per strada da molti
    tifosi che gli hanno chiesto accoratamente di
    tornare al Catania, la squadra che lui stesso
    non ha mai nascosto di sentire come un figlio.
    L’amore che Lo Monaco continua a provare
    per i colori rossazzurri, unitamente al grande
    buon senso che il presidente Pulvirenti ha più
    volte mostrato di avere, potrebbero presto
    portare a clamorosi risvolti. Itasportpress.it vi
    terrà aggiornati.

  104. Ip Address: 91.255.13.20

    ragazzi lo monaco avvistato in città!!!

  105. Ip Address: 141.0.8.228

    MERCATO: Aveni torna a Catania, futuro da valutare
    21-01-2014
    ORE 14.05
    Come anticipato il mese scorso, Fabio Aveni ha fatto ritorno a Catania dopo un’esperienza
    negativa a Perugia caratterizzata da problemi fisici che non gli hanno permesso di esprimere il
    proprio valore in terra umbra. Rientro anticipato dal prestito per l’attaccante classe 1994. A
    questo punto la società etnea valuterà se impiegarlo nella formazione Primavera oppure
    trovargli una nuova sistemazione. ( TuttoCalcioCatania.net )

  106. Ip Address: 79.27.43.83

    C’è aria di contestazione a Milano sponda nerazzurra prima e durante la partita col Catania per la cessione ormai imminente di Fredy Guarin alla Juve. L’arrivo di Vucinic da Torino non ha entusiasmato la tifoseria meneghina che ha già emesso un comunicato ieri e da quanto trapela potrebbe scatenare una pesante contestazione nei confronti della società domenica prossima. “Secondo alcune voci -riporta oggi la Gazzetta dello Sport- se venisse ufficializzato lo scambio Guarin-Vucinic domenica, in occasione di Inter-Catania, cui assisterà Thohir, gli ultras potrebbero anche dare corpo a una contestazione senza precedenti, compreso addirittura il lancio dei seggiolini (più di ottomila) del secondo anello verde.
    Pur ignaro di questo possibile scenario, Thohir non è rimasto indifferente a questa sollevazione di massa e chi gli è vicino,
    pur nella lontana Giacarta, lo ha descritto come molto provato. Fino alla decisione di diffondere, in piena notte indonesiana,
    il messaggio ai tifosi”

  107. Ip Address: 141.0.8.228

    meglio cosi vinciamo 3a0 a tavolino!!!!

  108. Ip Address: 79.27.43.83

    non sara una coincidenza che lo monaco e a catania lo sapremo molto presto

  109. Ip Address: 141.0.8.228

    Chievo, manca l’allungo finale per Greco mentre Mesbah è in arrivo.

    e noi che facciamo???? nulla…….

  110. Ip Address: 212.14.141.175

    ma per noi c’è qualcuno che si sta interessando al calciomercato? 😥 ❓

  111. Ip Address: 195.66.9.200

    @alberto

    si: Bonanno ha appena acquistato Xavi Alonso.

    al Fantacalcio :mrgreen:

  112. Ip Address: 151.54.77.16

    Buon pomeriggio a tutti.

    Il problema enorme della partita giocata contro la Fiorentina è stata la mancanza di una vera reazione da parte di tutta la squadra che dopo una buona partenza, al primo gol è andata inspiegabilmente in totale apnea… per questo motivo noi tutti abbiamo qualche certezza in meno sulla possibile rimonta.
    Infatti se sulla carta tutto è ancora possibile, in realtà, (visto l’andazzo delle ultime partite), a questo punto salvarsi appare quanto meno improbabile.
    Tuttavia, nella vita esistono poche certezze, anzi solo due: una di queste è, che un bel giorno siamo venuti alla luce, l’altra è che un giorno, ( il più lontano possibile), per ognuno di noi questa luce si dovrà spegnere…
    E’ vero: le speranze di salvarsi sono proprio ridotte al lumicino (ma io ci crederò fino a quando la matematica non ci condannerà).
    Questo è fin troppo chiaro a tutti, perché, se è vero che le distanze dalle altre non sono insormontabili, e anche vero che con questa andatura zoppa non riusciremo mai a scalare la classifica.
    Il campionato non dura in eterno, ne tanto meno possiamo pensare che le altre abbiano voglia di retrocedere al posto nostro o stiano sempre ad aspettare che il Catania inizi una vera rimonta…
    Bisogna assolutamente cambiare registro, bisogna che adesso il Catania si dia una regolata perché il tempo passa inesorabilmente e le occasioni verranno via via a mancare, quindi salvarsi sarà come cercare una chimera.
    Da troppo tempo speriamo che la prossima partita sia quella della rinascita, dallo stesso tempo ascoltiamo dichiarazioni di ottimismo da parte dei nostri calciatori, non ultimo Gonzalo Bergessio.
    Io mi auguro che dopo avere toccato il fondo nelle ultime due giocate in casa ci sia da parte della squadra quella vera voglia di rimonta, quell’orgoglio, quel furore agonistico al quale eravamo abituati negli anni passati, che purtroppo non abbiamo visto in campo durante questo scorcio di campionato e che è mancato “totalmente”, Domenica contro la Fiorentina…

    Forza Catania sempre!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu