Benfatto Catania

 Scritto da il 13 Novembre 2022 alle 17:40  Aggiungi commenti
Nov 132022
 

Dopo il pareggio esterno inaspettato di Cittanova, il Catania si e’ritrovato al Massimino in questa domenica di metà novembre, per affrontare il Canicattì di mister Bonfatti che, fedele al suo 4/3/3, si trovava ad occupare il tredicesimo posto in classifica con dodici punti, avendo vinto e pareggiato tre incontri e persi quattro.

Formazione tipo schierata anche contro i rossazzurri con Scuffia in porta, Di Mercurio, Pettinato,  (al posto dell’infortunato capocannoniere della squadra Raimondi con tre gol), Conti ed il capitano Tedesco, a centrocampo  Cardinale, Privitera e Sidibe e in attacco  il 2004 Scopelliti,  Manfre’ ed Iezzi.

Assente Ferraro per squalifica, in panchina Michele Zeoli che lo ricordiamo in maglia rossazzurra nelle stagioni 2000/04 in serie B e C, rispondeva con qualche concordata variazione alla formazione rispetto ad altre sfide, proponendo Bereth tra i pali, in difesa Castellini e Lorenzini centrali e ai lati  Rapisarda e Boccia, centrocampo che vedeva Lodi con Vitale e Rizzo e in attacco ritorno dal primo minuto per Sarao con De Luca e Sarno esterni.

Un bel pomeriggio di sole accoglieva le due squadre tra sventolio di vessilli e cori  beneaugurali di oltre quindicimila presenti sugli spalti.

Agli ordini del signor Cappai della sezione di Cagliari che assegnava dopo il sorteggio il calcio d’inizio agli ospiti, oggi in maglia biancorossa, mentre i rossazzurri si proponevano in maculata, ospiti che non concedevano sconti e timori reverenziali votati dai primi minuti a fare gioco contro i più quotati avversari che provavano a dialogare tra di loro ma commettendo alcuni errori di troppo in fase di passaggio e manovra.

Dall’undicesimo il Catania cominciava ad aumentare i giri tentando con alcuni cross in area avversaria ad avere la meglio ma nessun rossazzurro riusciva a trovare lo specchio della porta, in particolare Vitale, in due occasioni,  girava fuori  il pallone  prima di testa e poi di piede.

Al ventesimo Sarao veniva agganciato in area da Pettinato ma il pallone arrivava a Rizzo che spediva in rete ma l’arbitro, deciso, indicava il dischetto per il precedente intervento. Rigore netto   che Lodi dagli undici metri si faceva parare  da Scuffia e il risultato rimaneva ancora a reti inviolate.

Il Catania non ci stava e premeva con più decisione, anche se cominciava in contemporanea a  serpeggiare anche il nervosismo per la buona opportunità sprecata.

Al trentasettesimo su azione di contropiede, Iezzi saltava Rapisarda e crossava per Manfre’ che non insaccava per questione di centimetri.

La partita rimaneva viva con i padroni di casa a spingere, in particolare dalla sinistra, perché il lato destro con Sarno e Rapisarda risultava coperto dai biancorossi che sicuramente avevano ben studiato i rossazzurri ma quando le linee di porta sembravano invalicabili, nell’unico minuto di recupero, su calcio di punizione di Sarao, De Luca di testa colpiva la traversa e la palla tornava in campo dove Rizzo,  sottoporta, la calciava di forza portando in vantaggio i rossazzurri.

Stavolta il gol c’era tutto e su questo  vantaggio si chiudeva uno spigoloso primo tempo che portava finalmente qualche sorriso sui volti dei calciatori rossazzurri e sugli spalti.

La ripresa iniziava senza sostituzioni e con gli ospiti che cercavano di reagire alzando il loro baricentro con Sarao costretto a rinforzare il centrocampo per contenere quello avversario che sembrava avere più benzina ed infatti, al cinquantaseiesimo, Zeoli optava per Palermo al posto di Lodi ed il Catania aumentava la pressione ma le giocate non impensierivano l’attenta retroguardia ospite.

Al sessantesimo spazio ad Andrea Russotto per De Luca e quattro minuti dopo Jefferson per Sarao mentre Bonfatto sostituiva Sisibe con Fuschi .

Al sessantasettesimo, su bel cross basso di Russotto, proprio l’appena entrato Jefferson calciava in rete portando a due le reti di vantaggio.

Al minuto  settantatre usciva Iezzi per Licciardello che poteva così ammirare da vicino il perfetto stacco di testa di Jefferson su cross di Rapisarda portando a tre le reti etnee.

Dopo il terzo gol, spazio a Somma per Rapisarda preservato anzitempo per la sfida contro il Lamezia essendo entrato in diffida e Giovinco per Sarno mentre il Canicattì sostituiva Privitera, catanese doc, per Sinatra e Manfre’ con Corrado.

Sul tre a zero all’ottantaduesimo la spinta degli ospiti, privi adesso dei loro giocatori più rappresentativi stentava, ed era adesso il Catania a forzare per cercare il quarto gol che quasi arrivava per merito di Russotto ma Scuffia  era abile a distendersi e respingere.

L’ultimo cambio nei minuti finali tra Cardinale e Scalisi era il prologo ad un calcio di punizione al novantesimo da appena fuori dall’area avversaria che calciava Giovinco alle stelle.

Dopo quattro minuti di recupero, scoraggiati gli avversari ed appagati i rossazzurri, il match si chiudeva consegnando al Catania il decimo successo in attesa della partita successiva contro proprio il Lamezia, secondo in classifica che oggi a Vibo Valentia non e’ andato oltre il pari.

Un Catania che ha avuto qualche difficoltà nel primo tempo dovuta più al nervosismo dopo l’errore dal dischetto ma che nella ripresa ha sovrastato gli avversari, meritando il successo odierno.

Adesso testa al Lamezia per la partita più importante di questo girone d’andata, perché un eventuale successo sul campo dei calabresi, diciamolo sottovoce, consegnerebbe al Catania la  targa di schiacciasassi di questo girone.

 

 

  17 Commenti per “Benfatto Catania”

  1. Ip Address: 82.82.40.96

    10 vittorie su undici partite e dieci punti di distacco dalla seconda. Cosa si può volere di più? Grandi ragazzi e grande mister (e anche il suo sotituto) 😀

  2. Ip Address: 151.34.181.141

    Partiamo dalla certezza che siamo a metà novembre e non ottobre 😝. Un Catania da 10 e lode che oramai è un’altra certezza come dieci anche i punti di distacco che ci separano dalla seconda dove proprio la prossima settimana andremo a fargli visita a casa loro . ❤️💪💙 a parte tutto questo faccio i miei complimenti a raggio libero per l’articolo come sempre molto chiaro e preciso , un saluto a tutti , ciao jamajama come stai?

  3. Ip Address: 94.34.10.228

    Buonanotte a tutti, complimenti a tutta la squadra e organizzazione. 10 punti avanti alla 2°. Forza ragazzi continuiamo così, torniamo nella serie che ci compete.💪❤️💙

  4. Ip Address: 101.58.61.245

    Grande Catania e se vinciamo la prossima non ci raggiunge più nessuno

  5. Ip Address: 45.9.76.16

    Ciao Mexxican
    Tutto bene e tu come stai?
    Saluti a tutti e come sempre
    Forza Catania

  6. Ip Address: 188.217.51.255

    Vittoria meritata, pubblico stupendo. Non sopporto l’abitudine di alcuni giocatori di entrare in campo con i calzettoni strappati, volutamente….
    Fozza Catania e buona settimana a tutti

  7. Ip Address: 87.17.157.76

    buongiorno a tutti. Vittoria convincente di questo Catania della serie non ci nne’ pi nuddu.
    Se nunciamo la prox penso che sarà tutta discesa anche perché i valori in campo sono di gran lunga più importanti.
    Primo tempo che serve a stancare gli avversari ma va giocato come si deve perché a Cittanova abbiamo giocato solo nel secondo tempo ed infatti gli avversari erano riposati e malgrado i 4 attaccanti non abbiamo fatto nulla .
    Abbiamo il miglior attacco e migliore difesa del girone continuiamo così prox traguardo la serie C

  8. Ip Address: 2.38.150.27

    + 10 rispetto alla seconda in classifica che affronteremo nel prossimo turno e mancano 3 partite per completare il girone d’andata. Domenica auspicabile vincere ma cosa più importante non perdere per mantenere almeno lo stesso distacco. Concordo con Cataneseanapoli, primo tempo per togliere energie agli avversari e poi nel secondo approfittare della rosa lunga formata da giocatori che hanno le medesime qualità dei compagni che hanno giocato nel primo tempo.
    Questa è la forza del Catania rispetto a tutte le altre squadre

  9. Ip Address: 151.46.36.167

    Per i tifosi del Catania sarà disponile solo la curva ospiti che ha a disposizione 550 posti. I biglietti saranno in vendita presso il Box Office in via Giacomo Leopardi, 95 95127 (Catania).

    Avevano paura dell’invasione rossazzurra ??? Oppure sperano di vincere il campionato 😆. Una buona serata a tutti. Ciao jamajama si tutto bene 💪 è sempre forza ❤️💙

  10. Ip Address: 101.58.61.245

    Domenica evitare assolutamente la sconfitta

  11. Ip Address: 5.77.107.185

    Domani vorremmo avere solo conferme.
    Battere il Lamezia per poter viaggiare in solitaria verso la promozione.

  12. Ip Address: 188.217.51.255

    Domani è importante non perdere. Buon fine settimana a tutti

  13. Ip Address: 151.38.121.54

    Ho appena sentito le dichiarazioni dell’allenatore del Lamezia, veramente ridicolo e penoso , già da più di una settimana che piange per dei rigori avuti contro , solo allo scopo di favorire il Catania . Ho l’impressione che questo pseudo 🤡 è solo in cerca di visibilità………

  14. Ip Address: 101.58.61.245

    Mexxican le solite recriminazioni dei perdenti quando hanno perso col cilento in casa avevano incassato il gol dopo pochi minuti e non sono stati capaci a rimontare sarebbe stato da licenziare.Se il Catania è favorito dagli arbitri può anche valere la tesi che l’arbitro che ha diretto cittanovese catania sia stato pagato dal Lamezia visto la mancata concessione di un rigore netto non concesso a Catania nei minuti di ricupero,ma ragionare in questo modo sarebbe scendere allo stesso livello di questo spregevole personaggio

  15. Ip Address: 151.34.65.168

    Buongiorno e buona domenica a tutti, si Gaetano pienamente d’accordo con te un personaggio “dei perdenti “ infatti sta cercando di mettere le mani avanti nel caso di un risultato negativo , la colpa degli arbitraggi , invece se il risultato è positivo ,si da la colpa del sistema calcio è così spiega il perché si trova in seconda posizione , un personaggio veramente squallido e ridicolo . Purtroppo specchio della nostra cultura calcistica

  16. Ip Address: 151.68.88.92

    A quando pare a Lamezia causa maltempo il campo di gioco non è praticabile , chissà a chi darà la colpa è cosa dirà il suo allenatore 😡

  17. Ip Address: 188.106.76.136

    Anche questo scoglio è stato superato indenni. Rimangono dieci punti di distacco. Fozza Catania

 Lascia un commento

ATTENZIONE: I contenuti dei commenti rappresentano ESCLUSIVAMENTE il punto di vista dell'autore. Nei commenti e' vietato compiere o indurre a compiere qualsiasi tipo di reato, ed e' vietato Danneggiare, lesionare in alcun modo i diritti altrui. E che il commento non abbia contenuto razzista o sessista, non sia offensivo, calunnioso o diffamante. La Redazione si riserva il diritto di rimuovere i commenti che violino le precedenti regole a suo insindacabile giudizio. Gli IP sono registrati ed utilizzati in caso di controversie per intraprendere percorsi legali contro i molestatori.


(Richiesto)

(Richiesta. Non sarà pubblicata)

Question   Razz  Sad   Evil  Exclaim  Smile  Redface  Biggrin  Surprised  Eek   Confused   Cool  LOL   Mad   Twisted  Rolleyes   Wink  Idea  Arrow  Neutral  Cry   Mr. Green

su
giu