Parma – Catania: Si sogna il Jackpot in terra emiliana

 Scritto da il 8 febbraio 2014 alle 13:20
Feb 082014
 

Berg

Il match del Tardini di domani pomeriggio si configura nella categoria delle sfide quasi impossibili, sulla carta. L’ottava forza del campionato, infatti, affronta in casa il fanalino di coda. Entrambe le compagini sognano i tre punti, l’una per raggiungere la zona Europa League, l’altra per agganciare il treno salvezza. Altro fattore comune è l’assetto tattico, che per i due tecnici può variare dal classico 4-3-3 ad un 3-5-2 più guardingo. Nel primo pomeriggio domenicale emiliano, dunque, Parma e Catania si giocheranno una discreta fetta di campionato, destinata a pesare sugli equilibri del prosieguo del torneo e al contempo di segnare l’umore delle rispettive piazze.

Roberto Donadoni disporrà i suoi con una difesa a quattro nella quale il punto debole potrebbe essere Massimo Gobbi, ormai disabituato al ruolo di terzino puro in favore di mansioni da tornante esterno di un centrocampo a cinque. Dal suo lato agirà uno tra Castro, Fedato e Keko, anche se il ballottaggio sembra interessare più i primi due. Lo scacco matto dei rossazzurri potrebbe giungere proprio sull’out di sinistra. Chiunque scenderà in campo avrà l’onere di puntare con continuità il diretto avversario, che alla lunga potrebbe concedere metri preziosi se messo in difficoltà. D’altro canto le armi più pericolose dei ducali sono proprio le ali, con Biabiany e Cassano vere e proprie spine nel fianco di qualunque avversario e un Amauri pronto a raccogliere i suggerimenti dei compagni per battere a rete o scaricare in favore di Parolo, quest’ultimo elemento essenziale dello scacchiere di Donadoni con costanti inserimenti in zona gol.

Sull’onda emotiva della rimonta contro il Livorno, il Catania è chiamato all’ennesima prova d’orgoglio di questa sin qui sciagurata stagione. Ormai ripetiamo da tempo quanto siano importanti il cuore, il carattere e la determinazione, più che la tecnica, i moduli e gli schemi. Il Tardini è un campo ostico per chiunque, ma non va dimenticato che l’ultima vittoria esterna rossazzurrà è stata firmata proprio sul green dello stadio ducale grazie alla rete del giovane Keko. Se corsi e ricorsi storici valgono qualcosa, è tempo di puntare tutto il proprio bagaglio di fiducia nell’equipe di Rolando Maran, che quantomeno è riuscito a dare una piccola scossa all’ambiente, malgrado la vittoria mancata domenica scorsa contro il Livorno.  Riuscire a far risultato a Parma potrebbe rappresentare un’ulteriore iniezione di positività ad una piazza ed una rosa che ne ha disperatamente bisogno.

Soltanto i novanta minuti sotto la direzione di Giacomelli, anch’egli presente un anno fa in occasione del successo etneo contro i ducali, potranno restituire veridicità alle ottimistiche proposizioni della vigilia. Di certo non sarà impresa facile per il Catania fare jackpot in suolo emiliano, ma in tempi di vacche magre è d’obbligo scacciare spettri e cattivi pensieri. Un solo grido, un solo monito sino alle 17:00 di domani dovrà rimbalzare senza appello nelle nostre menti: CrediAmoci! E che i nostri battiti rossazzurri giungano sino ai nostri undici guerrieri in campo.

  43 Commenti per “Parma – Catania: Si sogna il Jackpot in terra emiliana”

  1. Ip Address: 82.145.208.170

    Buongiorno a tutti pari!!!!
    Ho sentito una notizia che spero sia senza fondamento, ma è vero che nella sede del calcio Catania c’è stato un blitz della finanza???? Qualcuno sa dirmi se è vero??

  2. Ip Address: 91.255.59.91

    Sognare non costa nulla ,spero che non sia il solito incubo trasferta . Certo primo o poi il trend trasferta dovrà cambiare

  3. Ip Address: 79.43.105.104

    Riceviamo e pubblichiamo quanto segue :

    COMUNICATO UFFICIALE A SOSTEGNO DI UNA FEDE CATANIA

    Crediamo sia arrivato il momento di fare chiarezza e utilizzare tutti i mezzi
    necessari per esprimere la nostra posizione ferma sulla situazione attuale
    della nostra squadra.
    Il momento delicato che il Catania sta attraversando è sotto gli occhi di
    tutti e desideriamo sgomberare il campo dagli equivoci e dalle polemiche
    pretestuose di chi non capisce o finge di non capire le scelte prese dalla
    Curva di cui ci onoriamo di far parte.
    Ci troviamo nostro malgrado nella necessità di ribadire che lo strumento
    della contestazione altro non è che la normalissima conseguenza dei risultati
    espressi dal campo. La nostra è una semplice e schietta valutazione
    dell’operato della società: così come, il movimento ultras ha sempre affrontato
    le conseguenze delle proprie azioni, pensiamo sia ovvio che i vertici della
    società debbano confrontarsi con il giudizio su quanto fatto finora in
    campionato.
    È, allo stesso modo, altrettanto ovvio che le risposte giunte sin qui a
    giustificare i mancati risultati appaiano vaghe e aleatorie e il rendimento
    della squadra non possa certo dipendere dalla sfortuna, ma da scelte totalmente
    inadeguate.
    Cosa ancor più grave, la possibilità di rimediare a questa mancanze con un
    deciso intervento nel mercato di riparazione si è tradotta in un inspiegabile
    nulla di fatto.
    Siamo fermamente convinti che la mancanza di risposte effettive costituisca
    un’enorme mancanza di rispetto per i colori rossazzurri e per la città.
    Se è vero che il presidente di una squadra di calcio è un imprenditore, è
    ancor più vero che sotto il vulcano nessuno può permettersi di considerare la
    nostra squadra come una qualsiasi attività commerciale, come una catena di
    supermercati o come una compagnia aerea.
    L’amore per i nostri colori non può fallire e non può essere dismesso perché,
    come la storia gloriosa di questi colori insegna, i presidenti passano ma
    l’orgoglio rossazzurro resta.
    Una fede che ci ha sempre guidato, a prescindere dalla categoria, dal blasone
    degli avversari e dai nomi stampati sulle maglie, un sostegno incessante e
    libero dalle logiche dei favori e dalla servitù di compiacere questo o quel
    presidente.
    Proprio perché siamo sempre stati al fianco della nostra squadra
    rivendichiamo fieramente il diritto a contestare quando è necessario e giusto
    farlo.
    Una contestazione che non è mossa dalla paura di perdere la massima serie,
    perché abbiamo urlato a squarciagola sui campi del CND come su quelli delle
    squadre plurititolate, ma perché abbiamo sempre posto il bene della squadra al
    di sopra di ogni cosa.
    Il patrimonio non è la Serie A, il vero patrimonio è la storia dei nostri
    colori che ci rivendichiamo orgogliosamente tutta, dalle serie infime ai grandi
    palcoscenici.
    Siamo anche convinti che uno stadio come il Massimino e una tifoseria come
    quella rossazzurra meritino il calcio ai massimi livelli e che la serie A sia
    diventata simbolo di riscatto per una città sofferente in cui i catanesi tutti
    i giorni si trovano a lottare contro la retrocessione della qualità della vita,
    contro la mancanza di lavoro e prospettive.

    È per questo che lottiamo ed è per questo che faremo il nostro compito fino
    alla fine: essere dove siamo sempre stati e sempre saremo, a sostenere,
    cantare, contestare, fischiare, applaudire fino al triplice fischio la nostra
    squadra, la nostra maglia, orgoglio e amore della nostra città.

    A SOSTEGNO DI UNA FEDE

  4. Ip Address: 88.66.12.196

    mi associo con tutto il mio cuore rossazzuro
    al comunicato ufficiale a sostegno di una fede Catania

  5. Ip Address: 67.242.203.211

    In questo difficile momento,l’importante e’ riuscire a dare continuita’ ai risultati e riuscire a ottenere il terzo consecutivo,cosa che in questo campionato non e’ ancora successa.Non dobbiamo guardare al cammino delle altre concorrenti alla mitica salvezza o se lo dobbiamo fare,e; meglio farlo dopo aver disputato la nostra.Non bisogna negare che per adesso siamo in svantaggio rispetto a tutti e che dovremo verosimilmente giocare le nostre carte lontano dalle mura amiche ma questo se ben sfruttato potrebbe rivelarsi un vantaggio perche’ saranno gli altri a dover cercare a tutti i costi la vittoria[ come e’ accaduto a noi domenica scorsa con i risultati che conosciamo….SEMPRE FORZA CATANIA

  6. Ip Address: 79.23.41.120

    Buon pomeriggio a tutti.
    Matteo, sai benissimo che quando sono allo stadio non mi risparmio! 😀
    Adesso mi aspetto che Maran cali l’undici giusto per poter fare punti. Come modulo in trasferta un 3-5-2 penso che sia il più azzeccato. Ma confido nella professionalità di Maran.

    Rosso come il fuoco, azzurro come il mare, l’amore per il Catania non si può spiegare!

  7. Ip Address: 87.18.67.109

    Buon pomeriggio a tutti……
    Ciao Matteo, la storia della guardia di finanza è vera come riporta Lo Mo. ma penso che sono normale routine almeno spero 😉 😉

    CATANIA, Lo Monaco: “La squadra può farcela a restare in A ed io sarei felice. Ligresti mai proprietario e su Gdf in sede…”
    07.02.2014 22:32 di Redazione ITA Sport Press Twitter: @ItaSportPress

    L’ex ad Pietro Lo Monaco ha rilasciato una lunga intervista video all’organo di informazione Sud Press. Diversi i temi trattati dall’aspetto sportivo a quello finanziario della società etnea. Queste una parte delle dichiarazioni del dirigente di Torre Annunziata a Sudpress.it: “La storia ha detto che sono retrocessi club importanti e puo’ starci che anche il Catania vada in B ma bisogna vedere come si scende di categoria. Una retrocessione però è un danno patrimoniale di dimensioni enormi ed è una bestia dalle sette teste che va affrontata con acume e fermezza. Io mi auguro che la mia ex squadra resti in A perché sono molto legato e considero il club come un mio figlio. Non penso al momento ad un ritorno, il Catania è un figlio per me e un padre non l’abbandona mai una sua creatura ma oggi la società etnea deve pensare a riordinare le proprie fila e mantenere la categoria”. Sulle voci di presunti accertamenti in corso da parte della Guardia di Finanza in sede, ecco la risposta di Lo Monaco. “Il Catania è sempre stato separato da altre componenti e da società varie, almeno fino al periodo della mia gestione ,di quello che è successo dopo io non ne sono a conoscenza di niente e non mi esprimo. Ligresti proprietario? Mai sentito questo nome”.

  8. Ip Address: 87.18.67.109

    Questi gli atleti a disposizione:

    Portieri –

    21 Andujar, 35 Ficara.

    Difensori –

    22 Alvarez, 14 Bellusci, 34 Biraghi, 33 Capuano, 24 Gyomber, 6 Legrottaglie, 18 Monzon, 2 Peruzzi, 5 Rolin, 3 Spolli.

    Centrocampisti –

    28 Barrientos, 19 Castro, 13 Izco, 10 Lodi, 8 Plasil, 15 Rinaudo.

    Attaccanti –

    9 Bergessio, 23 Boateng, 7 Fedato, 26 Keko.

    Noto che non c’è Leto, Frison e Almiron di nuovo infortunato, ma questo gioca 2 partite all’anno :mrgreen: :mrgreen:

  9. Ip Address: 87.18.67.109

    L’infortunio di leto, non mi convince!!!!! per me è stato messo fuori per il suo comportamento durante la partita contro il Livorno 😥 😥
    Anche Frison, stava tanto bene…..

  10. Ip Address: 2.156.225.137

    Certo che il nome di lomonaco fa sempre rumore ,sarebbe bello un suo ritorno

  11. Ip Address: 95.245.222.84

    Buonasera raga’!!!

    Ciao joe, Mongibello, elefante rossoazzurro, lux, Mexxican e salvatore!!!

    Ciao elefante rossoazzurro!!! 😉
    Giusto contestare in modo civile, ci mancherebbe. Adesso la squadra a bisogna di noi tutti!!!

    La Serie A non e’ ancora perduta, speriamo solo in un risultato positivo a Parma per acciuffare le altre squadre sopra di noi.
    Ogni partita che si perde la percentuale di………..aumenta e diminuiscono quelle per restare.

    Ciao joe!!! 😉
    Io per la verita’ mi attengo ai comunicati ufficiale del Calcio Catania degli infortunati Frison e Leto. Se poi “gatta ci cova” come posso saperlo?
    Sai da fonti certe che non e’ vero?

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! 😐

  12. Ip Address: 88.41.50.162

    la curva nord nel suo comunicato ha detto cio che si dice in città, tutti lo dicono e tutti lo sanno; mercato estivo disarmante e mercato autunnale sulla stessa riga;
    il Catania non è un attività commerciale, non può esserlo.
    Si asserva in altre squadre l’ingresso di stranieri, investitori, Roma e Inter in primis, ma costoro hanno portato capitali freschi e cercato di riparare debiti contratti dalle precedenti gestioni.
    Orbene mi chiedo, ci chiediamo tutti, cosa sia venuto a fare Cosentino? un argentino che non ha portato ne soldi ne giocatori formidabili; addirittura come disse il Presidente una volta, è stipendiato dal Catania.
    Cosa è venuto a fare qui questo signore il presidente non lo ha mai spiegato ne lo spiegherà mai, risposte aleatorie e vaghe quando non c’è invece il silenzio assoluto, la latitanza.
    Ditemi, cosa gliene frega del Catania a questo Signore argentino? se dovessimo andare in B ( scongiuri !!!) lui cosa perderà? lo stipendio?
    quale sia stato il suo ruolo nella societa Calcio Catania nessuno lo sa.

    sulla squadra; Almiron sempre rotto, incredibile; Leto credo punito, caratterino difficile, ma il Leto visto contro il Livorno è poca cosa, meglio stia a casa; ha ragione Spinesi, meglio lui.

    il 3 – 5 – 2 a mio modestissimo parere non va bene, perchè i nostri tre difensori non riescono ad arginare le sortite offensive delle rivali;
    va a finire che diventa un 5 – 3 – 2 vito che sulle fasce Peruzzi o Biraghi stanno dietro a contrastare gli esterni delle avversarie; il centrocampo si impoverisce troppo e restiamo schiacciati dietro.
    meglio il 4 – 3 – 3 classico se non il 4 – 4 – 2, tanto non è che abbiamo tutte queste punte; poi spesso il Catania gioca con il 5 – 4 – 1 col povero Bergessio abbandonato al suo destino.

    L’importante è scendere in campo per vincere; ormai siamo al punto che non si puo perdere piu tempo.

  13. Ip Address: 88.41.50.162

    su Lomonaco.

    secondo me sta li a fare come il cinese…..se gli capita l’occasione rientra; specie se Pulvirenti come si sussurra in città, dovesse lasciare; magari si mette a capo di una cordata per rilevare il catania.
    dopo le disgrazie e le disfatte di quest’anno, non è il peggiore dei mali, tutt’altro.

  14. Ip Address: 31.188.197.236

    Non credo proprio che pulvirenti lasci spero di no al suo posto chi?????

  15. Ip Address: 79.43.105.104

    NOOOO,MA QUALE,PULVIRENTI NON SE NE DEVE ANDARE PER NULLA AL MONDO

  16. Ip Address: 88.41.50.162

    bisogna restare in A.
    in caso malaugurata retrocessione non si sa se resti…..il che, sono d’accordo con Voi, sarebbe un grosso guaio.
    Spero siano voci che serpeggiano senza fondamento.

  17. Ip Address: 91.252.68.200

    Buongiorno a tutti finalmente il sole speriamo che illumini i nostri colori

  18. Ip Address: 95.250.98.13

    ciao mexxican,oggi sento che sarà una grande partita… 😉

  19. Ip Address: 79.42.16.1

    Buongiorno raga’!!!
    ciao angelo, Mexxican e elefante rossoazzurro!!!

    Giornata di m….a stamattina, piove e c’e’ vento freddo!!! 😐

    Spero che oggi pomeriggio sia una buona giornata di sole per noi tifosi rossoazzurro!!! 😉

    Buona domenica a tutti!!!

  20. Ip Address: 92.135.211.190

    Buongiorno A ndrea la tua analisi sul modulo da affrontare contro il Parma mi sembra giusta, io non ho paura del Parma, ma del catania come entreranno in campo? con la frenesia ne prendiamo tre, col 4-3-3 perdiamo sicuro……ed allora, priama dobbiamo giocare in 11 e li entra Barrientos cosa farà? se lui gioca bene abbiamo speranze, se no la vedo dura, e Andujar? meno male che siamo in trasferta se no era possibile che i PSEUDI tifosi lo fischiavano prima che entrasse in campo, e poi a proposito dei tifosi, cosa vuol dire quel comunicato? RETORICA e voglia di sentirsi importanti, ma il vero tifoso TIFA a prescindere specialmente quando le cose vanno male. E poi che senso ha continuare ad affermare che a Gennaio il Catania non si sia rinforzato mentre le altre si, MENZOGNA, mentire sapendo di mentire, e se veramente ci credono allora mi cadono le braccia, il Catania ha preso Lodi e Rinaudo e mi sembra che non siano male, e le altre che i cosidetti Pseudo dicono rinforzati, il Sassuolo ha rifatto una squadra e la prima l’ha persa in casa, il Bologna ed il Chievo continuano a perdere ed il Bologna non ha comprato nessuno ed in più si è venduto Diamante,le altre un puntu e na fiura, a tifare a tifare e alla fine tireremo le somme……….;;

  21. Ip Address: 151.54.36.244

    il bologna vince a Torino con i granata 1-2 e sale a 21 Punti 🙄

  22. Ip Address: 95.235.105.71

    Buon fine primo tempo a tutti 😀 😀

    Ho visto un buon Catania,peccato che 8 contro 11 sarà un impresa improba.
    Castro e bergessio,scandalosamente non pervenuti e Barrientos,forse aveva già portato le palle in Africa per questo adesso manca di personalità per fare le cose che un giocatore dotato di buonissima tecnica dovrebbe fare.

    Adesso cosa mi si dirà,che sono disfattista??? che non amo il Catania??? pazienza.
    cpn questo non sto criticando Maran,anzi,peccato quei tre mesi regalti agli avversari con quell’incopetente di De Canio,è riuscito a distruggere quello che era in bilico,grazie alla compiacenza di Pulvirenti.

    Su Pulvirenti,tornerò più in là,viste anche le santificazioni dello stesso,come se fosse la perfezione impersonificata e quindi esente da errori.

    Come ho già detto in un recente passato,se questa squadra dovesse raggiungere l’agognato traguardo della salvezza,sarà solo per merito dei giocatori e dello staff tecnico.

    Condivido la lettera aperta della curva nord.
    Sto polemizzando???? forse si,ma con me stesso.

  23. Ip Address: 95.235.105.71

    Dimenticavo,bravo Bellusci.

  24. Ip Address: 151.29.10.20

    condivido Peppe.
    Aggiungo che da dopo l’infortunio Bergessio non riesce a fare la cosa che prima faceva meglio, tenere la palla spalle alla porta e fare da pivot.
    Castro invece è inguardabile

  25. Ip Address: 151.29.10.20

    finita, punto buono e squadra operaia e una volta tanto attenta e concentrata per tutti i 90 minuti.
    La fortuna è chiaro quest’anno con chi gioca, due traverse e una deviazione a porta vuota. Ma la leggerezza dell’attacco resta drammatica. E a Castro darei 4 per come ha sbagliato ignobilmente solo dentro l’area.

  26. Ip Address: 95.250.98.13

    0-0

  27. Ip Address: 95.250.98.13

    e pensare che abbiamo giocato solo noi….mamma mia che rammarico…

  28. Ip Address: 91.252.109.8

    Ottimo punto in in campo difficile,rimane il rammarico perché Si poteva anche vincere .La squadra c’è e comunque aumentano le speranze per noi

  29. Ip Address: 87.18.67.109

    Oggi c’è mancata solo la fortuna :mrgreen: :mrgreen: per vincere, comunque la squadra c’è almeno questo il modulo è quello giusto.

  30. Ip Address: 79.42.16.1

    Buonasera raga’!!!
    Ciao Peppe58 e Morra&Barlassina!!! 😉

    Questa volta non ho visto la partita ma ho letta la cronaca.
    Concordo con Morra ci manca quello che “spacca la partita” e la mette dentro!!!

    Buon per noi per il pareggio!!! 😛

    Buona serata a tutti!!! 😉

  31. Ip Address: 95.250.98.13

    ciao Giorgio47, ma tu non le vedi mai le partite? 😛

  32. Ip Address: 79.42.16.1

    Ciao joe, elefante rossoazzurro e Mexxican!!!

    Scrivevamo in contemporanea!!! 😉

  33. Ip Address: 88.66.36.249

    e stavolta li abbiamo regalati i 2 punti
    i giocatori tutti hanno offerto un buon rendimento tranne castro
    un che in attacco al momento topico le ha sbagliate tutte che so devi tirare in porta e lui invece cerca il passaggio oppure il contrario invece di dare al compagno libero tira in porta una catastrofe

  34. Ip Address: 79.42.16.1

    No caro elefante rossoazzurro, soffro troppo e la vivo troppo intensamente.
    Mi sento veramente male rispetto all’anno scorso.
    Mia moglie mi domanda sempre dopo una partita del catania “persa” ma che ti succede che sei cosi triste? Lei lo sa che sono un tifoso rossoazzurro ma non immagina il mio “tormento”!!! 😥

  35. Ip Address: 79.42.16.1

    No caro elefante rossoazzurro, soffro troppo e la vivo troppo intensamente.
    Mi sento veramente male rispetto all’anno scorso.
    Mia moglie mi domanda sempre dopo una partita del catania “persa” ma che ti succede che sei cosi triste? Lei lo sa che sono un tifoso rossoazzurro ma non immagina il mio “tormento”!!! 😥

  36. Ip Address: 95.250.98.13

    e ora,c’e la lazio…

  37. Ip Address: 79.42.16.1

    Ciao lux!!! 😉

    Meno 24 raga’!!!

  38. Ip Address: 95.250.98.13

    E purtroppo,quest’anno tocca a soffrire a tutti… 🙁

  39. Ip Address: 88.66.36.249

    ciao Giorgio e si meno 24
    ma bisogna cominciare a vincere la lazio
    e squadra che sulla carta e favorita ma noi non possiamo stare li a pensarci sopra
    dobbiamo tentare di vincere c’è poco da fare

  40. Ip Address: 151.74.171.32

    Però quest’anno la dea bendata ci ha voltato decisamente le spalle.
    Mai un colpo di sedere, traverse, gambe di difensori, recuperi fortunosi, non ce ne va bene una.
    Annata segnata, oggi occasione persa per pura sfortuna, il Patma non ha fatto un solo tiro in porta.
    Nulla da dire ai ragazzi.
    Mara, ma che senso hanno le sostituzioni all’89esimo???? Boh

  41. Ip Address: 79.42.16.1

    Esatto elefante rossoazzurro!!! 😕
    lux, la Lazio e’ veramente forte speriamo di aver un po’ di fortuna!!! 😉
    Perplesso, ci vorrebbe un colpo di c….o che ancora non arriva!!! 🙄
    Sostituzioni, lo penso io, di Maran per difenderci e non avere sorprese negative negli ultimi minuti.

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! 😛

  42. Ip Address: 95.250.98.13

    Penso che maran non voleva neanche fare quei cambi,li ha fatti(secondo me)solo per aumentare il recupero….

  43. Ip Address: 94.161.212.94

    L’ora di pranzo? Al Massimino ci ha portato solo sfortuna se non faccio un errore abbiamo sempre perso speriamo in questo momento di sfortuna riusciamo a cambiare il trend

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu