Una sconfitta pesante

 Scritto da il 23 febbraio 2014 alle 18:05
Feb 232014
 

Rigore-chievo

Siamo stati schiacciati nella nostra metà campo da un Chievo che ci ha creduto più di noi. Preso il primo gol su rigore non siamo stati capaci di rimontare, passaggi sbagliati, molto nervosismo in campo, mi è sembrato di assistere al Catania targato De Canio. Oggi si doveva fare il salto di qualità, invece siamo qui a rimpiangere su una partita alla nostra portata.
Per dio era un importantissimo scontro salvezza, bisognava giocarlo con più cattiveria e grinta, ahimè è quella che ci manca sempre quando arriva il momento di tirarla fuori.

L’astinenza del Chievo è giunta alla fine dopo dieci turni senza vittoria, sorpassa il Catania e si porta fuori dalla zona retrocessione., grazie ad un Catania come sempre benefattore. I padroni di casa arrivano vicino l’area di rigore più facilmente,  in almeno un paio di occasioni Paloschi mette i brividi ad Andujar.

Il Chievo, viene premiato poco dopo la mezz’ora di gioco con un rigore il primo stagionale per i clivensi, causato da un  tocco di Alvarez con il braccio sinistro: tiro di Frey, Alvarez tocca con il braccio sinistro un po’ staccato dal corpo e Orsato decreta il rigore.
Come prevedibile nella ripresa i Rossazzurri vanno all’attaco per pareggiare i conti, ma alla lunga non riescono ad impensierire il portiere Agazzi,In area di rigore non riusciamo mai a renderci pericolosi, dopo pochi minuti arriva il radoppio dei padroni di casa, il Catania accusa il colpo, la squadra perde lucidità è una mazzata per gli etnei, che nel finale provano a riaprire la partita, ma escono a testa bassa.Una sconfitta che potrebbe dimostrarsi pesantissima.

Catania hai fatto molto poco, potevi fare di più…

Maran: Abbiamo giocato bene il primo tempo, poi l’episodio del rigore ha cambiato tutto. Non siamo riusciti a mantenere l’equilibrio necessario. Nel secondo tempo poteva starci un rigore, ma poi ci siamo spenti. Un passo indietro rispetto alle ultime gare. Ci vogliamo ritrovare subito e continuare i progressi. Salvezza? Dobbiamo fare la corsa su noi stessi, poi vedremo alla fine cosa ne verrà fuori. La squadra ha le capacità per uscirne.

 

  24 Commenti per “Una sconfitta pesante”

  1. Ip Address: 37.100.9.35

    solita maledizione del fuori casa ,solito catania perdente, ma a chi vuole prendere in giro maran?? inutile preparare in allenamento le tattiche e altro alla fine si perde sempre.Non capisco perche’ contro la lazio si attaccava a frotte e li abbiamo schiacciato e vinto invece qui i palloni si sprecano sempre e purtroppo quando sprechi immancabilmente si perde.
    Il rinforzo che non e avvenuto a gennaio si paghera’ a caro prezzo vedrete e pulvirenti lo sa. A genova perderemo anche li vedrete loro in casa sono forti il chievo di oggi non era la lazio eppure abbiamo perso. Secondo me si decidera’ il destino definitivo del catania a 3 o 4 settimane della fine, una squadra che si deve salvare doveva rendere cara la pelle e invece ci accontentiamo di bergessio che spara come un toro al portiere, senza mai fare una finta un lodi che sparacchia senza mira, e un boateng che non sa che pesci pigliare. O paura che questa sconfitta ci costara’ veramente cara . Infatti i campionati si perdono non all’ultima ma da queste partite.

  2. Ip Address: 93.46.43.93

    Arbitro bastardo c’era un rigore quanto una casa su Keko prima che segnava il Chievo Merdona

  3. Ip Address: 2.194.23.84

    un solo colpevole: Pulvirenti. Stasera a Roma manifesteranno contro LOTITO e qui?? NIENTE, TUTTO ACCETTATO PASSIVAMENTE. Rischiamo di perdere un patrimonio di questa città, l’unica cosa che ci da visibilità nazionale “positiva”, la serie A. Andujar (gia del Napoli), che vuole togliere il posto a Frison?? Pazzesco!! e lo fanno giocare!? Berghessio squalificato, e non abbiamo nessuno a sostituirlo degnamente. Pazzesco!!. Ma dove dobbiamo andare???. Il resto d’Italia non vede l’ora che retrocediamo….(vedere arbitraggi, multe e squalifiche). La nostra sembra una squadra del campionato argentino, con qualche innesto italiano. Rassegnamoci.Pazzesco!!

  4. Ip Address: 87.20.68.139

    Ma di quali KUKKI stiamo parlando, ma di quale errori arbitrali ❓ ❓
    Oggi abbiamo meritato di perdere, abbiamo giocato male in una partita fondamentale per la salvezza, non abbiamo tirato fuori le pa…..lle
    é stata la partita della vergogna, la salvezza sarà dura da conquistare, ma bisogna cambiare mentalità e essere più umili e combattere fino all’ultima goccia di sudore.
    Oggi tutto questo non si è visto, una grandissima occasione persa :mrgreen:

  5. Ip Address: 87.10.98.73

    Serie b oramai ad passo.nessun grido dei tifosi e’ giunto al presidente che spiace dirlo gestisce il calcio come la wind jet.vergogna.

  6. Ip Address: 87.20.68.139

    Non solo la sconfitta contro il Chievo, ma anche l’infortunio a Castro. Molto sfortunata la trasferta di Verona per il Catania. I rossazzurri devono fare i conti con il problema fisico occorso all’attaccante argentino, Lucas Castro. Il calciatore ha subito un fallaccio dal mediano del Chievo, Luca Rigoni (solo giallo da parte dell’arbitro Orsato) nella ripresa del match disputato oggi allo stadio Bentegodi. Il giocatore è uscito dal campo in barella notevolmente sofferente. Il Catania, in una nota apparsa sul sito ufficiale, annuncia però che l’argentino non ha subito un infortunio serio: “forte contusione per Castro, l’esame radiografico in Ospedale esclude fratture. Condizioni da valutare”. Scampato, dunque, il pericolo di una frattura, il giocatore, però, è a forte rischio per la gara di domenica prossima contro il Genoa, gara in cui mancherà anche Gonzalo Bergessio, squalificato. Si tenterà di recuperare Pablo Barrientos, reduce dall’infortunio muscolare patito nella gara contro la Lazio.

  7. Ip Address: 95.238.101.29

    Joe,concordo che la sconfitta sia meritata,ma l’arbitraggio di Orsato nel secondo tempo,è stato “scentificamente” scandaloso.
    Rigore immenso su Peruzzi e espulsione sul fallo a Castro,ma detto questo,sconfitta strameritata di una squadra presuntuosa e mentalmente instabile,e non bisogna dare alibi alla bruttissima prestazione del Catania.

    Contro la Lazio,è scesa in campo una squadra con il sangue agli occhi,contro il Chievo invece,una squadra rilassata,come se con la vittoria di domenica scorsa,i problemi fossero già risolti.

    Questo da conferma che,in società manca quel collegamento con i giocatori,ma ormai diventa stucchevole parlarne,fatto sta,che i giocatori oggi hanno fatto una pessima figura,salvo soltanto Bellusci per impegno e voglia di fare,ma anche Peruzzi non mi è dispiaciuto e come dice Vittorio (che saluto),è un gran bel giocatore.

    Su Andujar,istintivamente l’ho mandato a quel paese,comunque,un vaffa calcistico,ma cosa ci faceva al centro area nel cross??? quest’anno,oltre a tutti i problemi,i due portieri a disposizione hanno floppato entrambi.

    Mexxican,criticare una brutta prestazione della squadra non significa cucchiare,almeno per ciò che mi riguarda,se in una gara tutto va al contrario di come dovrebbe andare ed tutto è documentabile fatti alla mano,evidenziarli è cosa normale,poi magari si può fare con un tono un pò colorito (sempre nel rispetto di tutti),ma rientra nella dialettica delle diverse opinioni.

  8. Ip Address: 79.12.41.9

    CHIAREZZA TI RICORDI QUESTA FILASTROCCA :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:CIAO JOE

  9. Ip Address: 79.33.90.234

    Ebbene, visto che il morale e’ sotto i tacchi, bisogna cercare di trovare il bicchiere se non mezzo pieno, almeno con uno schizzo di gocce dentro, rappresentate dalla Foga espressa in campo seppure disordinata. La grinta di Bellusci, la voglia di Bergessio, la vitalità’ di boateng. Purtroppo a centrocampo li ho visti spenti, le ripartenze lente e prevedibili, l’attacco nullo, rappresentato dal solito Bergessio che non può’ lottare da solo contro tutte le difese avversarie. Gli errori nella campagna di rafforzamento (sic!) estiva non sono stati riparati a gennaio e la tanto agognata punta non è’ arrivata. È’ sotto gli occhi di tutti e penso pure di Pulvirenti, che senza punte non si va da nessuna parte. Vedo squadre in b più’ attrezzate di noi (vedi il siena come ci ha sconfitti). La fede non manca, neppure la speranza, ma ogni settimana si fa sempre più’ dura, perché nessuno ci regala niente ed i punti pesanti c’è li dobbiamo guadagnare. Adesso a Genova senza punte, se Bergessio sarà ‘ squalificato. Sarebbe un sogno fare uno scherzo a preziosi e marchese . Forza ragazzi proviamoci comunque.

  10. Ip Address: 91.253.67.158

    Ciao peppe58…….E vero che abbiamo giocato male , purtroppo da qualche giorno che dico l’arbitro Orsato non doveva dirigere questa partita delicatissima basta vedere la vicinanza per capire che questo era un vero e propio scandalo mi riferisco a tutti gli episodi che secondo me hanno falsato il risultato,non voglio aggiungere altro

  11. Ip Address: 79.12.41.9

    PURTROPPO LE SCONFITTE NON SONO MAI LEGERE IN SPECIAL MODO COME AVVENGONO MA NON PER QUESTO IL CATANIA DEVE MOLLARE ANZI DEVE LOTTARE FINO ALLA FINE FORZA CATANIA SEMPRE 😉 😉

  12. Ip Address: 78.86.45.8

    Per favore lasciate stare Maran in pace. Fa quello che puo’ coi giocatori che ha. Non è sempre colpa dell’allenatore. Non abbiamo attaccanti, che puo’ fare Maran. Appoi Andujar che è portiere? Meno male che le altre squadre sono ancora la’. Probabilmente la scorsa domenica abbiamo vinto si’ grazie ai nostri meriti, ma forse anche di piu’ per i demeriti della Lazio.

    Comunque, ancora la’ siamo, ce la possiamo giocare. Viremu cu ioca in attaccu duminica prossima a Genova. Facitici na chiamata a Spinesi va.

  13. Ip Address: 79.47.31.51

    il sassuolo ha perso….

  14. Ip Address: 151.74.163.236

    La designazione di Orsato è scandalosa.
    Noi ci abbiamo messo del nostro comunque, abbiamo schiacciato la Lazio non siamo riusciti a farlo contro una squadra più scarsa dei bianco celesti.
    Dove sta la verità ?
    Quale dei due Catania è quello vero?
    Quello di domenica che non merita di lottare per la retrocessione ?
    Oppure quello di oggi, che merita il posto che occupa attualmente?
    E domenica? Out Bergessio ( senza un sostituto di ruolo ) out Castro ( quello visto oggi é poca cosa) out forse Barrientos .
    Attendiamo qualche mavarìa…..

  15. Ip Address: 188.106.188.137

    Mexxican ma ta viristi a pattita?? Il chievo ha fatto un pressing ca nuattri nu nzunaumu a notti. FItemu tuttu u sicunnu tempu, non si può sempre dare la colpa all’arbitro.
    La veritá è che si è rivisto paro paro il Catania del girone di andata e di quello di ritorno con de cantro, un Catania privo di idee e che non sa che abbia la palla annavanti sperando che qualche attaccante la butti dentro.
    Spero solo che a genova si faccia un punto, finora negli scontri diretti siamo sotto e di brutto…

  16. Ip Address: 67.242.203.211

    Non c’e” niente da dire e poco da recriminare perche’ il Chievo ha meritato la vittoria e la nostra squadra ha fatto un passo indietro rispetto a domenica scorsa.Fa rabbia ,comunque che tutte le altre concorrenti hanno perso perche’ un’eventuale nostro risultato positivo ,avrebbe avuto degli effetti forse decisivi sulla nostra classifica.Mancano ancora 13 partite e tutto ancora puo’ succedere ma dovremo recuperare quello spirito visto contro la Lazio.Sara’ interessante anche notare con quali giocatori la nostra squadra scendera’ in campo nella prossima partita perche’ mancheranno almeno 2 titolari e l’attacco che continua a essere il nostro punto debole avra’ gli uomini contati..Tutte le nostre avversarie hanno si perso ma hanno lottato fino all’ultimo secondo per evitare la sconfitta[Bologna,Livorno,Sassuolo’] ,cosa che il CATANIA NON HA FATTO..SEMPRE FORZA CATANIA

  17. Ip Address: 80.180.151.54

    Buongiorno raga’!!!

    Ciao angelo e a tutti!!!

    E’ uscita una bella giornata di sole.
    Gli alberi di frutta sono in fiore mentre il Catania sembra un fiore chenon fiorisce mai.

    Ormai siamo quasi in primavera e ieri abbiamo commesso l’errore di perdere contro una nostra concorrente che non e’ il Chievo degli anni scorsi.
    Andiamo a Genova contro il Genoa, un’altra squadra che ci vuole sbranare come le altre per aver 3 punti facili.

    Come dico bisogna aver speranza anche se le possibilita’ diminuiscono.

    Ci manchera’ Bergessio, Castro, forse Almiron, forse Barrientos. Maran piu’ di quello che sta facendo non puo’!!!

    Buona giornata a tutti!!!

  18. Ip Address: 82.145.218.14

    Buongiorno a tutti pari!!!!!!
    Ieri io me frati Pippo abbiamo assistito alla ennesima farsa della squadra rossazzurra!!!
    Un primo tempo giocato solo dal Catania e però come al solito non c’è nessuno che la sa mettere dentro…..
    Nel secondo tempo non si capisce cosa sia successo negli spogliatoi e tutto è cambiato, inesistente la squadra, non si riusciva ad anticipare l’avversario e giocavamo con 2 in meno!!! Poi la svolta, maran toglie prima keko, l’unico che correva e poi rinaudo!!!!! Cambi che non ho capito, la frittata è servita con andujar ca taliava i palummi ca vulavano o bentegodi e 2a0!!!!!!
    Iu e Pippo come tutti i presenti siamo usciti scioccati dallo stadio, sono arrivato a casa a pezzi, deluso e molto incazzato!!!!
    Ora un altra domanda mi faccio dentro il mio cervello, ma ruminica in attacco cu cui spacchiu ama jucari?????

  19. Ip Address: 79.10.36.238

    buongiorno a tutti fratelli dal cuore rossazzurro tutti siamo rammaricati per una prestazione a dir poco deludente adesso a genoa io spero che si passino la mano sulla coscienza e spero sempre nella salvezza anche se sara sul filo del rasoio forza catania sempre ciao matteocifalotu mongibello giorgio 😉 😉

  20. Ip Address: 79.10.36.238

    si matteocifalotu maran a fatto dei cambi che anche secondo me non doveva fare pero li a fatti la mia impressione e stata di una partita falsificata ma non lo voglio nemmeno pensare buonagiornata che non lo e 😉 😉

  21. Ip Address: 79.10.36.238

    VERONA – Scongiurato stop lungo per Lucas Castro. La radiografia parla di una semplice contusione alla tibia per il giocatore rossazzurro, infortunatosi al 24′ del secondo tempo su brutto fallo di Rigoni. Il giocatore uscito in barella, ha effettuato una radiografia alla tibia destra presso l’ospedale di Verona. Da verifica nei prossimi giorni i tempi di rientro.

  22. Ip Address: 79.10.36.238

    CATANIA, Spolli: “Sarà una lotta fino alla fine. Credo in questo gruppo”
    23.02.2014 20:30 di Andrea Carlino Twitter: @acarlino85

    Al termine della gara persa contro il Chievo, il giocatore del Catania, Nicolas Spolli, interviene in mixed zone. Queste le sue parole raccolte da Itasportpress: “Sappiamo che sarà una lotta fino alla fine. Abbiamo perso una partita importante. Dobbiamo migliorare e cercare di fare meglio la prossima partita. Nel primo tempo abbiamo avuto occasioni che non abbiamo concretizzato. Dopo il rigore loro hanno fatto il loro gioco ed è stata difficile recuperarla. I primi 30 minuti sono stati positivi, poi non abbiamo riuscito a concretizzare. Rigore? C’era, ma anche uno su Peruzzi. Dobbiamo correggere tanti aspetti. Sarà una lotta fino alla fine. La classifica è corta e possiamo stare in poche partite fuori dalla zona salvezza. Dobbiamo migliorare anche sotto l’aspetto psicologico. Cagliari? Penso che siano anche loro coinvolti nella lotta salvezza. Infortunio a Castro? E’ un’annata così, dobbiamo essere forti anche su questi aspetti. Dobbiamo cercare di andare avanti. Più importante con il Genoa o con il Cagliari? Ormai tutte sono importanti. Sarà una lotta fino alla fine. Sarà una settimana dura? Beh, ormai ci siamo abituati. Ho fiducia in questa squadra. Possiamo salvarci. Dobbiamo dare di più tutti quanti. Il secondo goal? E’ stato un gran colpo del giocatore. Peccato, un piccolo errore del singolo lo paga la squadra. Peruzzi? Mi fa piacere per la sua convocazione. E’ un giocatore che sta dimostrando di essere all’altezza del calcio italiano”.

  23. Ip Address: 37.119.246.149

    Giocherà Leto.
    Finalmente avrà la possibilità di fare vedere che sa anche segnare.
    Certo un attaccante si poteva prendere a gennaio evidentemente si è deciso che era superfluo.

  24. Ip Address: 93.46.43.93

    Siti m’pugnu di canciabanneri duminica scossa tuttu apposto vero e uora no
    u Catania fici a so pattita finu o 30 min iucau sulu u catania 5 tiri mpotta Peruzzi acchianava tipu razzu e poi 2 controperi rigore gol e finiu u primu tempu.
    O secunnu tempu attaccamu c era rigore quantu a statua ra libbetta pi nuatri ie du cunnutu ie sbirru abbitru nn nu resi riparti l azioni punizioni po Chievo Merdona batti a punizioni gol ie finiu a pattita

Spiacenti, i commenti sono chiusi.

su
giu