Medici a consulto

 Scritto da il 31 marzo 2016 alle 12:03
Mar 312016
 

Moriero3

Alcuni secoli fa, quando la scienza medica non disponeva di sofisticati esami specialistici e di precise analisi di laboratorio le persone più abbienti, quelle poche che potevano permetterselo, ricorrevano, nei casi di malattie che portavano dolori e deperimenti improvvisi nel corpo del malcapitato, a summit sanitari durante i quali il paziente veniva tastato, guardato, sentito, odorato ed in certi casi anche assaggiato dai luminari del tempo che, alla fine, dopo lungo disquisire, stendevano un referto unico che consegnavano ai familiari in ansia nel quale, oltre alla individuazione del male riscontrato, vi erano ascritti i possibili rimedi ritenuti idonei ad alleviare le sofferenze dell’afflitto portandolo alla totale guarigione o le procedure da adottare nei casi che il male individuato, di tipo virale e contagioso, non mietesse altre vittime tra i congiunti o la gente del vicinato. Nessuno dei cinque sensi di codesti medici, avvolti in palandrane nere poteva evitare di partecipare alla disamina del malato: tutti coinvolti come lo erano, del resto, tutti gli intervenuti alla seduta. Tra di loro regnavano gerarchie consolidate nel tempo e più altisonanti uscivano dalle loro bocche nomi di malattie intonate in lingua latina, più si alzava il loro prestigio innanzi ai colleghi.

Appreso il male e scritta la cura, al povero afflitto non restava che applicarla benché molto spesso l’aver sempre avuto tutto dalla vita spingeva quel paziente a non accettare gli intrugli propinati e a rifiutare le medicine preparate sul posto dai farmacisti di paese in quanto la sua alterigia e la boria che sempre lo aveva contraddistinto non lo abbandonava neppure allora sicuro più che mai che il mondo non poteva di certo fare a meno di lui.

Questo immagino adesso il Calciocatania: un paziente malato con intorno cordate che lo analizzano, professoroni che sentenziano proponendo i possibili rimedi per alleviare le pene e pervenire alla guarigione, con tutte le persone che gli vogliono bene intorno, con le lacrime agli occhi, aspettando un segnale positivo e lui lì, imperterrito, a rifiutare farmaci e pomate perché convinto di non poter morire, che il mondo calcistico non possa fare a meno di lui.

In questi momenti neppure c’è reazione: il suo corpo sembra non volerlo sostenere e reagire a queste vicissitudini e l’abbattimento diventa ogni giorno più marcato, magari accompagnato da urla e invettive verso i propri familiari colpevoli solo di amarlo e di essere ahimè impotenti dinnanzi le sue pene che, molto spesso, sono state da lui direttamente provocate mediante alimentazioni non corrette e stili di vita non consoni al mantenimento di un ottimale stato di salute, con serate trascorse in osterie e bordelli tra amici poco affidabili.

Ed ecco che come apparsi all’improvviso nei momenti di culmine e di gioia quegli amici si tirano indietro e le belle donne scompaiono: Gli restano solo i familiari che piangono e soffrono avvolti nei ricordi abbracciati alle foto dei tempi felici e solo le membra, quel corpo che ancora acciaccato batte e pulsa e che dovrebbe reagire non disponendo al momento delle cure che un cervello ostinato si rifiuta di prendere.

Non resta che al corpo, alla sua volontà di non cedere, dimostrare ai medici, ai familiari ed a lui stesso, che la voglia di guarire ci sta tutta e che possa essere foriera di nuova linfa e spingere il paziente alle cure stabilite portando un sorriso sui visi stanchi e sfiduciati di chi gli vuol bene e non può fare a meno di lui.

Una scossa al Massimino c’è stata contro il Messina, auguriamoci che continui anche a Foggia.

  29 Commenti per “Medici a consulto”

  1. Ip Address: 151.47.74.115

    Brava la Redazione! Non avrebbe potuto descrivere meglio ,la situazione,di adesso del Catania! Io , che sono chimico farmacista,non avrei fatto di meglio! Apettiamo,tutti ,con ansia ,che questa nostra cara ammalata,si riprenda ,poco a poco. Il consulto c’è stato ,ed il responso ,potrebbe essere positivo. Il brodino della vittoria recente potrebbe dare più energie per guarire del tutto!

  2. Ip Address: 87.12.225.73

    Simpatico l’accostamento al malato, ma troppa lunga e lugubre la disamina ottocentesca del moribondo che non può morire perchè lui è stato un grande uomo.
    Io vedo invece il mio, anzi il nostro, Catania in chiave pasquale e cioè dopo la morte risorgerà più forte e vigoroso di prima a dispetto di tutti coloro i quali l’hanno mandato a morte.

  3. Ip Address: 79.13.62.28

    buonasera ragazzi . Si il malato non si vuole curare e dice a tutti che sta bene e non ci sono problemi. Ora dobbiamo affrontare una trasferta difficile e personalmente mi auguro almeno un pareggio. Inoltre saremo senza Calil anche se in questi ultimi tempi non ha fatto faville. Confidiamo almeno in una prova di carattere e che ci sia impegno in campo e sudore sulle maglie

  4. Ip Address: 94.161.129.99

    Gazzetta: ecco svelato il messicano interessato al Catania
    Nell’edizione odierna della “Gazzetta dello Sport” spazio all’argomento cessione del club con la presentazione dell’uomo d’affari messicano interessato al Catania. Si tratta di Jorge Vergara, imprenditore centroamericano, produttore cinematografico, con interessi nel settore degli integratori alimentari e presidente del Deportivo Guadalajara. Per lui un passato nel Deportivo Saprissa in Costa Rica.

    Sempre secondo la “rosea” Vergara avrebbe conosciuto il Catania tramite l’amicizia con Pablo Cosentino. Tra i due ci sarebbero ottimi rapporti ed affari legati ai giocatori Peruzzi e Monzon. L’idea di Vergara sarebbe quella di far diventare Torre del Grifo una fucina di talenti provenienti da tutto il mondo ma al momento secondo la “Gazzetta” non è stata intavolata nessuna trattativa. Fonte foto: eltijuanense.com

  5. Ip Address: 94.161.129.99

    Notte a tutti

  6. Ip Address: 151.35.84.88

    Buon giorno ,cari amici. Secondo me, da troppi mesi andiamo a rincorrere notizie ,su notizie del tizio argentino ,del caio sud americano ,e di altri ,che hanno un certo interesse per il Catania. Mi sembra di risentire la favola che diceva,in sostanza, che tutti vogliono una cosa ma nessuno se la piglia ! Noi tutti abbiamo la smania di vedere sistemata la situazione, ma forse, sarebbe meglio cercare di non prestare molta attenzione a tutte queste notizie riportate e che ,poi risultano prive di fondamento! Poi ,quando ,si fa il nome di Cosentino, a me mi viene un certo malessere,e comincio a pensare a situazioni pasticciate ,poco pulite e non chiare. Dopo tanti travagli, cerchiamo di non cascare dalla padella alla brace! Cari tifosi , sarebbe il colmo!

  7. Ip Address: 151.35.84.88

    Sono sempre io ,amici, A parte che volevo rettificare : a me viene, e non : mi viene volevo aggiungere, che non c è nessun malanimo personale per Cosentino, ma visto i precedenti ,potrebbe interessarsi di qualche altra squadra !

  8. Ip Address: 79.13.62.28

    Si Armando, hai ragione, meglio che cosentino stia per sempre alla larga dal nostro Catania. Noi siamo come l’elefante: non dimentichiamo . Lui è’ già sparito, quell’altro che gli forni’ le chiavi a scatola chiusa deve cedere perché non ci potrà essere rinascita con un proprietario che ha delegato altri a coprire il suo ruolo. C’è bisogno di una scossa, di nuove energie che una proprietà nuova può portare, il resto tutte chiacchiere da cortili.

  9. Ip Address: 93.44.84.129

    La gazzetta dello sport….minchia che giornale…non ha mai cacato di striscio il Catania anche quando come direttore c’era il catanese cannavo…ora pare si compiaccia girare il coltello nella ferita..continuassero a leccare il sedere alla Juve e alle mi
    Sensi , l’ ultima e l’esaltazione della Juve del torneo di Viareggio, regolarmente consegnato da uno dei loro arbitri ai juventini con un rigore fasullo dato è uno non dato al Palermo. Tutti contenti

  10. Ip Address: 79.13.62.28

    Ciao a tutti. Si gli scandali investono anche la primavera quando la maglia è’ bianconera. Viene pure la rima tanto è’ naturale la cosa . Buffon in Italia niovo detentore del record di imbattibilita’ e all’estero 10 pere in 3 partite. Comunque pensiamo alle cose nostre e adesso il Foggia è’ alle porte. Calil assente chi si farà carico dell’attacco? Lupoli? Calderini? Vedremo . Una cosa è’ certa: vietato mollare

  11. Ip Address: 94.163.241.145

    Buonasera a tutti concrntriamoci per la partita di foggia dove la vedo molto dura

  12. Ip Address: 151.47.17.5

    Amici,buon giorno. Comincia ,oggi,un trittico di giornate di campionato fondamentali per il futuro della nostra squadra ! Innanzi tutto ,nella prima giornata,importante l’ esito del confronto Monopoli- Cosenza,poi ,domani ,altro mach delicato Messina- Catanzaro,e poi dulcis in fundo,la partita a Foggia . D’ accordo,incontro,sulla carta proibitivo,però il gioco del calcio è bello ,perché ,spesso riserva sorprese e perché mai ,una volta tanto non potrebbe regalare qualche d’una positiva per noi? La speranza è sempre l’ ultima a morire!

  13. Ip Address: 2001:0b07:02ee:12bd:4c56:cfcf:1b87:a3db

    A Foggia sarà durissima,ma io sono convinto che al cospetto di una big il Catania dopo la vittoria scaccia crisi col Messina possa fare risultato

  14. Ip Address: 151.43.54.38

    Amici,chissà ,forse è un segno del destino! Avevo detto che una partita fondamentale sarebbe stata quella di Monopoli. Ebbene ,avete seguito l’ andamento della partita? Ebbene il Monopoli perdeva per 2 -0 ,poi ha pareggiato negli ultimi minuti,però il Cosenza ha segnato subito dopo. Sarà un segno chiaro che la nostra squadra si possa salvare con minore difficoltà ? Forza Catania , ci sarà meno pressione a Foggia !

  15. Ip Address: 93.56.76.13

    Buonasera tutti , armando Speriamo che la tua profezia si avveri i risultati di oggi ne sono una conferma

  16. Ip Address: 151.47.149.94

    Buon giorno! Amici del sito dove siete andati a finire? Ragioni di lavoro? Di famiglia? Il consueto dialogo è diventato ,piano , piano un monologo! In due giorni,solo 15 commenti ,dei quali 4 miei. Forza ,su con la vita ! Da decano di questo glorioso sito ,vi dico , che malgrado la depressione,dovete reagire! All’ ultimo commento di ieri,posso aggiungere questo : andate a rivedere in sintesi la partita di Monopoli ! Una cosa incredibile! Ancora. I tifosi di quella squadra sono inebetiti e no ci credono ancora ! Ed il Cosenza ,per giunta ha sbagliato un calcio di rigore! Ricordi Filippo? Ne ho parlato con te che la nostra corsa andava fatta su queste due squadre ,il Monopoli ed il Catanzaro. Ieri,quella fortuna che ci aveva voltato le spalle in altre partite ,ci ha favorite. Oggi ,si potrebbe completare ,se il Messina ci dà una mano! Questo ,pensando sempre che il Catania ,a Foggia ,realisticamente,dovrebbe perdere.Ma ,non è detto! La nostra squadra ,però,potrebbe giocare con animo meno oppresso Cari tifosi sveglia ! Giorgio e gli altri ,cosa fate?

  17. Ip Address: 93.44.84.128

    Non si può sempre parlare solo e sempre solo di Catania, fermo restando che siamo tutti tifosi sismi del Catania, sarebbe opportuno talvolta divagare su altri temi di questa specie di calcio che c’è in Italia, ieri ad esempio in quasi contemporanea trasmettevano Barcellona contro reale e rube tue Empoli?..indovinate quale ho seguito…indiIo in una giocavano a calcio nell’altra a bocce

  18. Ip Address: 151.18.34.218

    Intervengo, per commentare le mie previsioni fatte ieri. La partita di Monopoli è andata bene per noi , meno bene , oggi ,quella di Messina. Però poteva finire peggio perchè il Catanzaro stava vincendo! Ad ogni modo , caro Mangusta , dopo aver detto qualcosa del nostro campionato , parlo di un ex giocatore del Catania. Oggi ,vedendo giocare il papu e vedendo abbattere il Milan , sono andato con il pensiero a quando giocava nella nostra squadra. Che bei tempi ,amici! Le sue serpentine, le sue fughe, era il nostro Gomez ! Un grande rimpianto! Quel grande Catania, forse ,non tornerà più. Buona serata a tutti

  19. Ip Address: 82.55.201.57

    Ciao Armando, è triste vedere tanti giocatori (venduti sottocosto) e allenatori che hanno militato nelle file del Catania in questi ultimi anni che calcano i palcoscenici di serie A e B con ottimi risultati. Come abbiamo fatto a distruggere tutto!!! Speriamo bene domani. Un abbraccio a tutti

  20. Ip Address: 94.160.112.12

    Buonasera a tutti,L’ex Catania Leto trascina il Panathinaikos di Stramaccioni alla vittoria

    Un gol dell’ex Catania al 94′ permette al Panathinaikos di Andrea Stramaccioni di superare per 3-2 il Veria.
    di Redazione ITASportPress, 3 aprile 2016, 20:34

    Una rete di Sebastian Leto (ex Catania) al 94′ permette al Panathinaikos di Andrea Stramaccioni di superare per 3-2 il Veria.

    La squadra del tecnico italiano era passata in vantaggio grazie all’autorete di Marangos al 15′, poi subisce la rimonta ospite ma Leto pareggia al 66′ e nel recupero sigla il gol della vittoria, la terza nelle ultime quattro gare.

    In classifica Panathinaikos al terzo posto con 51 punti dopo 28 gare, a -3 dall’Aek secondo.

  21. Ip Address: 94.160.112.12

    Tutti scassini erano a CATANIA !!!!!!

  22. Ip Address: 94.160.112.12

    Buonanotte a tutti pari

  23. Ip Address: 94.161.242.14

    Buonpomeriggio a tutti La Sicilia – Il punto sulla possibile cessione del Catania
    L’edizione odierna del quotidiano “La Sicilia” fa il punto sulla possibile cessione del Catania e sui potenziali gruppi interessati all’acquisizione del club etneo. Nell’articolo, a firma di Andrea Lodato, si fa riferimento a tre piste: il gruppo messicano, Riccardo Gaucci ed il tavolo istituzionale promosso dal sindaco Enzo Bianco. Per quanto riguarda Jorge Vergara Madrigal, l’imprenditore messicano fondatore del Grupo Omnilife e proprietario del Club Deportivo Guadalajara, non ci sono ancora novità di rilievo. È tuttavia certo – racconta La Sicilia – che, nelle scorse settimane, un commercialista romano che rappresenta un importante gruppo messicano ha richiesto un contatto al Catania. Non sono ancora state presentate le credenziali richieste, nè il deposito cauzionale previsto per i gruppi stranieri, ma prossimamente potrebbe tenersi un nuovo appuntamento tra le parti proprio in questo senso. Nonostante le smentite, anche Riccardo Gaucci avrebbe richiesto un incontro con i legali del Catania. L’ex presidente rossazzurro avrebbe incontrato alcuni imprenditori in grado di accompagnarlo in questa nuova possibile avventura. Resta poi la pista legata alla cordata “istituzionale” riunita dal sindaco Enzo Bianco. Il primo cittadino etneo sta mantenendo alcuni contatti con imprenditori che potrebbero essere intenzionati ad investire nel mondo del calcio.

    Insomma, non sono stati ancora compiuti passi ufficiali, ma la sensazione è che, dopo mesi di stand-by, qualcosa stia finalmente iniziando a muoversi.

  24. Ip Address: 45.47.210.50

    Mi ricordo di una canzone della mitica Mina che malinconicamente diceva::PAROLE, PAROLE non sono altro che parole…Noi in America diciamo semplicemente A broken record, un disco che si e, incantato e che ripete sempre la stessa triste musica.Ci auguriamo solo che qualcosa salti fuori perche’tutti noi tifosi i sappiamo che avere una squadra tra I professionisti per la citta’e’essenziale..

  25. Ip Address: 5.86.145.190

    Un primo tempo a dir poco irritante

  26. Ip Address: 82.56.54.80

    Carusi semu pessi

  27. Ip Address: 82.56.54.80

    Ma come si fa a mettere in campo un armata Brancaleone a dire scandalosi farei un complimento siamo ridotti male

  28. Ip Address: 151.38.90.57

    Buon giorno amici, come volevasi dimostrare . Di fronte ad una squadra di categoria.dimostratasi nettamente superiore, si è visto,purtroppo quanto vale poco la nostra compagine. Non meravigliatevi ,cari tifosi, questo è quello che passa il convento! Era una sconfitta preventivata! A parte a Benevento ,noi dobbiamo fare punti e parecchi nelle altre quattro partite ,tenendo d’ occhio il Monopoli e quelle dietro! Però ,mettetevi il cuore in pace. Il gioco sarà sempre così! Anzi è meglio dire il non gioco

  29. Ip Address: 62.2.176.13

    Ragazzi Buongiorno

    Che squadrone. Mamma mia abbiamo un squadrone. Meno male che non parlano più. Almeno non dobbiamo subire delle fesserie che dicono.

    Comunque sono del avviso che abbiamo un squadrone!

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu