Pescara – Catania 2 – 1

 Scritto da il 21 dicembre 2012 alle 22:12
Dic 212012
 

pescara-catania

Il Pescara batte il Catania 2-1, nel primo dei due anticipi della 18/a di Serie A. Abruzzesi in vantaggio con l’attaccante svedese Celik, dopo 23′, pari degli etnei al 36′ con l’argentino Barrientos. Negli ultimi minuti il Catania prova a vincere, ma Perin in giornata. Andujar invece dorme sulla punizione di Togni, che al 95’ regala la vittoria al Pescara. Una doccia fredda per il Catania, che resta a 25 punti, mentre il Pescara va a 17, scavalcando Palermo, Torino, Cagliari e agganciando la Samp.

Peccato perdere sempre con le squadre che si trovano sotto di noi, fuori casa c’è da lavorare ancora molto sulla mentalità dei giocatori, bisogna migliorare, è un Catania a doppia faccia.

 

Barrientos: Cosa mi ha detto Ricchiuti? Sono andato da lui a esultare perché è un grande amico e gli avevo detto che se avessi segnato avrei dedicato il gol a lui. Dobbiamo lavorare bene, provare a fare gol e a vincere la partita. Credo che sia un caso che siamo passati nuovamente in svantaggio.

Sciacca: Siamo dei polli!!! Ma va bene lo stesso sempre grandi ragazzi”, il pensiero espresso da Sciacca attraverso il profilo del noto social network Twitter.

Maran: Per noi la rete era regolare. Fossimo passati in vantaggio, ora saremmo a commentare un risultato forse diverso. Purtroppo poi nel finale c’è stata questa punizione e il Pescara ha vinto. Noi non abbiamo rischiato quasi nulla, ma quando non si concretizzano le occasioni create, capita di essere puniti. Ai ragazzi per la prestazione e l’impegno non posso però rimproverare nulla.

Gasparin: Dispiace perdere così perchè il pari già ci stacva stretto. Un palo, tre-quattro occasioni, un gol regolare annullato…questa è un gara difficile da commentare. L’abbiamo giocata con forza e coraggio ma siamo stati castigati al 94′ per un nostro infortunio. Gol sbagliati? Ci sono momenti che capitalizzi e poi in gare come quella di oggi sprechi sottoporta. Noi babbimo manovrato bene e solo nella finalizzazione che abbiamo sbagliato. Resta tanta amarezza perchè volevamo vincere e non ci siamo riusciti, ma sul piano del volume del gioco e sul numero di occasioni non c’è stata partita poi bravi loro a segnare al 94

 

  49 Commenti per “Pescara – Catania 2 – 1”

  1. Ip Address: 2.44.33.255

    Ci manca un attaccante ragazzi, speriamo che la società faccia qualcosa a gennaio, solo bergessio non basta 😥 😥 😥 😥

  2. Ip Address: 82.57.88.212

    io dico una cosa quando perde il catania in questo sito entra gente che non scrive mai quando vince non si fanno sentire :scratch: forza :catania: :catania: :catania:

  3. Ip Address: 82.57.88.212

    Andujar 6. Autore di ottimi interventi, nonostante la punizione beffarda di Togni allo scadere. Al 51^ salva su Celik, mentre al 88^ si ripete sul neoentrato Caprari prima di capitolare, all’ultimo secondo di gioco, con la punizione di Togni su cui non è impeccabile.

    Pablo Alvarez sv. Ingiudicabile la sua prestazione, visto che ha dovuto abbandonare la contesa dopo quaranta minuti a causa di un infortunio. Nei minuti in cui è stato in campo, comunque, si notava che le sue condizioni non erano al 100% e il terreno di gioco scivoloso non ha sicuramente facilitato le cose per lui.

    Legrottaglie 6. Prestazione sufficiente per il leader del reparto difensivo rossazzurro, nonostante lui e Spolli soffrano le iniziative degli uomini più ispirati del Pescara: Bjarnason, Celik e Caprari.

    Spolli 6. Dato tra i panchinari prima della consegna delle distinte, viene gettato nella mischia da Maran assieme al compagno di tante battaglie Legrottaglie. Tiene bene il campo al rientro dalla squalifica e deve arrendersi assieme alla squadra solo al fotofinish.

    Marchese 6. Il Catania questa sera si propone in avanti in maniera insolita rispetto alla consuetudine. Il terzino di Delia si adegua e non sale spesso, rischiando di rimanere schiacciato dalle iniziative avversarie. Nella ripresa si propone più spesso e segna pure un gol, che però viene annullato ingiustamente dall’arbitro.

    Lodi 6.5. Solita partita fatta di geometrie e lanci al bacio per il numero dieci di Frattamaggiore. E’ l’uomo in più del Catania non solo dal punto di vista tecnico ma anche da quello emotivo.

    Izco 6. Se solo avesse un briciolo di tecnica in più sarebbe davvero un giocatore completo. Ci “accontentiamo” della sua corsa e della sua tanta generosità. In occasione del gol di Barrientos è stata ottima la sua discesa sulla fascia e la giocata a scavalcare il laterale Modesto.

    Almiron 5,5. Sembrava essersi ripreso nelle ultime gare ma quest’oggi torna ad essere il “brutto anatroccolo” di inizio stagione. Poco incisivo nelle chiusure e in fase di appoggio commette troppi errori.

    Barrientos 6,5. Inizialmente poco ispirato, smentisce tutti al 35^ del primo tempo, quando insacca il gol dell’uno a uno con una conclusione dal limite dell’area. Conoscendo le sue qualità avrebbe sicuramente potuto dare di più e rendersi autore del salto di qualità che il Catania oggi non ha compiuto.

    Gomez 6,5. Viene schierato a sopresa da Maran, poichè Morimoto era dato sino all’ultimo nell’undici titolare. Nonostante le non perfette condizioni fisiche gioca un’ora di buon livello, sfiorando anche il gol (al 2′ minuto su invito di Castro). Viene messo ko dai crampi per cui è costretto a uscire al 75^ al posto di Morimoto.

    Castro 6,5. La sua posizione in campo e i suoi movimenti lo rendono la “chiave” del Catania dal punto di vista tattico. Ottimo nel primo tempo, meno nel secondo, quando abbassa il suo raggio d’azione, specialmente dopo l’uscita di scena di Gomez

    Bellusci 6. Inizialmente previsto tra i titolari, fa comunque la sua parte grazie all’avvicendamento con Alvarez. Gioca una partita importante che testimonia la sua voglia di giocarsi il posto in squadra visto “l’affollamento” nel reparto difensivo (Spolli, Legrottaglie, Rolin)

    Morimoto sv

    All. Maran 6. Lo schieramento della sua squadra da non pochi grattacapi al Pescara di Bergodi. Presta attenzione al gioco offensivo della squadra avversaria ma talvolta alcuni uomini come Celik non sono fermati a dovere. Negli ultimi quindici minuti l’ingresso di un giocatore che tiene palla (Ricchiuti?), avrebbe consentito alla squadra di rifiatare e tentare il colpaccio da tre punti, che invece sono stati appannaggio dei pescaresi in maniera abbastanza beffarda e fortuita.

    :salve: :salve: :salve:

  4. Ip Address: 2.44.33.255

    Ciao Angelo, è la rabbia che fa scrivere, ma va bene cosi, subiamo gol sempre all’ultimo minuto, che schifo…..
    Tanti occasioni non sfruttati, in serie A gli errori si pagano a caro prezzo.

  5. Ip Address: 79.2.18.222

    Neanche quest’anno il salto di qualità,peccato che la dimensione del Catania sia sempre la salvezza.
    La cosa aberrante e che fa innervosire e vedere quell’ Almiron che passeggia in campo già da un paio di partite, che vada a torino.

  6. Ip Address: 2.44.33.255

    Danno 6 in pagella per Almiron 🙁 🙁 🙁 🙁
    come ha passeggiato si merita la tribuna…..
    aspetta il rinnovo del contratto e l’ingaggio, aspetta e spera B-) B-) B-) B-)

  7. Ip Address: 2.44.33.255

    Il tecnico del Catania, Rolando Maran, nella mixed zone dello stadio Adriatico giudica così la partita persa col Pescara. “Purtroppo il gol annullato ingiustamente a Marchese ha condizionato la gara in un momento che avevamo una netta supremazia territoriale. Noi abbiamo avuto tante occasioni da rete e usciamo sconfitti in una gara che già a pareggiarla ti lasciava amarezza. La scelta dei tre davanti è stata presa anche in funzione della difesa che ha il Pescara. Ha funzionato anche se non abbiamo vinto. Barrientos? Sta migliorando e il gol gli dà morale. Noi non dobbiamo guardare le cose negative ma quello che di importante abbiamo creato. C’è rabbia per questo incidente di percorso e uscire sconfitti brucia tantissimo. Alvarez? Ha un fastidio dietro il ginocchio e non so qual è il suo problema. Col Torino sarà una gara importante che non dobbiamo fallire”

  8. Ip Address: 95.251.28.156

    Mi dispiace ma sono scesi in campo con troppa supponenza! :negative:

    Della serie: “”come rovinare il Natale a tanti di noi” ……….

  9. Ip Address: 151.74.201.179

    questa è la partita come quella di lecce di l’anno scorso…non aggiungo altro chi ha da capire capisce!!! :negative:

  10. Ip Address: 64.20.10.221

    Must win against lesser opponents. Too many excuses particularly about referees. Top sides make no excuses, results are all in their control.
    Go for it, no more excuses!!!!!

  11. Ip Address: 82.57.88.212

    :salve: :salve: le cose fatte si mangiano fratelli dal :heart: :catania: ma chi e questo americano B-) B-) forza :catania: sempre ci rifaremo col torino in questa partita abbiamo avuto due acciaccati e poca cattiveria sotto porta :salve: :salve: :salve:

  12. Ip Address: 82.57.88.212

    Con il Comunicato Ufficiale numero 111, la Lega Professionisti Serie A ha reso noti anticipi e posticipi della Serie A Tim 2012/13, dalla diciannovesima giornata del girone d’ andata alla decima giornata del girone di ritorno.

    19ª GIORNATA ANDATA
    Sabato 5 gennaio 2013 ore 18.00 CATANIA – TORINO
    Sabato 5 gennaio 2013 ore 20.45 LAZIO – CAGLIARI
    Domenica 6 gennaio 2013 ore 12.30 UDINESE – INTER
    Domenica 6 gennaio 2013 ore 20.45 NAPOLI – ROMA

    1ª GIORNATA RITORNO
    Sabato 12 gennaio 2013 ore 18.00 BOLOGNA – CHIEVO
    Sabato 12 gennaio 2013 ore 20.45 INTER – PESCARA
    Domenica 13 gennaio 2013 ore 12.30 TORINO – SIENA
    Domenica 13 gennaio 2013 ore 20.45 SAMPDORIA – MILAN

    2ª GIORNATA RITORNO
    Sabato 19 gennaio 2013 ore 18.00 PALERMO – LAZIO o GENOA – CATANIA (§)
    Sabato 19 gennaio 2013 ore 20.45 JUVENTUS – UDINESE o MILAN – BOLOGNA (§)
    Domenica 20 gennaio 2013 ore 12.30 FIORENTINA – NAPOLI
    Domenica 20 gennaio 2013 ore 20.45 ROMA – INTER

    3ª GIORNATA RITORNO
    Sabato 26 gennaio 2013 ore 18.00 LAZIO – CHIEVO o CATANIA – FIORENTINA (§)
    Sabato 26 gennaio 2013 ore 20.45 JUVENTUS – GENOA o ATALANTA – MILAN (§)
    Domenica 27 gennaio 2013 ore 12.30 BOLOGNA – ROMA
    Domenica 27 gennaio 2013 ore 20.45 INTER – TORINO

    4ª GIORNATA RITORNO

    Venerdì 1 febbraio 2013 ore 20.45 ROMA – CAGLIARI (°)
    Sabato 2 febbraio 2013 ore 18.00 TORINO – SAMPDORIA
    Sabato 2 febbraio 2013 ore 20.45 NAPOLI – CATANIA
    Domenica 3 febbraio 2013 ore 12.30 CHIEVO – JUVENTUS
    Domenica 3 febbraio 2013 ore 20.45 MILAN – UDINESE

    5ª GIORNATA RITORNO
    Sabato 9 febbraio 2013 ore 18.00 JUVENTUS – FIORENTINA (*)
    Sabato 9 febbraio 2013 ore 20.45 LAZIO – NAPOLI
    Domenica 10 febbraio 2013 ore 12.30 PARMA – GENOA
    Domenica 10 febbraio 2013 ore 20.45 INTER – CHIEVO

    6ª GIORNATA RITORNO
    Venerdì 15 febbraio 2013 ore 20.45 MILAN – PARMA (*)
    Sabato 16 febbraio 2013 ore 18.00 CHIEVO – PALERMO
    Sabato 16 febbraio 2013 ore 20.45 ROMA – JUVENTUS
    Domenica 17 febbraio 2013 ore 20.45 FIORENTINA – INTER
    Lunedì 18 febbraio 2013 ore 20.45 SIENA – LAZIO

    7ª GIORNATA RITORNO
    Sabato 23 febbraio 2013 ore 20.45 PALERMO – GENOA
    Domenica 24 febbraio 2013 ore 12.30 SAMPDORIA – CHIEVO
    Domenica 24 febbraio 2013 ore 20.45 INTER – MILAN
    Lunedì 25 febbraio 2013 ore 19.00 UDINESE – NAPOLI
    Lunedì 25 febbraio 2013 ore 21.00 LAZIO – PESCARA (°°)

    8ª GIORNATA RITORNO
    Venerdì 1 marzo 2013 ore 20.45 NAPOLI – JUVENTUS (*)
    Sabato 2 marzo 2013 ore 20.45 MILAN – LAZIO
    Domenica 3 marzo 2013 ore 12.30 TORINO – PALERMO
    Domenica 3 marzo 2013 ore 20.45 ROMA – GENOA

    9ª GIORNATA RITORNO
    Venerdì 8 marzo 2013 ore 20.45 GENOA – MILAN (*)
    Sabato 9 marzo 2013 ore 20.45 UDINESE – ROMA
    Domenica 10 marzo 2013 ore 12.30 ATALANTA – PESCARA
    Domenica 10 marzo 2013 ore 20.45 INTER – BOLOGNA (**)
    Domenica 10 marzo 2013 ore 20.45 LAZIO – FIORENTINA (***)

    10ª GIORNATA RITORNO
    Sabato 16 marzo 2013 ore 18.00 CATANIA – UDINESE
    Sabato 16 marzo 2013 ore 20.45 BOLOGNA – JUVENTUS
    Domenica 17 marzo 2013 ore 12.30 SIENA – CAGLIARI
    Domenica 17 marzo 2013 ore 20.45 ROMA – PARMA (°°)
    Domenica 17 marzo 2013 ore 20.45 NAPOLI – ATALANTA (****)

    (*): anticipi disposti per impegni in UEFA Champions League;
    (**): posticipo disposto in caso di qualificazione dell’INTER agli Ottavi di Finale di Europa League o di
    mancata qualificazione sia dell’Inter sia della Lazio agli Ottavi di Finale di Europa League;
    (***): posticipo disposto in caso di qualificazione della LAZIO agli Ottavi di Finale di Europa League;
    (****): posticipo disposto in caso di qualificazione del NAPOLI agli Ottavi di Finale di Europa League;
    (§): anticipo riservato alla partita della Società (LAZIO o CATANIA; JUVENTUS o MILAN) qualificata alle
    Semifinali di TIM Cup;
    (°): anticipo disposto per indisponibilità dello stadio Olimpico a causa del Sei Nazioni di Rugby; gara differita
    a mercoledì 27 febbraio 2013, con inizio alle ore 20.45, in caso di qualificazione della ROMA alle Semifinali
    di TIM Cup;
    (°°): posticipo disposto per indisponibilità dello Stadio Olimpico a causa del Sei Nazioni di Rugby.

    Commenti :salve: :salve: :salve:

  13. Ip Address: 82.57.88.212

    :bye: :bye: giorgio buona spesa 😉 😉 :catania: :catania: :catania:

  14. Ip Address: 94.167.49.90

    tutte le volte che ce’ l’incubo del recupero ci infilano 😥 :yes: la maledizione del fuori casa va avanti si era sfatata a siena ,adesso aspetteremo ancora siena.
    Maran cosa mi mette morimoto che ormai e l’ombra di se stesso ,eravamo senza centravanti e attacco, e c ome al solito arbitraggio a sfavore cocktail micidiale servito.

  15. Ip Address: 79.25.15.193

    Andujar 6 ?
    Ma che partita avete visto???

  16. Ip Address: 79.41.37.109

    Buongiorno raga’!!! 😥 😥 😥 😥
    Ciao Angelo!!! :salve: :salve: :salve:
    Triste giornata con freddo, vento e nuvole nere come il mio cuore da tifoso rossoazzurro. :wacko: :wacko: :wacko:
    Rovinato il Natale da tifoso 🙁 🙁 🙁
    Non ho letto giornali on-line e ne filmati della partita che abbiamo perso.
    Il giornale cartaceo non lo comprero’ anche se leggendo i vostri post emerge il solito problema dell’attaccante che la mette dentro.
    Pero’ perdere all’ultimo secondo i miei “kiwi” hanno fatto il giro del mondo.

    Angelo, ho la lista della spesa abbastanza lunga mi viene da……. 😥 😥 😥

    Comunque e ovunque nella buona e nella cattiva sorte forza Cataniaaaaaa!!! :catania: :catania: :catania:

    Buona giornata a tutti!!! :salve: :salve: :salve: :bye: :bye: :bye:

  17. Ip Address: 93.46.40.136

    😥 😥 😥 Ma non per la sconfitta. Abbiamo fatto il regalo di Natale al Pescara. Buon per loro. Troppa spocchia, eccesso di sicurezza, poca voglia di mordere e vincere. Il Pescara di ieri non era una squadra, erano delle poche individualità che avevano voglia di non perdere.Un bagno di umiltà che ci potrà dare la carica per battere il Toro. Auguri a tutti. Saretto

  18. Ip Address: 151.47.72.38

    Da tempo si sa che il problema è la punta che dovrebbe sostituire Bergessio, problema che ha i giorni contati, perchè credo che a gennaio si prenderanno i necessari provvedimenti.
    Si sono riviste invece le grosse lacune che speravo di non vedere più riguardo Andujar e un Almiron inspiegabilmente distratto e senza entusiasmo. auguriamoci che la pausa natalizia gli schiarisca un po’ le idee.

  19. Ip Address: 79.41.37.109

    Gli altri cosa pensano di noi.
    Dalla Gazzetta dello Sport

    ROSSAZZURROCT sabato 22 dicembre 2012, 01:26
    Ma che sfuriata
    dovrebbe fare? Ormai si è accorto che non pùò farci nulla. Sa benissimo che il “sistema” fa di tutto per tenere il Catania sotto il 6° posto. Ci auguriamo che non decidano di tenerlo sotto il 17° posto. Questa è la serie A.

    Risposta diGUSTAVOLAPIZZA a ADN02 sabato 22 dicembre 2012, 01:26
    Commento originale: PESCARA
    Ma tutta questa differenza con le rose delle dirette concorrenti dove la vedi? Io davvero non capisco questo accanimento mediatico che ormai va avanti da mesi, Sono stati fatti errori grossolani in estate ma abbiamo anche buonissimi giocatori come weiss, celik, bjarnason e quintero, che stanno pian piano migliorando le loro prestazioni. PS la fortuna di oggi pareggia la sfiga di domenica scorsa FORZA PESCARA!

    Risposta diMEMBER_182008 a THEREDBARON87 venerdì 21 dicembre 2012, 23:08
    Commento originale: Andujar…
    vero ma in entrambe le squadre ci sono 2 portieri ridicoli… solo che il risultato è quello che conta 😉

  20. Ip Address: 2.36.103.90

    Certo noi per vincere dobbiamo non solo battere gli avversari ma anche le troppe sviste, a volte macroscopiche, degli arbitri; la partita era in mano nostra ed il Pescara era solo disperato, anche se molto volenteroso. Certo il tifoso pescarese
    giustamente crede nella sua squadra ma il divario tecnico con il Catania era evidente. Come sudista auguro la salvezza al Pescara ed al Catania la fortuna di non incontrare ancora arbitri brocchi,

  21. Ip Address: 82.57.88.212

    :bye: :bye: :bye: a tutti fratelli dal :heart: :catania: Contare fino a venticinque
    Come reagire alla sconfitta di Pescara? Semplice non è. L’istinto dice ira, la ragione è calcolo. La sconfitta brucia, non è la prima, non sarà l’ultima, ma rischia di nascondere quanto di buono comunque costruito. Serve restare lucidi e propositivi, come non lo è stato il Catania in campo, a Pescara.

  22. Ip Address: 82.57.88.212

    inShare
    digg
    Restare propositivi, fino all’ultimo.
    Bisogna far così per non commettere un errore.
    Restare lucidi, anche quando l’errore è stato commesso.
    Bisogna far così per non commettere un errore ancora più grave.
    Restare costruttivi, anche quando l’errore grave è diventato irreparabile.
    Bisogna far così per non spaccare con l’ira tutto quanto costruito col sacrificio.

    Bisogna ripeterselo. Bisogna che me lo ripeta. Anch’io, e più volte.

    Davanti ad un avversario così, ad una sconfitta così, ad un goal così ed un altro che è ancora peggio, al 95°. Per rimanere costruttivi, per non commettere l’errore che costa più dell’ira, bisogna ripeterselo, più e più volte. Sbaglia il Catania, prima. Indifeso. Sbaglia il Catania, poi. Confuso. Il Catania non deve sbagliare più, almeno adesso, in cui oltre ad esser indifeso e confuso è anche adirato, con sé stesso, col mondo o con qualcuno. Adirati, è umano esserlo, com’è umano sbagliare, una, due volte. Non tre volte.

    Quindi cerchiamo di non sbagliare, tutti, adesso. Di restare costruttivi e ritrovare, solo così è possibile, la lucidità, nell’analizzare non solo la sconfitta ma la classifica, la propositività, che muove ad additare il problema solo quando si è in grado di proporre anche la soluzione. Non è facile, non è istintivo. Come non lo è smettere i panni da ragazzi per indossare quelli da uomini, indossare responsabilità anche non proprie, ma di chi si vuol bene, e smettere di scaricarle altrove o scansarsi, per poi vedersele ricadere addosso all’improvviso.

    E’ difficile, come ogni reazione che voglia esser ragionevole, e che pertanto deve esser ragionata. Non c’è bisogno di parlare per dire qualcosa. E c’è tanto da dire su certi errori, di arbitri e giocatori, su certi arbitri e su certi giocatori. E si potrebbe parlare tanto, in tanti, e far tanta confusione fino a non capire più di cosa, di chi si stia parlando, se si stia costruendo o distruggendo. Ed allora tanto meglio far silenzio, davanti ad errori di arbitri e giocatori. ad arbitri e giocatori che tolgono davvero le parole. E’ un modo, di reagire..

    ..l’unico per restare propositivi, fino all’ultimo.
    per non commettere un errore.
    l’unico per restare lucidi, anche quando l’errore è stato commesso.
    per non commettere un errore ancora più grave.
    l’unico per restare costruttivi, anche quando l’errore grave è diventato irreparabile.
    per non spaccare con l’ira tutto quanto costruito col sacrificio.

    Continuo a ripetermelo in questa silenziosa stanza che la mia ira avrebbe voluto spaccare, davvero, prima di ricordarmi che in un Dicembre tanto freddo, per tanti, è pur sempre un posto caldo e familiare in cui passare comunque un buon Natale.

    Che è ciò che auguro anche a voi tutti,
    mentre conto fino a venticinque ,
    e mi ripeto ancora..

    Commenti tutto il resto e :scratch: :scratch: :salve: :salve:

  23. Ip Address: 151.71.176.177

    :salve:
    solito mal di trasferta… dobbiamo ancora crescere per il salto di qulità….. :catania: :catania: :catania: dobbiamo provare ad arrivare nei primi 10 posti!!!!!!! :yes: :yes: :yes: :good: :good: :good: :yahoo: :yahoo: :yahoo: :catania: :catania: :catania:
    Sereno Natale e Magico anno nuovo :salve: :salve: :salve:

  24. Ip Address: 109.112.54.255

    Buongiorno a tutti…… :salve: :salve:
    Passata la collera di ieri, oggi sono più tranquillo sono sicuro che la società farà i rinforzi giusti nella zona attacco e in difesa qualche terzino non guasta…..
    Ma voglio un risveglio contro il Torino per chiudere il girone d’andata a 28 punti.

    :catania: :catania: FORZA CATANIA SEMPRE :catania: :catania:

  25. Ip Address: 79.10.2.123

    Un caro saluto a tutti gli amici tifosi.
    I cosiddetti «nuovi arrivati» non sono tifosi che scrivono quando il Catania perde, sono semplicemente tifosi abitualmente frequentatori di un altro sito che per adesso non è raggiungibile.
    Ma c’è spazio per tutti e tutti sono benvenuti, mi auguro semplicemente che il “nostro” sito rimanga caratterizzato dalla cordialità che c’è sempre stata.
    Io per primo, dopo una lunga militanza in un altro sito ho deciso di non frequentarlo più alla ricerca di un dialogo improntato sul rispetto e sull’educazione, cosa che in forzacatania46.com ho sempre trovato.
    A tutti una buona giornata.

  26. Ip Address: 109.112.54.255

    Ciao Prof,

    CATANIA, ecco chi sarà il vice Bergessio nel girone di ritorno
    22.12.2012 11:41 di Redazione ITA Sport Press
    Samuele Longo, attaccante dell’Inter, classe 1992, verrà a Catania a gennaio e sarà il vice Bergessio. La dirigenza rossazzurra ha trovato già l’accordo con il club meneghino che lo cederà in prestito dopo aver risolto la comproprietà a proprio favore a giugno scorso col Genoa. Longo dopo aver reso felice Stramaccioni nel successo nel Next Generation Series e poi in Primavera con una tripletta al Milan e poi in finale alla Lazio, si appresta a fare ritorno in Italia dopo l’esperienza all’Espanyol iniziata lo scorso mese do agosto. Nel secondo club di Barcellona pochi momenti per gioire. Da ricordare il gol del momentaneo 3-2 nella sfida col Bilbao ma suo anche l’errore che causa forse anche il pari finale. Il ventenne tervigiano infatti ha esultato troppo, beccando il secondo giallo. Passano tre minuti e i baschi trovano il 3-3 che sarà anche il risultato definitivo. Samuele Longo è un ragazzo timido e riservato,con un volto da bambino. Fu scoperto dal dirigente nerazzurro Piero Ausilio, nel 2008. La società nerazzurra rimase folgorata dalla bravura di un esile ma grintoso ragazzino e lo acquistò per 90 mila euro. Il suo futuro dopo la breve esperienza nerazzurra continuò nel Genoa e c’è chi lo paragonò a Shevchenko per il suo movimento e generosità.

  27. Ip Address: 82.57.88.212

    :salve: :salve: a tutti fratelli dal :heart: :catania: ciao prof e joe il mio saluto va anche ai nuovi entranti che scrivono in questo sito sara magico l’anno nuovo se il nostro :catania: ci regalera una splendida vittoria forza :catania: :catania: sempre :good: :good:

  28. Ip Address: 176.206.135.17

    Buon Natale a Tutti e FORZA CATANIA :catania:

  29. Ip Address: 5.84.153.160

    avete visto montella che soddisfazione si sta prendendo a in mano una signora squadra di veri gladiatori e noi perdiamo a pescara che tutti anno vinto, a proposito del palermo di lo monaco viaggia in zona retrocessione povero miccoli lui che si scaldava tanto a suon di mitraglietta contro il catania,pover merlo. :yahoo:

  30. Ip Address: 95.234.170.51

    A Pescara è stata una partita sfortunata ma non giocata malissimo.
    Certamente se una squadra doveva vincere questa era il Catania e non certamente il Pescara che è stato aiutato dall’incapacità della terna arbitrale che ci ha annullato un gol regolarissimo.
    Purtroppo si è rivisto il portiere di qualche mese fa e quando il portiere commette certi errori non vi è nulla da fare.
    Ci rifaremo con il Torino.
    Sempre forza Catania.

  31. Ip Address: 109.112.54.255

    Buonasera a tutti….
    Leggendo la classifica in alto sul sito, noto che il Parma ci ha scavalcato di nuovo…
    pazienza è una squadra che sa vincere fuori casa….
    Ma il povero Palermo è messo proprio male anzi malissimo, vedremo cosa farà il dittatore è un porta iella nel suo saper fare è solo lottare per la salvezza….
    forza Catania continua a farci divertire, grazie per quest’annata fantastica :catania: :catania:

  32. Ip Address: 79.41.37.109

    Buonasera raga’!!! 😥 😥 😥

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!! :salve: :salve: :salve:

    Forza Cataniaaaaaaaaa!!! :catania: :catania: :catania:

  33. Ip Address: 109.113.59.39

    Speriamo almeno di andare avanti in coppa Italia! Forza Catania!! :catania: :catania:

  34. Ip Address: 82.57.88.212

    :bye: :bye: a tutti fratelli dal :heart: :catania: ecco chi e il milan senza aiutini da parte degli arbitri :yahoo: serena domenica a tutti No-no.. per il Catania resta comunque un buon Natale
    Cinque vittorie esterne, due pareggi, appena tre vittorie interne. Ventotto le reti segnate, sedici dalle formazioni ospiti. Quattro le squadre rimaste a secco di goal, tutte sconfitte. Un autogoal, sei rigori segnati. Marcatori di giornata Jovetic, Lamela e Matri, autori di una doppietta.
    Catania
    La sconfitta immeritata sul campo del Pescara ridime…

  35. Ip Address: 82.57.88.212

    Catania
    La sconfitta immeritata sul campo del Pescara ridimensiona la posizione di classifica. Avvicinati dall’Udinese, superati dal Parma che espugna Bologna nel derby dell’Emilia. Il Catania non patisce squalificati ma chiude il 2012 al nono posto, perdendo il titolo encomiastico di “prima dietro le grandi”. Al lordo degli errori arbitrali, un piccolo pannicello. Non ci saranno squalificati al ritorno contro il Torino, si spera di recuperare Bergessio e magari trovare qualche volto nuovo, che potrebbe far comodo.

    Zona Europa
    Juventus campione d’inverno, a nove punti dalla seconda forse è anche qualcosa di più. L’Inter non va oltre il pareggio contro il Genoa e cede il posto di diretta inseguitrice dei bianconeri alla Lazio, corsara a Genoa contro la derelitta Sampdoria. Nerazzurri raggiunti in classifica dalla Fiorentina, che sbanca Palermo con un secco 3-0, due reti su rigore. Insegue il Napoli. I partenopei reagiscono alla penalizzazione ed alle tre gare perse consecutivamente sbancando Siena, all’ultimo respiro. Il gruppetto europeo è racchiuso in due punti, dai 36 della Lazio ai 34 del Napoli.

    Centro classifica
    La vittoria su Chievo basta al Torino per portarsi fuori dal raggio retrocessione, avvicinando i clivensi, sopra di due punti, e l’Atalanta, che ferma l’Udinese impedendole di sopravanzare il Catania. Impresa che riesce al Parma, una piccola rivalsa dopo l’eliminazione in coppa inflitta proprio dagli etnei. Il clamoroso tonfo del Milan a Roma, blocca i rossoneri ad appena due punti dai rossazzurri, ad uno dai ducali. Per i giallorossi di Zeman la rincorsa al quinto posto è appena ricominciata. Il Napoli dista appena due punti. Il Milan, a cinque punti, svanisce all’orizzonte.

    Retrocessione
    Natale in serie B per Siena, Genoa e Palermo. I grifoni racimolano il primo punto della gestione Del Neri, avvicinando il Palermo. Piccola impresa sul campo dell’Inter. In casa crollano Siena e Palermo, battute da Napoli e Fiorentina. Non serve l’arrivo di Iachini sulla panchina per scuotere i bianconeri, lo stesso dicasi per Rossi, la sua Sampdoria perde contro la Lazio venendo raggiunta dal Pescara, il cui successo determina il terzultimo posto dei rosanero. Quartultimo il Cagliari, sconfitto rocambolescamente dalla Juventus a Parma. Il Bologna, a quota 18, tra quelle messe peggio è quella messa meglio.

    Torino
    Il prossimo avversario del Catania trova un successo più agevole del previsto contro il Chievo Verona, sembrato già formato pandoro. Sardo regala il vantaggio ai granata che perfezionano la pratica con la rete di Gazzi. Si decide tutto nel primo tempo. Nulla la reazione dei clivensi. Nessuno squalificato per la sfida contro il Catania che aprirà il 2013. Da fine Dicembre i granata saranno in ritiro a Ragusa dove è prevista anche un’amichevole contro la formazione locale giorno 30 Dicembre.

    Commenti tutto il resto e :scratch: :scratch: :heart: :catania:

  36. Ip Address: 87.10.155.194

    Buongiorno raga’!!! 😥 😥 😥
    Ciao Angelo!!! :salve: :salve: :salve:

    Buona domenica a tutti!!! :bye: :bye: :bye:

  37. Ip Address: 82.57.88.212

    A
    Acqua d’austu, ogghiu, meli e mustu.
    Acqua currenti vivici cuntenti.
    Acqua e focu dacci locu.
    Acqua salata non stagghia siti.
    A collira da sira lassila pa matina.
    A furca è fatta pi cu si voli appenniri.
    A iaddina ca camina sa ritira ca uozza china.
    A iaddina vecchia fa un brodu rassu.
    Ai cchiù corna ca capiddi.
    Albriri accantu i strati su di tutti cutulati.
    A lingua non avi ossa, e rumpi ossa.
    All’ortu e o mulinu vacci matinu.
    A lingua batti unni u denti doli.
    Ama a ccu ti ama, rispunni a cu ti chiama.
    Ama a cu t’ama si vo aviri spassu, ca amari a cu non t’ama è tempu
    persu.
    Amara unni cascuni li pira, cu prima non penza all’ultimu suspira.
    Amari a cu non t’ama è tempu persu.
    A mari vantatu non iri mai a piscari.
    A matinata fa a bona iurnata.
    A me casa non è funnucu, e mancu lucanna. O dati u culu a nau
    tra bbanna.
    Amicizia pi scopu dura pocu.
    A muggheri i l’autri è sempri bedda.
    Amuri è amuri ma ricria lu cori.
    Amuri e gilusia su sempri ncumpagnia.
    Amuri è amuri, non è brodu i cucuzza.
    Anima netta non avi paura di trona.
    A pagghia vicino o focu adduma.
    A pani schittu, u veru cumpanaggiu è u pitittu.
    A pasta pi n’ura basta.
    Aprili, non livari e non mintiri.
    A prumisa è un debitu.
    A sai troppu longa, scusila anticchia.
    Asini e picciriddi diu l’aiuta.
    A spina a cu punci doli.
    A ustu e riustu è capu di mmernu.
    A utti china e a muggheri mbriaca.
    A vucca è quantu n’aneddu, ma si mangia palazzu e casteddu.
    A zappa si pigghia cu manicu.
    B
    Bedda ostissa, caru cuntu.
    Beni e mali nfacci pari.
    Bon tempu e malu tempu non dura tuttu u tempu.
    Bucca china non parra.
    C
    Cani ca bbaia assai muzzica picca.
    Cci dissi lu priuri a la batissa, senza dinari non si canta missa.
    Celu picurinu, acqua vicinu.
    Chiu vali n’amicu nchiazza chi cent’unzi ntasca.
    Comu crisciunu i ruvetti si cummogghiunu i difetti.
    Cosa ddumannata è menza pavata.
    Cosi cuntati cridini mitati.
    Cu arriva prima o mulinu macina.
    Cu avi bisognu focu su o cerca.
    Cu avi na bona vigna avi pani, vinu e ligna.
    Cu avi u comitu e non su pigghia, attacculu a manciatura e dacci pagghia.
    Cu avi vigna avi tigna
    Cu avi virtù avi ogni beni.
    Cu camina truppica.
    Cu cancia a vecchia ca nova, megghiu cerca e peggiu trova.
    Cu cci leva u pani o nutaru, cci leva u pani e so figghi.
    Cu cridi di pigghiari i stiddi chi manu pigghia sulu muschi.
    Cu cunta i cosi da so casa perdi mità du so unuri.
    Cu di mia non pigghia, cent’unzi mi varagna.
    Cu di sceccu nni fa mulu, u primu cauciu è u so.
    Cu è longu mancia fica, cu è curtu si ll’ammica.
    Cu mancia fa muddichi.
    Cu mania non pinia.
    Cu mmuccia zoccu fa, è signu chi mali fa.
    Cu mori và, cu arresta bon fà.
    Cu nasci tunnu non mori quadratu.
    Cu no ddeva iatti, ddeva surici.
    Cu non avi mogghi non sapi chi sunu i dogghi.
    Cunti o spissu amicizia longa.
    Cu pati p’amuri non senti duluri.
    Cu pava avanti mancia pisci fitenti.
    Cu pigghia pi prima pigghia pi dui.
    Curriri è virgogna ma è salvamentu di vita.
    Cu roba fa piccatu, ni fa centi cu è rubatu.
    Cu scuta e non cumprenni, o è orbu o si finci.
    Cu si fa pecura u lupu sa mancia.
    Cu simina accantu a strata no ricogghi a siminata.
    Cu simina bonu bonu ricogghi.
    Cu simina spini, mi non camina scauzu.
    Cu si vardau si salvau.
    Cu sparti scippa a megghiu parti.
    Cu sputa ncelu nfacci torna.
    Cu stenta no bbenta.
    Cu va o Ripostu perdi u postu.
    Cu veni appressu cunta i pidati.
    D
    Denti e dinari su forti a scippari.
    Di calata ogni santu aiuta.
    Di l’arti non giudicari, si tu non lu sa fari.
    Di l’opira si canusci o mastru.
    Di u dittu e u fattu, c’è un gran trattu.
    Diu ti salva, e non lignu di barca.
    E
    È filici cu bonu nasci, ma è cchiu filici cu bonu mori.
    È inutili ca ntrizzi e fai cannola, la santu è di mammuru e non sura.
    F
    Fatti i fatti toi, e non ti mmiscari nta chiddi di l’autri.
    Figghia di iatta surci pigghia..
    Frivaru curtu e amaru.
    Frati e soru quannu su tutti n’casciolu.
    I
    I cosi a vista non ci volunu provi.
    I cosi longhi diventunu serpi.
    I difetti da zzita si mmucciunu ca dota.
    I mura no anu aricchi e sentunu.
    Innaru fa agneddi e frivaru li perdi.
    Isti a ligna senza corda.
    J
    Janna cu Rosa su tutti na cosa.
    Jetta sangu e ti riposi.
    L
    L’anima a Diu e a roba a cu tocca.
    Leggiri e non cumprenniri è comu cacciari e non prendiri.
    Li cosi boni piaciunu a tutti.
    Lignu vecchiu prestu dduma, ma cchiu prestu si cunsuma.
    Locu rubatu passici sicuru.
    L’odiu nto cori di l’omu è comu u vermu nto fruttu.
    L’omu di vinu non vali ncarrinu.
    L’omu è comu u mari, si non porta oggi porta dumani.
    Lu putiari zocc’havi abannia.
    M
    Manciari, vestiri e maritari, ogn’unu a piaciri so.
    Mangiari senza viviri è comu annuvulatu senza chioviri.
    Megghiu mauru accordu ca rassa sintenza.
    Megghiu picca godiri ca assai triubiari.
    Megghiu si nzigna cu fari ca cu diri.
    Merculi intra simana fora.
    Metti a scerra ca paci veni.
    Mogghi onesta, trisoru ca resta.
    Mori unu fa largu a nautru.
    N
    Natali menzu pani, aprili menzu vinu.
    Natali o suli e Pasqua o tizzuni.
    Nenti fari ca nenti si sapi.
    Nenti pi nenti, nuddu fa nenti.
    Niputi corpa di vuti.
    Niuru cu niuru non tinci.
    Non aiu figghi e aiu cianciri i niputi.
    Non c’è bestia ca non avi u so viziu.
    Non circari zoccu non poi truvari.
    Non disiari cchiu di quantu ti basta.
    Non è tuttu oru chiddu chi stralluci, né tuttu veru chiddu ca si dici.
    Non munciri a petra ca non ci nesci sucu.
    Non pigghiari l’acqua nto panaru.
    Non sempri arriri a muggheri do latru.
    Non si po dormiri e fari a vardia.
    Nta amici e parenti, non accattari e non vinniri nenti.
    Nta la casa di Gesù, zoccu trasi non nesci cchiu.
    Nto misi di iannaru porta zzucca o fucularu.
    Nuddu ti pigghia si non ti rissumigghia.
    Nuddu ti sapi si nudu ti sapi.
    Non trasiri cani intra ca ti portunu l’ossa fora.
    Nzoccu si schifia, veni u tempu ca si disia.
    O
    Occhi c’aviti fattu chianciri, chianciti.
    Occhiu ca non viri cor ca non doli.
    Ogni bedda avi i so difetti.
    Ogni mpidimentu è giuvamentu.
    Ogni nasu sta beddu a so facci.
    Ogni pianta fa u so fruttu.
    Ogni porta avi i so gangheri.
    Ogn’unu avi i so guai; cu nnavi cchiu picca, cu nnavi cchiu assai.
    O gnuranti non fari malu ca è piccatu, e mancu beni ca è pirdutu.
    O malu mitituri ci mpinci a fauci.
    Omu di vint’ottu e fimmina di diciottu.
    O zzoppu non ci diri fui.
    P
    Pani cu pani non fa zuppa.
    Pani schittu cala rittu.
    Panza china fa cantari, e non cammisedda nova.
    Pariri e non essiri è comu u filari e non tessiri.
    Pò essiri larga pò essiri stritta ma è sempri chiù m’portanti a
    strada ritta.
    Povira panza mia, si non ci penzu iu, nuddu ci penza.
    Poviru si ma sporcu pirchì.
    Prestu prestu ca a cira scuagghia.
    Pricocu mancini pocu.
    Pruna mancini una.
    Q
    Quannu codda u suli di ddi munti, nuddu patruni mi po diri nenti.
    Quannu a pasta è nta pignata, cci voli a taula cunzata.
    Quannu sona a campana, sona pi tutti.
    Quannu veni a morti, veni pi tutti.
    Quantu c’è di cca a veniri ddocu, tantu c’è di ddocu a veniri cca.
    Quantu su i chianati, tantu su i scinnuti.
    R
    Ridiri senza raggiuni, o è pazzu o è minchiuni.
    Ricotta e meli vivici beni.
    S
    Salva a pezza pi quannu venu u purtusu.
    Saccu vacanti non po stari addritta.
    Spezzi e società a Sicilia non ni fà.
    T
    Tempu di disgrazii, parrini beddi sazii.
    Terra quantu poi e casa quantu stai.
    Tu non si pasta pa me maidda.
    Tu si santu ca non sudi.
    U
    U celu non si pigghia chi manu.
    U culu fa scurreggi, u prufissuri curreggi.
    U cumannari è megghiu du travagghiari.
    U cunzatu quantu basta, cchiu si conza cchiu si vasta.
    U bicchinu spogghia i morti, l’avvucatu spogghia i vivi.
    U cumannari è megghiu do furtiri.
    U ferru stira mentri ca è caudu.
    U focu non si pigghia chi manu.
    U livari e non mentiri è cosa ca llesti.
    U maritu senza affettu è comu a casa senza tettu.
    U medicu piatusu fa a chiaia virminusa.
    U misi di mai ntall’annu non c’è.
    U munnu è chinu di mbrogghi.
    Un corpu o circu e un corpu o timpagnu.
    Unni cci su boschi cci su lupi.
    U picca basta, assai superchia.
    U poviru e u malatu non è vardatu du parintatu.
    U piru casca quann’è maturu.
    U pisci do mari è natu pi cu si l’ha manciari.
    U risu quantu ti isu.
    U saziu non cridi mai o diunu.
    U sceccu si raspa cu nautru sceccu.
    U sceccu unni si curca si susi.
    U sonnu è cunsigghiu.
    U spittari è virtù.
    U varagghiu non po mintiri , o voli manciari o voli durmiri.
    U vinu a lu sapuri, u pani a lu culuri.
    U vinu è bonu pi ccu su sapi biviri.
    U vinu è nimicu ca agisci a tradimentu.
    V
    Varda cu sugnu e non mi diri cu eru. :mail: :mail: :mail:

  38. Ip Address: 151.52.239.74

    la sviste arbitrali sono un continuo prolungarsi alla malafede
    e vero il catania non meritava di perdere !!!!
    noi invece si !!! e mi ha impressionato vedere la fiorentina come ha schiacciato il palermo, e vi dico pure che in casa neanche la juve ci ha messo sotto cosi
    cari cugini catanesi auguro al catania di vincere di piu e vedervi in europa
    con tutto il rispetto alla sportivita

    rosanero a vita e forza tutta la sicilia

  39. Ip Address: 82.57.88.212

    bravo rosanero a vita tu sei un vero sportivo :good: :good:

  40. Ip Address: 93.46.45.33

    Noi auguriamo ai cugini palermitani di ritrovarsi con una squadra diversa alla fine della campagna acquisti di gennaio e, a fine campionato, in una posizione di classifica più consona al proprio blasone. Il Campanilismo sano che ci vede a confronto in atmosfera di derby non deve trasformarsi in “odio” per tutte le stagioni. Siamo siciliani e dobbiamo essere orgogliosi della nostra terra e dei suoi residenti. Ben vengano altri frequentatori di questo sito che fanno del buon senso e de buon gusto il loro credo. Si può essere contemporaneamente sportivi, tifosi, simpatizzanti e persone per bene. Lasciamo agli altri l’utilizzo dei mezzi di comunicazione per fare emergere stati d’animo che sanno esprimersi solo con volgarità ed insulti. Aspettiamo non 1 ma 10, 100,1000.10.000 palermitani per dialogare con noi in un confronto civile di opinioni. Buon Natale :heart: :catania: :rose: 😥

  41. Ip Address: 95.238.99.241

    Buongiorno a tutti gli amici del sito :salve: :bye: visto che i calciatori sono andati in ferie,anch’io vado in feri con i miei commenti B-) però,prima di entrare ufficilmente in ferie,colgo l’occasione per porgere a tutti voi un augurio sincero di un Natale pieno di letizia e che il nuovo anno,possa esudire tutti i vostri desideri.

    da Peppe58.AUGURI DI BUON NATALE E BUON ANNO!!!!!

    :heart: :heart: :bye: :bye:

  42. Ip Address: 2.224.195.250

    Joe , Gio ,Ang , Mong. e tutti i f.lli di maglia…

    AUGURI e BUON NATALE !

    non ho voglia di commentare Pescara…

    solo …. che il prossimo anno oltre il sostituto di Gonzalo ,

    che ci porti Frison titolare !

    Joe , una richiesta : nelle faccine aggiungi la sciarpetta-

  43. Ip Address: 93.46.25.51

    Buona Notte a chi no è andato in vacanza :whistle: :catania: :mail: :heart: :rose:

  44. Ip Address: 2.224.195.250

    … e il Catania è sempre rock !!!

    http://www.youtube.com/watch?v=_Aud7AwGGb4

  45. Ip Address: 82.57.88.212

    buonanotte anche a te saretto e val forza :catania: sempre :salve: :salve:

  46. Ip Address: 31.26.171.234

    Buona serata o Buona notte a tutti….
    Sono molto impegnato con i miei arrivati da Catania a passare il natale insieme, ma vi penso sempre….
    sta notte con calma leggo tutto…
    ————————————————FORZACATANIA SEMPRE—————————-

  47. Ip Address: 79.8.119.254

    Buonasera raga’!!!
    Ciao joe , Val ,Angelo (bella la poesia ma io non ci ho capito una “mazza”) , Mongibello, Rosario, Peppe58,!!! :salve: :salve: :salve:

    joe, se puoi come scrive “Val”, aggiungere una sciarpetta o la bandiera con i Nostri colori!!! :good: :good:

    Ciao rosanero a vita!!! :salve: :salve: :salve:
    Ti ringrazio per le belle parole sulla Nostra squadra e ricambiamo gli auguri anche per la tua.
    Siamo contro solo per i derby di calcio e null’altro. :good: :good: :good:

    Sogni rosso e azzurro a tutti!!!

    Ricambio gli auguri di Buon Natale a tutti con le vostre famiglie!!! :bye: :bye: :bye:

    P.S.
    Anche se per 5 minuti, nei prossimi giorni, mi affaccero’ ogni tanto sul sito!!! :bye: :bye: :bye:

  48. Ip Address: 82.57.88.212

    buonanotte giorgio quella che o postato non e una poesia ma sono proverbi siciliani :bye: :bye: :bye: :catania: :catania: :catania:

  49. Ip Address: 31.26.171.234

    Val, appena posso con molto piacere…..

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu